Select Page

Advertisement

Mare Nostrum 2014

Mare Nostrum 2014 src=
<URL=”http://www.marenostrumswimming.com/”>Mare Nostrum 2014 le date del torneo

Monaco 7/8 giugno
Canet 11/12 giugno
<COLOR=#0000cd>Barcellona 14/15 giugno

<URL=”http://www.natacio.cat/cat/arxiu/download/14114″>Start List e <URL=”http://www.natacio.cat/cat/seccio/veure/735″>Risultati
<URL=”http://www.corsia4.it/threads/7569-Mare-Nostrum-2014?p=130011#post130011″>Discussione su Corsia4

Mare Nostrum 2014 Gran Premio Internazionale di Nuoto Città di Barcellona src=
<COLOR=#0000cd>Gran Premio Internazionale Città di Barcellona

I due giorni di gare a Barcellona

Nathan Adrian continua a dominare le gare veloci dello stile libero del Mare Nostrum,primo sui 100 in 48.08 (22.82 e 25.26),lasciando il più vicino degli avversari,Garcia Hernandez a poco meno di un secondo e primo sui 50 in 21.73 al RC e davanti a Florent Manaudou secondo in 21.87.
Il francese nella prima delle due giornate nuota anche il miglior tempo delle batterie sui 100,48.81,rinunciando poi alla finale pomeridiana.
Il tempo di Adrian sui 100 vale il terzo posto del ranking stagionale.

E anche Irie come Adrian continua,nelle gare a dorso,la propria serie vincente.
Senza avversari sui 100,primo in 53.12 RC e con il connazionale Koga ad oltre un secondo e sui 200 vinti in 1:54.81,un decimo meno del tempo nuotato a Monaco.
Arriva secondo Kawecki,1:57.00 terzo Ryan Murphy in 1:57.83.

Sempre nel dorso,record dei campionati per Koga sui 50,vinti in 24.66.
Stravius,suo principale avversario nelle tappe precedenti,salta la gara.
Nel dorso al femminile si impongono la Davies,27.94 sui 50,la Nielsen,prima nei 100 con 59.63 e la Ustinova nella gara lunga col record dei campionati in 2:08.50.

Protagonista assoluta di questo Mare Nostrum è stata Jeanette Ottesen sui 50 e 100 delfino.Grande tempo nella gara veloce che vince in 25.27,record dei campionati a tre centesimi dal miglior tempo mai nuotato in tessuto,che appartiene sempre alla danese.
Nettamente prima anche sui 100 vinti in 57.20

I 200 rana maschili si annunciavano come una delle sfide più interessanti con in vasca Jamieson Kohinata e Koseki.La gara è stata dominata da quest’ultimo che con 2.08.87 fa segnare il record dei campionati e migliora di quasi un secondo il suo personale.
A 2:10 il campione scozzese e il secondo dei giapponesi.

Si conferma tra i nomi più interessanti del nuoto britannico e internazionale per stile libero e misti,la diciottenne Siobhan O’Connor che si impone sui 200 misti nuotando il personale e il record dei campionati,2:09.63.
Questo tempo consolida anche il suo secondo posto nel ranking stagionale.

Record nazionale e dei campionati per il nuovo volto della rana britannica,Adam Peaty nei 100,vinti in 59.25,tempo che lo fa scalare al secondo posto delle classifiche stagionali dietro Sprenger.
Altri britannici protagonisti sono la Miley e la Willmott sui 400 misti,4:33.25 e 4:34.87 rispettivamente,James Guy sui 400 stile libero,3:48.11 il suo tempo,Francesca Halsall sui 50 stile libero in 24.40 sulla Ottesen a 24.54 ed infine la Carlin sui 400 e sui 1500,4:04.03 e 16:07.41 rispettivamente.
In quest’ultima gara è seconda in 16:25.68 la diciottenne spagnola Vilas,una delle nuotatrici su cui,per il futuro,punta maggiormente la Spagna per lo stile libero e i misti.

Bellissima gara sui 200 farfalla tra Daiya Seto e Pawel Korzeniowski.
Ad imporsi è il giapponese in 1:55.18,tempo che lo conferma al secondo posto del ranking stagionale,sul polacco a 1:55.30.

L’unica vittoria al femminile per gli Stati Uniti arriva dai 200 delfino,una delle poche specialità dove la squadra a stelle e strisce segna il passo a livello internazionale.
2:09.05 per la Adams.

Risultati di spicco vengono anche dai 200 stile libero femminili con la Popova a 1:56.20 RC e dai 200 rana sempre al femminile vinti dalla Watanabe in 2:23.15.
Watanabe che fa suoi anche i 100 in 1:07.74
Nella rana veloce al maschile si impone Nikolaev col RC,27.48 il suo tempo.
Altri vincitori della giornata conclusiva sono il sudafricano Myles Brown sui 1500 in 15:10.82.
David Verraszto sui 400 misti in 4:14.35.
Pernille Blume sui 100 stile libero in 54.04.
Infine Czerniak sui 100 farfalla e Korzeniowski sui 200 stile libero,rispettivamente 52.28 e 1:47.90.

