Select Page

Advertisement

12 ore Nuotando con Amore

La beneficenza e il nuoto si incontrano nuovamente e questa volta lo faranno a Roma, al “Nautilus Sporting Center”, per la quarta edizione della “12 ore Nuotando con Amore”. L’appuntamento è domenica 15 giugno, tutti ai blocchi ore 9.00 lo start d’inizio, ore 21:00 la fine, almeno della prova in acqua, perché la serata regalerà ancora l’esibizione degli “Anonima Armonisti”, gruppo musicale molto conosciuto a Roma che come molti altri personaggi illustri darà il suo contributo alla raccolta fondi, che quest’anno andrà totalmente in beneficenza all’AISM(Associazione Italiana Sclerosi Multipla). I primi a contribuire saranno sicuramente gli iscritti alla gara, con già presenti dodici squadre composte tutte dal numero massimo di partecipanti, ovvero trenta, che durante l’intera giornata potranno scendere in acqua alternandosi a loro piacimento per percorrere il maggior numero di metri possibile. I campioni uscenti sono i ragazzi della “Leonida’s Team” che ha vinto sia la seconda che la terza edizione. Ma sarà così anche quest’anno?? Abbiam chiesto questo ed altro a Luciano Vetri, organizzatore della manifestazione.

“Siete arrivati alla quarta edizione, che si annuncia spettacolare? Ma come è partito tutto?”.   

Nasce da un’esigenza personale, da sempre avrei voluto partecipare a una 12 o 24 ore, ma in Italia non se ne vedevano e per farlo dovevo andare all’estero. Così decisi di portarla a Roma. La prima idea era quella, poi con il passare del tempo ho pensato che poteva essere qualcosa di più di una semplice gara, e che avrebbe potuto aiutare le persone e le associazioni più in difficoltà. I ricavati delle prime due edizioni infatti sono andate a un’associazione (Arcobaleno) che conoscevo e sapevo fosse in un momento difficile e anche grazie al nostro contributo si è ripresa.

“Quest’anno invece la beneficenza è a favore dell’AISM”.    

Esatto. Però ho sempre cercato di dare qualcosa di concreto, con un significato più realistico. Per esempio i ricavi di quest’anno, che saranno totali poiché dei 15 euro dell’iscrizione e di tutto il resto noi non teniamo nulla, serviranno per aprire un corso di nuoto per ragazzi affetti da sclerosi multipla.

“Passiamo al lato pratico. Come si è evoluta questa manifestazione in questi anni?”.           

Si è evoluta tantissimo. La prima edizione sono venute persone che conoscevo, amici e otto squadre, mentre l’ultimo anno, comprese tutte le attività connesse, erano presenti 1500 persone e quest’anno se ne avranno anche di più. E’ una cosa bella perché fa piacere vedere che, pur in momenti difficili come questi ci sono persone e aziende, come quelle che ci  fanno da sponsor, che aiutano volentieri per una nobile causa.

“La gara è aperta a tutti, agonisti, Master, Uisp…?”

Assolutamente sì. Tutti presenti e avremo anche alcuni grandi atleti attuali come Rolla oppure Alessia Filippi che farà da madrina e Cristina Chiuso. Abbiamo collaborato con tanti sportivi importanti che hanno prestato il loro nome per pubblicizzare l’evento, come Lisa Fissneider, Ilaria Bianchi, Andrea Calcaterra o  l’attore romano Maurizio Battista. Sono stati tutti molto gentili e carini, tutti hanno risposto in modo entusiasta, anche la Nazionale di Fondi ci ha aiutato.

“Ma alla fine chi vincerà?”

 La “Leonida’s Team” campione uscente è presente ma ci sono un altro paio di squadre molto forti e agguerrite, non si può sapere chi la spunterà. Di sicuro parteciperanno alcuni atleti affetti da sclerosi multipla, perché le associazioni a cui andrà il ricavato hanno sempre partecipato attivamente a questa steffettona, l’anno scorso per esempio hanno gareggiato alcuni ragazzi affetti dalla sindrome di Down ( il ricavato è andato all’associazione “La Casa Nuova”).

Insomma si prospetta una domenica ricca di divertimento e tanto nuoto. Ma come già detto non solo quello: chi non è riuscito a iscriversi alla gara potrà innanzitutto dare comunque il suo contributo con una donazione, ma anche provare gratuitamente i vari corsi messi a disposizione al Nautilus  come lo Zumba Fitness, l’Hip-Hop, lo Spinning, lo Striding, la Danza, il Karate, la Capoeira, il Krav Maga, il Waff ed il Pilatesome . Presente anche un torneo di beach volley gratuito due contro due, oltre alla presenza della Croce Rossa Italiana che terrà delle dimostrazioni di disostruzione pediatrica. Il tutto ripreso da un drone, messo a disposizione da Daniele Nuovo, titolare della società di consulenza informatica Ausonia IT. Tutte le informazioni si possono trovare sulla pagina facebook del Nautilus Sporting Center oppure sul sito www.12orenuotandoconamore.org. Una bella iniziativa per divertirsi e fare del bene!!!

About The Author

Ultimi Tweet

?>