Select Page

Advertisement

Kazan 2015 – Io e bierre, piccolo compendio per sole donne

Kazan 2015 – Io e bierre, piccolo compendio per sole donne
io e bierre

al mare con marito appassionato di nuoto

..io e Bierre, mio marito, siamo tornati ieri in tutta fretta dal nostro primo week-end di vacanza.. guida sportiva completa di slalom tra le auto (“troppo lente”) e imprecazioni contro i cronisti di RadioRai (“i tempi, ditemi i tempi, maledizione!”) per riuscire ad arrivare a casa in tempo per vedere la finale della staffetta 4×100 stile uomini..

Ora ditemi voi se è possibile pianificare le proprie vacanze in funzione delle gare di nuoto (altrui, non le proprie).

A sentire lui, si.

Quindi, se anche voi come me avete per marito/compagno/convivente un maniaco dell’acqua clorata, ecco uno schema per destreggiarvi tra i principali appuntamenti internazionali e programmare le prossime vacanze con la vostra “dolce” metà senza incappare in forzosi rientri di emergenza.

Partiamo dalla categoria degli assoluti, così ci togliamo il pensiero perché viene seguita da tutti, purchè minimamente patiti..

ripasso_di_geografia

ripasso di geografia

Quest’anno (2015) ci sono i campionati mondiali a Kazan, come ormai tutte noi sappiamo… L’anno prossimo (2016) sarà la volta dei Giochi Olimpici (le Olimpiadi, per intenderci) a Rio de Janeiro.. e dei campionati europei di nuoto (più banalmente a Londra).

Non abbiamo ancora finito: nel 2017 ritornano i campionati del mondo, ma questa volta a Budapest.

Ah, dimenticavo… ci sono anche le Universiadi, sempre con cadenza biennale: quest’anno a Gwanju (??) e nel 2017 a Taipei.

Ammetterete che un ripasso in geografia non ha mai fatto male a nessuna!! Personalmente non ho idea di dove si trovino più della metà d questi luoghi! Non so neanche come facciano a scovarli, quelli dei comitati organizzatori.

Di solito queste manifestazioni così ghiotte si svolgono nei mesi di luglio e agosto (ho controllato: l’hanno fatto apposta), quindi avete tre alternative:

ereader

Letture solitarie

-vi munite di tutte le APP possibili ed immaginabili sul vostro smartphone (possibilmente in versione satellitare e possibilmente NON in cirillico come quella di Kazan) e vi sciroppate le gare ad orari impossibili durante le vacanze; in questo caso portatevi un e-reader completo di tutti i vostri libri preferiti;

-programmate le vacanze in un periodo diverso da quello delle gare (opzione che personalmente preferisco..);

-prenotate le ferie direttamente “in situ”, con una delle offerte full optional (volo+soggiorno+abbonamento settimanale a TUTTE* le gare per la vostra metà..io l’anno scorso per i campionati europei di nuoto a Berlino ho fatto così).

 

*quando dico “TUTTE le gare” intendo davvero tutte le gare, non solo le finali più interessanti, ma anche tutte le batterie di qualificazione. Cercate di non dimenticarlo, ragazze.

 

Se invece vostro marito è davvero un appassionato, non avete ancora finito.

Ecco a voi le principali manifestazioni internazionali delle categorie Ragazzi e Juniores (non chiedetemi che età abbiano, non l’ho mai capito.. credo dipenda se siano maschi o femmine):

la Mediterranean Cup (ogni anno, sigh..);

i giochi EYOF (ogni due anni, quest’anno a Tblisi i prossimi nel 2017 a Gyor);

i giochi olimpici europei (ci mancavano anche questi, oh my God! Ogni 4 anni: la prima edizione si è tenuta quest’anno a Baku);

i mondiali juniores (ogni due anni.. 2015 a Singapore, nel 2017 a..boh?);

le olimpiadi giovanili (ogni 4 anni: l’anno scorso a Nanchino, nel 2018 a Buenos Aires!)

 

E con queste dovremmo aver finito. Almeno per il nuoto.

 

Se poi vostro marito è senza speranza come il mio (il quale guarda anche tutti i campionati regionali Esordienti B..), allora dovrete aggiungere le manifestazioni del nuoto per salvamento (tutti i vari Rescue, ecc..). Ma questa è un’altra storia! Che non merita di essere raccontata!

 

Florent Manaudou superman

Florent Manaudou superman

PS: al massimo fate come me.. guardate le gare. I nuotatori sono tra gli uomini più belli del mondo..ma forse sono un po’ di parte, avendone sposato uno!

About The Author

Laura Vergani

Appassionata di acqua salata da sempre, accanita lettrice di libri rigorosamente cartacei, curiosa delle leggi che regolano i fenomeni naturali, sostenitrice delle evidenze scientifiche, spirito libero. E a tempo perso mogliedibierre.

Ultimi Tweet

?>