Select Page

Advertisement

Bologna, la piscina olimpionica sarà pronta per la nuova stagione

Bologna, la piscina olimpionica sarà pronta per la nuova stagione

Il 15 aprile 2016 sarà ricordato da tutti gli amanti del nuoto di Bologna e dintorni: il taglio del nastro alla piscina dello stadio. Presenti i campioni del nuoto Martina Grimaldi (bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012 nella 10 km di nuoto di fondo) e Marco Orsi, oltre alle autorità: il sindaco Virginio Merola, gli assessori Luca Rizzo Nervo e Riccardo Malagoli.

Hanno presenziato anche altri protagonisti del mondo acquatico: Ilaria Bianchi e Arianna Barbieri della Nc Azzurra ’91 Csi, gli atleti della De Akker Team e Sara Sgarzi, fresca di qualificazione olimpica nel sincronizzato. Per la pallanuoto c’è la President (campionato di A2) e Silvia Baroncini con tutti gli assi del nuoto pinnato.

La piscina dello Stadio, conosciuta come lo “stadione“, era chiusa dal lontano 2003 quando si decise di coprire la piscina, fino a quel momento aperta solo d’estate, con un’innovativa struttura mobile e con tanto di spalti, per trasformare l’impianto in uno stadio del nuoto, a due passi dal Dall’Ara dove invece si corre dietro al pallone.

Prima della chiusura la piscina rappresentava un punto di riferimento per i giovani atleti della città – unica vasca olimpionica del capoluogo – tempio della pallanuoto (da qui è passata anche la Nazionale azzurra di pallanuoto di Rudić) e luogo di ritrovo, non solo agonistico, per generazioni di bolognesi.

Errori di progettazione, perizie sballate e ritardi nei cantieri, così i costi lievitano, cambiano i sindaci, le giunte e gli appalti e Bologna rimane senza vasca olimpionica per una infinità di tempo.

Nelle prossime settimane cominceranno i collaudi, e la promessa è che per l’estate la piscina sarà operativa, con l’obiettivo futuro di portare a Bologna anche eventi internazionali, per i quali però sarà necessario “coprire” la buca dei sub (vedi foto copertina by Marco Orsi – Facebook).

Ed è proprio al Bomber Marco Orsi che abbiamo chiesto le sue impressioni a caldo.

Marco com’è stato il taglio del nastro ?

“L’avevo vista nel 2000 e io ero piccolino. Mi ricordavo solo i muri perimetrali, come  un’arena a cielo aperto.  Adesso è  una cosa spettacolare, una roba incredibile, se vedi le  foto non rendono  giustizia a uno spazio in cui il nome  Stadio è appropriato. Tetto e pareti scorrevoli, tribune sopraelevate per circa 2000 posti di capienza, una sala macchine che definiscono all’avanguardia.

Era ora che anche a Bologna avessimo qualcosa di importante dopo Roma tante città,  perfino Riccione era più avanti di noi. Un capoluogo che non era tale a livello impiantistico. Ripeto, era ora!  Spero che anche possa venire ospitata una grande manifestazione “

E quando sarà operativa?

“Il taglio del nastro è solo l’inaugurazione, per l’utilizzo servirà ancora tempo. Ultime autorizzazioni, alcuni test e verifiche, penso si vada all’estate. L’importante però è che sia tutto pronto. Se l’impianto sarà utilizzabile  tra qualche mese o solo dalla prossima stagione non me ne farò una malattia!”

Intervista Fabrizio Fogliani

Ph Fabio Cetti

VIDEO intervista a Marco Orsi

L’intervista di Corsia4 a Marco Orsi durante gli Assoluti di Riccione

guarda il VIDEO

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>