Select Page

Advertisement

Pioggia di record ad Eindhoven

L’edizione 2013 della Fina Arena Swimming World Cup, che è incominciata oggi con la tappa di Eindhoven, è stata contrassegnata dal miglioramento di ben tre record del mondo (tutti risalenti all’èra dei costumi in poliuretano) e altrettanti record continentali di vasca corta.

http://www.corsia4.it/images/news/WordCup2013_Day1.jpg

Il primo record del mondo è stato stabilito nei 200 farfalla ad opera del sudafricano Chad Le Clos che con 1’49’’04 ha cancellato il tempo del brasiliano Kaio Márcio de Almeida (1’49’’11, Stoccolma 10 novembre 2009).

Il secondo primato a cadere è stato quello dei 200 misti femminili: l’ungherese Katinka Hosszú, che aveva già migliorato nelle batterie mattutine il precedente record della statunitense Julia Smit (2’04’’60, Manchester 19 dicembre 2009) ha nuotato la distanza in 2’03’’20, diventando così la prima donna scendere sotto il muro dei 2’04’’.

Poi è stata la volta della beniamina di casa, Ranomi Kromowidjojo: fresca campionessa del mondo dei 50 stile libero in vasca lunga, l’olandese ha nuotato la distanza in 23’’24, limando 1/100 al precedente record detenuto dalla connazionale Marleen Veldhuis (23’’25, Manchester 13 aprile 2008).

Nel pomeriggio olandese gloria anche per l’Italia: Fabio Scozzoli ha migliorato il suo record europeo dei 50 rana (26’’11, Ostia, 4 agosto 2011), portandolo a 25’’88. L’azzurro si è piazzato al secondo posto dietro Roland Schoeman: il sudafricano (33 anni) si è reso protagonista di un sensazionale exploit, nuotando 25’’86 che costituisce la migliore prestazione mondiale in tessuto della distanza.

Alla festa del record andata in scena oggi nella piscina di Eindhoven ha partecipato anche la neozelandese Lauren Boyle: con 8’01’’22 negli 800 stile libero non solo ha polverizzato il suo record continentale (8’08’’62 di Istanbul 2012), ma ha nuotato anche il secondo miglior tempo di sempre, a soli 16/100 dal record mondiale di Camille Muffat, al quale si è avvicinata anche la spagnola Mireia Belmonte García, ottima seconda con 8’01’’43.
Record continentale infine anche per l’australiano Kenneth To nei 100 misti: 51’’31 per il nuovo primato dell’Oceania.

Per le notizie, risultati e commenti sulla World Cup 2013 rinviamo alla discussione sul Forum

About The Author

Marco Agosti

Grande esperto di cifre e di parole ci offre appassionati resoconti di tutte le maggiori manifestazioni

Ultimi Tweet

?>