Select Page

Advertisement

1966-2016: per non dimenticare

1966-2016: per non dimenticare
I Caduti di Brema

I Caduti di Brema

Perché nuotiamo alla piscina Daniela Samuele in Via Mecenate? Perché incontriamo una squadra, tra le piú forti d’Italia nel salvamento, che é la Sergio De Gregorio? Chi è la Libertas Dino Rora? Cosa andiamo a fare al trofeo Nico Sapio?
Forse questi personaggi non vi dicono niente, ma oggi, 28 gennaio, sono 50 anni che questi nomi insieme a quelli di Diana, Amedeo, Bruno e Carmen – ragazzi come voi – e Paolo – allenatore come me – sono scolpiti sui muri delle piscine.
Per questo l’Italia li onora con la Coppa Brema, che si chiama in realtá Coppa Caduti di Brema.
Per questo oggi saranno ricordati in tante piscine, tra cui la “nostra” vasca di Milano.
E nel fine settimana in tutte le manifestazioni nazionali.
Tanti hanno un angelo custode, noi del nuoto ne abbiamo sette…e hanno pure delle guide, che non li hanno voluti lasciare soli!

 

About The Author

Mauro Romanenghi

Ricercatore per professione, scrittore per passione, allenatore per caso, ma tutto con la massima professionalita'. Nato in Brianza nel 1973, Mauro Romanenghi come il whisky invecchiando migliora ma va preso a piccole dosi. Allenatore dal 1994, dopo la laurea in Scienze Biologiche lavora allo IEO di Milano nel campo della ricerca contro le leucemie e i tumori, e allena nella sua terra di origine quando e come puo' nuoto e salvamento. Collabora col forum di Corsia4 dal 2007, ed e' coautore e pseudoconduttore delle trasmissioni in podcast. Vive ad Arcore (ma non se ne vanta) con la moglie e un cane labrador, i veri angeli ispiratori delle sue cronache.

Ultimi Tweet

?>