Select Page

Advertisement

Master, Meeting Città di Gallarate non solo nuoto ma anche beneficenza

Da più di un ventennio è l’appuntamento fisso di fine maggio e quest’anno raggiunge la sua ventiduesima edizione. Stiamo parlando del “Meeting Città di Gallarate“, organizzato dal Nuoto Club Gallarate e che si tiene in vasca da 50 metri con possibilità di un’altra vasca per il riscaldamento disponibile tutto il giorno.

L’idea di avere un trofeo nostro è nata circa due anni dopo la nascita della squadra, con la prima edizione che si è tenuta nel 1992” racconta Alessandra Zambelli organizzatrice del meeting “e da subito è diventato un appuntamento fisso di fine maggio, e sempre di sabato” aggiunge.

Confermato il programma gare degli ultimi anni, con i 400 stile ad aprire la giornata, e di seguito il resto delle gare con i 100 farfalla, stile e rana, i 200 misti e i 50 dorso e stile. “Abbiamo sempre avuto ottimi numeri, intorno agli ottocento iscritti con punte anche di mille nel corso degli anni. Quest’anno c’è stato un leggerissimo calo rispetto allo scorso anno, siamo appena sotto gli settecento, però abbiamo avuto grande richiesta per i 400 stile, con molti atleti che sono rimasti esclusi per il numero massimo di partecipanti che abbiamo fissato a ottanta. Magari il prossimo anno si può modificare qualcosa in questo campo“. Continua Alessandra.

E non mancano i nomi di cartello come quelli di Igor Piovesan, Andrea Toja, Simone Battiston e Daniela De Ponti, ma quest’anno il nome più importante sarà sicuramente quello di Manuela Codecasa, amica ed ex atleta recentemente scomparsa alla quale il Nuoto Club Gallarate ha voluto dedicare il trofeo. E legato a questo ricordo è l’iniziativa di destinare il 5% delle tasse gara alla sezione varesina della LILT (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori) per dire no al melanoma.

A contribuire a questa iniziativa anche la Boneswimmer, sponsor tecnico della manifestazione che venderà appositi braccialetti dedicati all’evento il cui ricavato sarà destinato sempre alla ricerca della LILT. Inoltre, per incentivare alla prevenzione di questo male, sarà presente un gazebo per uno screenig gratuito della pelle e raccolta informazioni. E quello di sabato 31 sarà solo l’antipasto di una tre giorni di grande nuoto per Gallarate, dato che nei giorni seguenti scendono in gara gli agonisti, con Esordienti e Assoluti, tra i quali i campioni del Team Insubrika Matteo Rivolta e Arianna Castiglioni.

Notevole anche l’iniziativa che vedrà gareggiare fianco a fianco atleti normodotati con atleti disabili grazie alla formula intergrata del trofeo. Tornando a parlare di Master, il “22° Meeting Città di Gallarate” sarà  dunque una delle ultimissime prove per tutti quelli che scenderanno poi in acqua a Riccione a darsi battaglia per i titoli italiani!!

About The Author

?>