Select Page

Advertisement

Nuoto: Campionati Italiani Assoluti, quattro pass per Berlino

di Elisa Bellardi

Quattro pass per gli Europei di Berlino e le vittorie che ti aspetti. La seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti Primaverili di nuoto riserva meno acuti della prima e ben poche sorprese. Del resto, l’ordine delle gare ha voluto che le stelle dell’Italnuoto oggi fossero perlopiù a riposo. E così, in una giornata orfana di Federica Pelligrini, dei “gemelli” mezzofondisti Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri e dei velocisti non proprio brillanti ieri Filippo Magnini, Luca Dotto, Marco Orsi e Luca Leonardi, brilla oggi la stella di Silvia Di Pietro, Giulia De Ascentis e Federico Turrini.

La Di Pietro, nata nel 1993 e tesserata per il Circolo Canottieri Aniene e il Gruppo Sportivo Forestale, vince senza problemi i 50 farfalla, centrando l’obiettivo Europei con 26”22,. Niente da fare per Elena Gemo, seconda e, per ora, fuori dai giochi con 26”62. La Di Pietro, come se non bastasse, si prende anche la medaglia di bronzo nei 100 stile libero (55”77), vinti da Alice Mizzau con 54”99.

Convince sempre di più la ventenne Giulia De Ascentis, anche lei di casa Aniene, che si prende i 200 rana dopo un appassionante duello all’ultima bracciata con la 23enne Elisa Celli. Entrambe rimangono sotto il muro del 2’27” (2’26”50 la prima, 2’26”94 la seconda) e si preparano a volare in Germania.

Nessun problema neanche per Federico Turrini, che domina i 400 misti gareggiando praticamente da solo (il secondo, un certo Luca Marin, tocca tre secondi dopo), finendo in 4’14”58, abbondantemente sotto il tempo utile per garantirsi Berlino.

È una vittoria un po’ spenta, invece, quella del primatista italiano nei 100 farfalla Matteo Rivolta, che arriva sì primo davanti a Piero Codia, ma con un 52”49 che proprio non convince. Una finale che vede il sesto posto di Fabio Scozzoli che, in attesa che il ginocchio torni a funzionare come si deve, si diletta a dorso e delfino con risultati più che dignitosi per un ranista di classe come lui. A proposito di rana: ad approfittare dell’assenza del re della disciplina è Mattia Pesce, che bissa l’oro di ieri nei 50 prendendoselo anche nei 100. A differenza della distanza più breve, però, oggi non c’è nessun pass.

Oggi, tra gli altri, scenderà in acqua Federica Pellegrini nei 200 dorso.

Segui e commenta la diretta delle gare su Twitter (clicca qui) oppure sulla nostra pagina Facebook (clicca qui)

Giovedì 10 aprile – mattino

Ore 10.00 – Batterie 50m farfalla uomini
Ore 10.10 – Batterie 400m misti donne
Ore 10.42 – Batterie 400m stile libero uomini
Ore 11.08 – Batterie 200m dorso donne
Ore 11.27 – Batterie 200m dorso uomini
Ore 11.52 – Batterie 100m farfalla donne
Ore 12.05 – Termine turno del mattino

Giovedì 10 aprile – pomeriggio

Ore 17.00 – Finale B 50m farfalla uomini
Ore 17.03 – Finale A 50m farfalla uomini
Ore 17.07 – Finale B 400m misti donne
Ore 17.14 – Finale A 400m misti donne
Ore 17.24 – Finale B 400m stile libero uomini
Ore 17.31 – Finale A 400m stile libero uomini
Ore 17.40 – Finale B 200m dorso donne
Ore 17.44 – Finale A 200m dorso donne
Ore 17.52 – Finale B 200m dorso uomini
Ore 17.56 – Finale A 200m dorso uomini
Ore 18.04 – Finale B 100m farfalla donne
Ore 18.08 – Finale A 100m farfalla donne
Ore 18.15 – Serie 4x100m stile libero uomini
Ore 18.30 – Serie 4x200m stile libero donne
Ore 18.55 – Termine della giornata

About The Author

Ultimi Tweet

?>