Il programma gare di quest’ultimo appuntamento del mare nostrum 2014 è il classico programma mondiale senza però gli 800 metri,nuotati nella tappa di Canet.
A Barcellona sono previsti invece i 1500.
Grande qualità nella lista partenti messa in vasca dal meeting catalano.
La padrona di casa Belmonte tira un po’ il fiato e sarà in acqua solo nelle gare lunghe di stile libero e misti.
Carlin Willmott e Miley le sue principali avversarie.

Per Chad LeClos gare a delfino.Sui 200,da numero uno al mondo quest’anno,sfiderà il numero due,Daiya Seto,mentre sui 100 se la vedrà col capofila della classifica stagionale,il russo Prudnikov.

Come per Monaco e Canet anche il torneo di Barcellona offrirà nello stile libero veloce e nel dorso gare di grande profondità e alto tasso tecnico.
Nathan Adrian Mare Nostrum Barcellona src= Adrian <foto/sn> e<IMGRIGHT=”Riosuke Irie Mare Nostrum Barcellona src=”http://i61.tinypic.com/wrjj81.jpg Irie <foto/dx:zimbio.com> i vincitori indiscussi finora.

L’americano sui 50 e 100 stile libero ha tenuto a bada gli avversari con un doppio 21.68 e con un 48.67 e un 48.43.
Il giapponese ha dominato il campo con 53.08 e 53.24 sui 100 dorso e con 1:54.91 e 1:54.97 sui 200.
Sui 50 continua il testa a testa tra Stravius e Koga.

Lo scorso fine settimana il meeting di Monaco ha inaugurato il circuito mediterraneo di nuoto,giunto quest’anno alla 20ª edizione.
Nato nel 1992 da un’iniziativa dei club francese “Canet 66 Natation” e spagnolo “Natacio Sant Andreu” di Barcellona che crearono il “Grand Prix Mediterraneen”.
Due anni più tardi con l’ingresso di Monaco nacque il Torneo del Mare Nostrum.
Anche il Sette Colli di Roma ha fatto parte del circuito,uscendone nel 2006.

La seconda tappa di Canet prevede batterie al mattino e finali A/B al pomeriggio con programma gare che ricalca quello mondiale,esclusi però i 1500 stile libero e con serie lente e veloci per quanto riguarda gli 800 metri.

Mare Nostrum 2014 Meeting internazionale di Nuoto di Canet src=
<COLOR=#0000cd>
Duelli al vertice a Canet

Sfide di grande interesse sui 50 e 100 stile libero tra Manaudou Adrian Jones Ervin e Garcia Hernandez.
Sui 100 in gara anche Le Clos,sui 50 da seguire l’inglese Ben Proud,già messosi in mostra col delfino veloce e che ad inizio maggio,ancora diciannovenne,ha migliorato il record britannico portandolo a 21.86.
La velocità al femminile con Francesca Halsall Therese Alshammar,rientrata alle gare a Monaco e la Ottesen capofila delle classifiche stagionali a delfino.

<IMGRIGHT=”Chad Le Clos Mare Nostrum src=”http://www.arenainternational.com/arena_prod/file/public_admin/press-release-ita.jpg
Le Clos nei 200 farfalla se la vedrà con Korzeniowski.
Gara più fitta sui 100 con in gara oltre al sudafricano,i primi tre del ranking stagionale,Prudnikov Konovalov e Takuro Fujii ed il quinto Czerniak.
Al maschile è però il dorso ad offrire le sfide più affascinanti.
Nella gara veloce,Lacourt Stravius e Koga.
Sui 100,oltre al duo francese,in gara anche Irie e il futuro americano della specialità Ryan Murphy,sfida che prosegue anche sui 200 con l’ingresso del polacco Kawecki,primatista europeo e argento mondiale,e di Le Clos.
Dorso al femminile con il confronto tra presente e futuro della specialità a livello europeo,Nielsen Ustinova.

Assente Katinka Hosszu,Mireia Belmonte non potrà fare a gara a chi nuota più km in vasca,avrà comunque un anticipo delle sfide all’europeo di Berlino quest’estate sia nei 400 stile libero,con Muffat e Carlin e sempre con la Carlin nella distanza doppia.
Contro la Willmott sui 400 misti.

Sfide al vertice anche nella rana femminile tra la primatista mondiale Pedersen e la giapponese Watanabe.

Nessun italiano in gara.

About The Author

Ultimi Tweet

?>