Select Page

Advertisement

Kazan!!! Sun..set on the Championships, celebrations and cheers

Kazan!!! Sun..set on the Championships, celebrations and cheers
Attacco totale per Daltanious Greg

Attacco totale per Daltanious Greg

E dopo lo sfavillio dell’inizio, ecco il tramonto su questa edizione. Ultimo giorno e il pagliaccio riposa, mentre lo sciamano profetizza la grande impresa nel cielo terso di Kazan. E la grande impresa si concretizza! Antefatto: il samurai Paltrinieri vuole sconfiggere l’urlo di Sun Yang, e far quindi deviare la Transiberiana russa verso l’Italia. Ma l’attacco totale di Daltanious Greg non si puó realizzare: voci di una rissa, forse mal di cuore, e tramonta il sogno della sfida. In realtá sembra che il ragazzone si sia attardato con i genitori di Greg e i suoi pseudocognati per definire i dettagli della sua vacanza in Italia e abbia coinvolto anche un certo Fabrizio F. di Modena come interprete. La faccenda é andata per le lunghe ed é terminata come sappiamo. Alla sera scuse mortificate della famiglia di Greg e della fidanzata e tutto é finito in Letizia!

Mentre anche il duo MecaSacchi festeggia la fine del mondiale con un aperitivo inconsueto al Legend (che sará un locale preferito dai due, non vogliamo indagare), scopriamo altri grandi coppie a questo mondiale.

Aperitico di classe per MecaSacchi

Aperitivo di classe per MecaSacchi

Lacourt e miss Francia 2008 Valerie Begue, Manaudou che ha un ritorno di fiamma (?) con Bousquet, Leonardi e la Carraro, Orsi e Rivolta spettacolari compagni di stanza (ah ah ah) con Orsi nel ruolo di fratellone maggiore tipo Willis di Arnold (“cosa stai dicendo, Matteo!…la staffetta si fa in quattro”). Eh sí perché scopriamo che in nazionale i ragazzi si fanno da sé le camere (salvo intemperanze…non oso immaginare quali). Non saranno queste camere che distraggono la Bianchi? Quali altri distrazioni ci saranno per Ilariona nazionale? Di certo non si distrae la Castiglioni, almeno per ora, lucida nelle sue disamine. Un po’ distratta invece la Ferraioli che sta per lanciarsi nell’ennesima lamentazione quando vede il CT dalla Laurona Caporale e si destreggia in una difesa della sua prestazione nelle staffette (voto alle prestazioni 5 al destreggiamento 7).

Non si distrae la Johansson, che uccella tutte sulla piastra e conquista il titolo dei 50 rana. Bella crisi di pianto in vasca di scioglimento, forse é lí che Sun si é commosso e non é riuscito a raggiungere in tempo la finale, nonostante i genitori di Greg l’avessero alla fine mollato. É festa proprio per tutti, si unisce anche la Jamaica…d’altronde se fanno bob perché non nuoto? Forza Alia, siamo con te!

Poca festa per Femke e Ruta…stiamo cercando un mental coach per entrambe, ma per Ruta anche un costume a righe verticali per sfinarla un po’ in attesa di un dietologo.

Abbiamo anche scoperto perché la Kazan Arena é all’aperto: ma li avete visti i poveri soldati vestiti come in pieno inverno russo? Almeno gli spifferi gelati garantiscono loro refrigerio costante, cosí come ai poveri leopardi delle nevi. E cosí mentre si consuma l’ennesimo dramma familliare in casa Campbell (festeggeranno insieme le due sorelle, o la maggiore ha giá cambiato le serrature di casa?) il mondiale tramonta sul Cremlino di Kazan. Ci vediamo sul Pandizucchero…no Ruta, tu no! Niente dolci!

About The Author

Mauro Romanenghi

Ricercatore per professione, scrittore per passione, allenatore per caso, ma tutto con la massima professionalita'. Nato in Brianza nel 1973, Mauro Romanenghi come il whisky invecchiando migliora ma va preso a piccole dosi. Allenatore dal 1994, dopo la laurea in Scienze Biologiche lavora allo IEO di Milano nel campo della ricerca contro le leucemie e i tumori, e allena nella sua terra di origine quando e come puo' nuoto e salvamento. Collabora col forum di Corsia4 dal 2007, ed e' coautore e pseudoconduttore delle trasmissioni in podcast. Vive ad Arcore (ma non se ne vanta) con la moglie e un cane labrador, i veri angeli ispiratori delle sue cronache.

Ultimi Tweet

?>