Select Page

Advertisement

Nuoto, Doha WC 2014 partono nel segno della Hosszu, bene Scozzoli, male la 4×200 donne

Arrivano i primi risultati da Doha dove si sta disputando la 12ª edizione dei Campionati del mondo in vasca corta.

200 sl M
Parte maluccio l’Italia con entrambi gli atleti fuori dalla finale: Filippo Magnini per soli 4 centesimi nuotando un 1.43.01 e Andrea Mitchell D’Arrigo che con 1.43.31 (nuovo PP) chiude all’11º posto.
Il più veloce è stato l’ungheresa Kozma in 1.42.35, mentre l’ultimo qualificato Ryan Locthe con 1.42.97, quindi tutti i finalisti racchiusi in meno di un secondo: Kozma HUN, Quintero VEN, Izotov RUS, Stjepanovic SRB, SMith AUS, Le Clos RSA, Bernek HUN e Lochte USA.

50 ra F
Arianna Castiglioni chiude al 33° posto con 31.52, tutte in SF le favorite per la vittoria con già quattro atlete che nuotano sotto il muro dei 30″: Atkinson JAM 29.48, Nijhuis NED 29.62, Meilutyte LTU 29.72 e Pickett AUS 29.96.

100 do M
Il cronometro non fa sconti, fuori dalla SF Simone Sabbioni 18° in 51.56 (nuovo PP) e Niccolo Bonacchi 19° in 51.65; ultimo tempo utile 51.36, mentre il più veloce di questa sessione è l’americano Matt Grevers con 50.19.

200 fa F
Finalmente una finale conquistata con Alessia Polieri che chiude 8ª in 2.05.68 (nuovo PP), mentre chiude all’11° posto Stefania Pirozzi con 2.06.42.
Inizia la cavalcata dell’Ironlady Katinka Hosszu HUN che segna il miglior tempo in 2.02.42, con lei in finale vedremo: Belmonte Garcia ESP, Zhang CHN, Throssell AUS, