Select Page

Advertisement

Mese: dicembre 2016

Podcast: 39 – Salottino, con Jon Rudd

39 - Salottino, con Jon Rudd da Corsia4 | Il Salottino di Corsia4 https://api.spreaker.com/download/episode/10201983/podcast_39_salottino_con_jon_rudd.mp3   Fresco di nomina al centro irlandese nazionale di alta performance, è con noi oggi Jon Rudd, tecnico del Plymouth Leander ma soprattutto di Rūta Meilutytė e Ben Proud, campioni e medagliati olimpici. Se riuscite a resistere al terribile inglese di bierre e ai suoi strafalcioni e a non restare ammaliati dalla pronuncia di sua moglie e di Cristina, un quarto d’ora interessante con Jon che ci spiega come è nata (per caso!) la sua carriera, come ha fondato l’organizzazione di cui è a capo...

Read More

Corsia Master, tutti i numeri del circuito Supermaster: RECAP dicembre 2016

Corsia Master dà… i numeri! Anticipiamo il Recap del mese di dicembre per scoprire quanto è successo nel circuito Supermaster in questo avvio del 2016. Grazie ai risultati elaborati per il nostro Pagellino MasterS, che ogni settimana sforna statistiche, grafici e classifiche dedicate alle manifestazioni del circuito nazionale, vi proponiamo una fotografia mensile per rimanere sempre aggiornati. Iniziamo da qualche commento sulle manifestazioni: quali sono le migliori del mese valutate da Corsia4 sia per il voto globale che per i singoli parametri presi in considerazione e come sono distribuiti i punteggi. Passiamo quindi ai record stabiliti e alle classifiche speciali elaborate, oltre ai migliori...

Read More

Nuoto Moda, colore e design i protagonisti del 2016

Quando si sceglie di investire in un costume da gara lo si fa per le sue caratteristiche tecniche e perchè si pensa che, grazie al suo intenso livello di compressione, la performance possa giovarne. Molto più raramente, invece, si decide quale pezzo acquistare in base all’estetica, che diventa un criterio secondario, da prendere in considerazione soltanto quando si è già scelta la caratteristica tecnica che deve possedere il modello. Nonostante questa tendenza i principali marchi di swimwear al mondo, inizialmente orientati al monocolore – sostanzialmente nero – si stanno lanciando sempre più frequentemente in sfide che di black & white...

Read More

Fatti e Misfatti, le notizie dal mondo del nuoto: Lochte presto papà

Con qualche giorno di anticipo arriva il Santa Claus delle piscine di tutto il mondo a portare i suoi doni. Tra i suoi graditi regali tornano per l’ultima edizione del 2016 le “pillole del mese”, in questa occasione stringate e tenute a dieta in vista delle abbuffate natalizie. Qualcuno, o forse meglio dire qualcuna, si dev’essere comportata male in questi giorni perché le notizie che arrivano dall’altra parte dell’oceano spezzeranno il cuore di tante fanciulle. Ma c’è anche tempo per qualche risata e un po’ di risultati della vasca, dopo che il Mondiale di Windsor ha chiuso le competizioni internazionale del 2016. Bosnia – Ismail, un bambino speciale ( 9 dicembre 2016 ) Mentre tante stelle del nuoto mondiale si confrontavano a Windsor, arriva dalla Bosnia la storia di Ismael Zulfic, un bimbo di sei anni senza braccia, che nuota e salta in acqua come tutti gli altri. In questo video diffuso dalla pagina Facebook AJ+ si vede la lezione tipo del piccolo Ismal che un giorno chissà non possa essere protagonista alle Paralimpiadi realizzando il sogno del papà! Finlandia – Si ritira Hanna-Maria Seppälä ( 11 dicembre 2016 ) L’abbiamo vista per un ultima volta nella frazione finale della 4x100 mista femminile ai Mondiali in corta di Windsor. Hanna-Maria Seppälä, un nome che da più di 15 anni gira tra le piscine di tutto il mondo. La bellissima...

Read More

Santa DARKPOOL, dopo gli invernali di Riccione si diventa più buoni?

“Nas alegrias e nas horas difíceis, meu furacão tu és sempre um vencedor” inno ufficiale del Chapecoense Il mio idolo personale è sempre stato Iames Bottazzi. Non è una presa per il culo, il nome è proprio quello. E’ un albero di Natale di 2 metri e 25. Una vita normale, da albero di Natale, stagionale, a tempo determinato non regolata da voucher. Ho sempre avuto un ottimo rapporto con lui. Eravamo molto amici una decina di anni fa. Un albero evoluto, con le palle, che usciva dal suo sacco quando era il momento e si metteva addosso gli addobbi. Proprio così, grande abbastanza da essere capace di vestirsi da solo. Tra l’altro conviveva con una gatta. Voglio tornare a sintonizzarmi con il suo spirito natalizio e quindi ci saranno alcuni cambiamenti. Temporanei. In primo luogo basta col cinismo da quattro soldi e i commenti di dubbio gusto sulla misura nel costume, la temperatura dell’acqua, la situazione geopolitica dell’universo, la moglie di Trump, il colore del boa nella canoa.   E’ in arrivo il Natale e mi occupo di bontà: d’ora in avanti si parla di quello, fottuta Bontà. E Serenità. E anche Felicità. Non voglio farmi mancare nulla.   “Alla fine Natale per uno incapace di essere felice, è una specie di test. La felicità, se vuoi averla, puoi cominciare col fingerla e quello natalizio è il periodo...

Read More

Ultimi Tweet