Select Page

Advertisement

Master: GP Piemonte tappa di Tortona

Si è chiuso con il duplice successo della Derthona Nuoto il “10° Trofeo Città di Tortona” valevole per la terza tappa del Gran Prix Piemonte. La società tortonese ha chiuso in testa sia la classifica che considerava i primi otto punteggi per ogni gara e categoria, sia quella che teneva conto dei venti migliori punteggi assoluti e in entrambe le occasioni lo ha fatto davanti alla Rari Rantes Legnano.

Ma i grandi protagonisti della rassegna tortonese sono stati gli atleti in vasca, capaci fra tutti di ritoccare ben otto record italiani di cui uno anche record europeo. Il primo record cade già in mattinata, nei 400 stile, con una grande Daniela Sabatini che abbassa ancora il suo primato nuotando in 4’45”02 per 983,37 punti che le valgono anche la migliore prestazione femminile.

Gli altri record, e sono la maggior parte della giornata, arrivano dalle tanto attese staffette 4×100 mista, che erano la novità di questa decima edizione del trofeo. Pur non rientrando nella classifica finale, e con la possibilità di far gareggiare gli atleti Under 25, diversi sono i primati conquistati. A dominare la batteria delle donne è stata la Derthona Nuoto, che ha vinto per distacco contro tutte le avversarie stabilendo il nuovo record europeo della categoria M120-159, grazie al dorso di Diletta Lugano, la rana di Sabina Vitaloni, il delfino di Francesca Frattini e la chiusura a stile libero di Valentina Lugano, fermando il cronometro sul 4’38”28, abbassando di circa 5 secondi il primato dello Sporting Club Tuscolano. Brave anche le ragazze dell’ AICS PAVIA che con Bettini Francesca, Valdata Chiara, Bartolucci Alessandra e Capelli Valentina stabiliscono il record italiano ancora non assegnato della categoria M100-119 con il tempo di 5’14”53.

Più equilibrata e divertente la batteria di 4×100 mista maschile. I più veloci sono stati i ragazzi dell’AICS Pavia, che dalla corsia laterale hanno sorpreso tutti con un ottimo 4’09”30. Secondi gli atleti della Derthona Nuoto, che però si rifanno stabilendo il nuovo primato italiano per la categoria M120-159, anch’esso non ancora assegnato, nuotando in 4’12”01 con Emiliano Assandri, Andrea Ferrari, Alessandro Foglio e Michele Galvagno. Stesso discorso valevole per la squadra dei Nuotatori Genovesi, che stampano il nuovo primato nella categoria M160-199 con il tempo di 4’36”09 grazie alle prove di Argiolas Stefano,Muscolo Michele, Genovese Alessandro, Scaramel Luca Emanuele. Si chiudono così le gare del mattino con un pelo di ritardo sul programma e con tanta carne al fuoco ancora nel pomeriggio.

Sessione pomeridiana che parte con il botto, con il tentativo di record italiano della staffetta mista della Rari Nantes Legnano, categoria M100-119 che però viene squalificata, e comunque non avrebbe fatto il tempo desiderato per pochi centesimi.

Ma continuano a fioccar record alla piscina Dellepiane, e i 200 dorso sono la gara più spettacolare del lotto. In una batteria molto tirata a farla da padrone è Antonino Trippodo, dei Nuotatori Milanesi, che spazza via il vecchio record di Raffaele Lococciolo del 2009, nuotando in 2’07”19 e portando a casa anche la migliore prestazione maschile con 989,54 punti. Finita qua?!? Nemmeno per sogno, perché ci sono i 50 rana a portare in dote l’ennesimo primato. Merito dell’M75 Gabriella Tucci del Malaspina, che nuota in 50’28 per 961,42 punti. Dopo una batteria finale dei 100 stile molto equilibrata, tocca alla staffette 4×50 stile chiudere il programma gare.

Derthona ancora sugli scudi, che sfiora il nuovo primato della categoria M100-119 mancandolo di pochi centesimi con Lugano, De Luca, Lugano e Frattini. C’è tempo però per l’ultimo record di giornata ed è merito della staffetta veloce del Malaspina, categoria M240-279 femminile che ferma il cronometro sul 2’37’17 migliorando il primato già a loro appartenente.

Cala il sipario dunque su questo tanto atteso anniversario, con l’appuntamento per i master piemontesi che ora si sposta a inizio febbraio per i Campionati Regionali. Tutto riaperto per la classifica del GP a squadre, con la Derthona che approfitta della gara di casa per recuperare e allungare sulla Rari Nantes Novara, e con lo Swimming Alessandria sempre al terzo posto. Tutto si deciderà a Torino tra un mese e mezzo!

Ma ora veniamo nel dettaglio, gara per gara quali sono stati i protagonisti:

400 sl
Apertura col botto per la M45 Daniela Sabatini (Team insubrika) che ritocca il proprio primato italiano stabilito ad ottobre portandolo a 4.45.02 (prec. 4.45.36) e totalizzando 983.37 punti. Bene nella stessa categoria Lucilla Corio (RN Saronno) che conquista l’argento in 5.05.97 e fra le M30 buona prestazione per Valentina Lugano (Derthona nuoto) che vince con 4.50.82.
In campo maschile la migliore prestazione arriva dall’M40 Igor Piovesan (RN Novara) che domina con 4.08.69 e 985.52 punti. Podio di prestigio per gli M25 con gli atleti di casa Alessandro Foglio e Andrea Ferrari rispettivamente oro e argento con 4.10.58 e 4.22.98, bronzo per Gabrio Mannucci (Nuotatori milanesi) in 4.24.35. Infine segnaliamo il buon crono dell’M50 Paolo Gerbi (Derthona nuoto) oro in 4.49.79.

50 do
I più veloci sono gli M30: Diletta Lugano (Derthona nuoto) che vince in 31.78 e Leonardo Federici (RN Legnano) oro in 27.73.
Buone prestazioni anche per l’M25 Ilaria Bichi (Aquatica TO) in 32.74 e l’M35 Angelo Pellegatta (Caronno P N) con 29.40.

200 ra
Migliore crono femminile per Chiara Lui (Milano nuoto master) oro M35 in 2.54.43.
Fra gli uomini le tre migliori prestazioni arrivano nell’ordine dall’M35 Simone Battiston (RN Legnano) in 2.24.05 (968.62 pti), Enrico Carnemolla (La welness) M30 con 2.26.08 (936.47 pti) e Giannantonio Scaramel (Derthona nuoto) M60 con 2.58.02 e 931.02 punti.

50 sl
La categoria M45 è la più avvincente con Delia Dematti (Derthona nuoto) che tiene a bada la scatenata Sabatini: prima e seconda rispettivamente con 29.74 e 29.91.
L’ultima batteria è appannaggio dell’M35 Michele Galvagno (Derthona nuoto) che vince in 24.21, sui due M30 Andrea Galluzzo (AICS PV) e Stefano Drago (Milano nuoto master) con 24.66 e 24.96.
Segnaliamo i vincitori delle rispettive categorie: M25 Giacomo Borroni (RN Legnano) 25.00, M40 Thomas Avondo (Milano nuoto master) 26.03 e M50 Mauro Rodella (Aquatica TO) 27.06.

100 fa
Le gare individuali del mattino si chiudono con la vittoria di Paolo Tani (Milano nuoto master) M30 oro in 58.55 seguito dall’M25 Mannucci in 1.00.67.

200 do
Al pomeriggio si riparte ancora sotto il segno di Diletta Lugano che vince le M30 in 2.28.14 e 931.75 punti.
Fra i maschi invece arriva il nuovo primato italiano M35 di Antonino Trippodo (Nuotatori milanesi) che con 2.07.19 cancella il precedente “gommato” 2.08.57 di Lococciolo.
Podio di pregio fra gli M45: oro Guido Cocci (President BO) 2.15.97, argento Giuseppe Tiano (Malaspina SC) 2.19.13 e bronzo Luca Vigneri (Sportiva Sturla) 2.19.69. Nelle altre categorie in evidenza l’M25 Foglio con 2.12.87, Alessandro Borgialli (Aquatica TO) M40 2.14.48, Gianni Bertoli (NC Milano) M55 2.30.68 e ancora Scaramel M60 con 2.45.61 (a un solo decimo dal RI!).

50 ra
Migliore prestazione femminile per l’M75 Gabriella Tucci (Malaspina SC) che con 50.28 raccoglie ben 961.42 punti, la più veloce è invece l’M40 Sabina Vitaloni (Derthona nuoto) con 36.88.
Nell’ultima batteria tocca davanti a tutti l’M40 Emiliano Gallazzi (RN Legnano) con 30.65 anche se la miglior prestazione è quella di Fabio Cavalli (Milano nuoto master) M45 con 31.44 e 960.24 punti, terzo crono per Christian Coscia (Aquarium) oro M35 in 31.67.
Segnaliamo inoltre l’M65 Roberto Ruggieri (Malaspina SC) con 37.29 (935.71 pti) e il compagno di squadra argento M45 Mauro Aredi con 33.14.

100 sl
La più veloce è l’M30 Giulia Anfossi (RN Legnano) che con 1.02.33 regola Nicole Caiorni (Team insubrika) seconda in 1.02.95.
Fra gli uomini la categoria M35 fa faville con Galvagno che la spunta su Trippodo 54.28 rispetto a 54.32. Negli M30 è ancora Galluzzo a primeggiare son 54.47 su Drago 54.59 e Tani 54.84; mentre negli M40 Piovesan vince in 54.91 davanti a Borgialli in 55.53.
Segnaliamo infine l’oro M45 di Alberto Cervi NC Milano) con il crono di 58.60.

50 fa
Ancora la Anfossi segna la migliore prestazione con 30.88 e 913.54 punti. Nella batteria più veloce tocca davanti Borroni con 26.24 oro M25, argento Davide Ceriani (Caronno P N) con 26.44. Bene fra gli M30 Federici primo in 26.36 e Rodella negli M50 con 29.53.

100 mx
L’ultima gara individuale in programma vede protagoniste le due atlete della squadra di casa: Francesca Frattini oro M25 con 1.09.85 e la Vitaloni M40 vincente in 1.12.80 e 924.18 punti.
In campo maschile è la categoria M35 la più vivace con Battiston alla vittoria in 1.02.31 sul compagno di squadra Vittorio Federici in 1.03.63, terzo Pellegatta con 1.03.84. Segnaliamo inoltre le buone prestazioni di Cavalli M45 con 1.05.82 e Marco Colombo (Nuotatori milanesi) M30 con 1.02.88.

 

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>