Select Page

Advertisement

Campionati italiani Master, day 3: 50 dorso da record

400 stile libero, 50 farfalla, 50 dorso, 100 rana e staffetta mista 4 X 50 misti: sono queste le gare che si sono svolte durante la terza giornata diCampionati Italiani di Riccione.

Ad aprire le danze, sotto la pioggia battente durata da mattino a sera, sono stati i partecipanti dei 400 stile libero, senza record italiani (quasi un’eccezione in una rassegna in cui i primati italiani cadono come foglie) e con i migliori punteggi ottenuti da Roberta Maggioni, vincitrice tra le M35, nata nel 1979 e tesserata Canottieri Lecco (4’43”34) e da Marco Alessandro Bravi, primo tra gli M55, nato nel 1956 e che gareggia tra le fila dell’Esseci Nuoto (4’45”55).

Nessun nuovo miglior tempo del Paese nemmeno nei 50 farfalla, dove però fa molto bene Roberta Crescentini, atleta della Larus Nuoto nata nel 1975, che sbaraglia le avversario (per la maggior parte più giovani) M35 e chiude la gara in 28”49, più di tre secondi davanti a Florentina Cicilteu (31”73). Tra gli uomini, invece, il punteggio migliore lo ottiene Yojan Fidel Garcia Viel, nato nel 1982 e tesserato Sisport Fiat, primo nella categoria M30 con 25”90.

I primi record italiani arrivano, finalmente, nei 50 dorso. Sono quelli di Simona Corrado, atleta del Club L’Aquila Nuoto nata nel 1987 tra le M25 (31”98), e tra gli uomini di Giuseppe Avellone, M70 classe 1943 e tesserato Sport Bella Arti (39”62) e di Gianni Stefano Bertoli, M55 nato nel 1959 e del Nuoto Club Milano (31”53).

Ma quello che lascia a bocca aperta il primato nazionale nei 100 ranadell’ottantacinquenne Kaspar Gwendolen, del Flaminio Sporting Club, M85 (2’49”16), mentre tra gli uomini c’è addirittura un M90, Mario De Giampiero, nato nel 1923 tesserato Pol Garden Rimini, con 2’41”81.

La giornata si è chiusa con le staffette miste 4 X 50 mista. Tantissime, ben 206, in cui hanno brillato ben due record italiani: quello della Forum Sport Center nella categoria 240 (Vincenzo Martucci, Marco Stentella, Liana Corniani e Susanna Sordelli) con 2’23”45 e quello della Master Aics Brescia tra gli M100 (Entoni Cantello, Chiara Stefania Orioli, Roberto Gaioli, Nicole Mitelli) con 1’58”32.

About The Author

Ultimi Tweet

?>