Select Page

Advertisement

Nuoto, a Bolzano show della velocità, Marco Orsi in gran forma!

di ALESSANDRO FOGLIO:

Una settimana dopo il “42° Trofeo Nico Sapio” di Genova, tornano in acqua tanti big del nuoto italiano per la diciannovesima edizione dello “Swimmeeting di Bolzano” presso la piscina Albert Pircher (25 metri). Una due giorni di gare che si presta come penultima possibilità per tanti azzurri di cercare il tempo limite per i Campionati Europei di Netanya, prima dell’ultima chance, al “XXXIX Trofeo Mussi-Lombardi-Femiano” di settimana prossima. Questa è stata l’occasione per rivedere anche alcuni talenti made USA, come Katie Meili, Arianna Vanderpool-Wallace, Jimmy Feigen e brasiliani, su tutti Guido Guillerme.

Aprono il programma del sabato pomeriggio le serie veloci dei 100 stile: dopo il successo di Genova di sette giorni prima si conferma velocissima la bahamense Arianna Vanderpool-Wallace che vince facendo segnare il nuovo record della manifestazione di 52”69 ( precedente 52”89 della Kromowidjojo del 2009 in gommato). Dietro di lei la compagna di squadra Madison Kennedy in 53”14 ed Erika Ferraioli con 53”61 a soli due decimi dal tempo limite FIN per gli Europei. In campo maschile torna in acqua Marco Orsi: il bomber bolognese vince in 46”98 migliorando il suo primato della manifestazione di 47”22 nuotato lo scorso anno. Secondo Jimmy Feigen con 48”64, circa mezzo secondo più lento rispetto al Nico Sapio.

Si migliora ancora rispetto all’anno passato anche Katie Meili. La statunitense dello Swimmac Carolina vince i 50 rana segnando il nuovo primato della vasca di 29”86, confermando quanto di buono visto la settimana precedente e mettendo la mano davanti a Ilaria Scarcella, che con 30”91 avvicina il crono limite per Netanya. In campo maschile bene Fabio Scozzoli, vincente in 26”99, due decimi più lento di quanto fatto a Riccione a fine ottobre. L’azzurro, rientrato alla corte di Tamas Gyertyannfy dopo un anno in Austria, chiude davanti a Rich Spoor e ad Andrea Toniato (27”46). Si prosegue con i 100 dorso donne, dove l’olandese e primatista nazionale della distanza Kira Toussaint vince con il crono di 58”20, stabilendo il quarto primato di giornata. Terze e quarta Carlotta Zofkova (1’00”31) ed Elena Gemo (1’00”34). Tra gli uomini scende in acqua il record man brasiliano del team Vadox Guido Guillerme, che di questa gara detiene il primato nazionale: per lui vittoria in 51”64 davanti a Simone Sabbioni con 52”98, molto più lento di quanto nuotato a Riccione due settimane fa.

I 50 farfalla donne hanno come protagonista Silvia Di Pietro: l’azzurra vince in 26”08 davanti alla giovane tedesca Alexandra Wenk (26”68) mentre è Piero Codia il più veloce fra gli uomini. Lo sprinter dell’Aniene tocca in 23”39 non lontanissimo dal record italiano davanti al compagno di squadra Daniele D’Angelo (23”74). L’ultima gara individuale di giornata sono i 100 misti. Tra le donne vola ancora Katie Meili, prima in 58”93, con Laura Letrari che tocca alle sue spalle in 1’01”01, a circa un secondo dal limite per gli Europei. In campo maschile arriva il bis per Marco Orsi, grazie al tempo di 53”11 che gli vale il pass per Netanya. Secondo Scozzoli in 54”23.

Si chiude con le 4×50 mista: tra le donne vola l’Aniene che con Di Liddo, Scarcella, Di Pietro e Ferraioli nuota in 1’49”22 realizzando il nuovo primato italiano per società ( precedente Esercito 1’49”81). Il Circolo Nuoto UISP con Ronci, Marciano, Geni e Orsi vince fra gli uomini con 1’38”08.

Anche la seconda giornata regala tante emozioni agli spettatori del 19° Swimmeeting di Bolzano. Aprono il programma i 100 farfalla donne con Silvia Di Pietro ancora più veloce di Alexandra Wenk: l’azzurra vince in 57”67 migliorando il suo personale stagionale mentre la tedesca chiude in 58”48. Tra gli uomini ancora doppietta CodiaD’Angelo con i due compagni di squadra rispettivamente primo (52”24) e secondo (52”60).

Si passa al dorso con nuovamente Kira Toussaint più brava di tutte, grazie alla vittoria nei 50 con il crono di 27”15 che anche oggi le vale il record della manifestazione, togliendolo a Laura Letrari che nel 2009 aveva nuotato in 27”44. Alle sue spalle arriva Elena Gemo in 27”60. Tra gli uomini bis per il brasiliano Guido Guillerme che con 24”73 regola Niccolò Bonacchi e lo spagnolo Aschwin Wildeboer entrambi secondi in 24”82. Nei 100 rana donne continua il momento magico per Katie Meili, grazie alla vittoria in 1’04”40, due decimi meglio di quanto fatto al Trofeo Nico Sapio che è anche il nuovo primato della manifestazione, migliorando l’1’05”87 nuotato da lei stessa lo scorso anno. Ma a sfruttare la velocità dell’americana è anche Ilaria Scarcella che tocca in 1’06”35 strappando il pass per Netanya. In campo maschile il successo va ancora a Fabio Scozzoli, meno brillante rispetto ai 50 e primo in 59”72.

A chiudere la giornata di gare singole c’è lo spettacolo dei 50 stile: Arianna Vanderpool-Wallace straccia la concorrenza nuotando in 23”83 che vuol dire anche record nazionale oltre che a quello della vasca, strappato nuovamente alla Kromowidjojo (24”23). Bene poi Medison Kennedy, seconda in 24”31 ed Erika Ferraioli che va a ricomporre lo stesso podio dei 100 grazie al crono di 24”76 (a tre decimi dal tempo limite). Fra gli uomini regola tutti Marco Orsi, oro in 21”57 davanti a Cullen Jones (22”13) e alla coppia BocchiaFeigen, terzi con 22”19.

Le ultime emozioni arrivano dalle staffette: è ancora l’Aniene tra le donne ad imporsi con il crono di 1’41”23 nuotato da Ferraioli, Di Pietro,Gemo e Di Liddo, così come tra gli uomini si conferma il Circolo Nuoto UISP primo in 1’27”82 con Ronci, Bosa,Martelli e Orsi.

La classifica finale a squadre incorona la SSD Riviera Nuoto che con 239 punti batte il Circolo Canottieri Aniene fermo a 211.

About The Author

Ultimi Tweet

?>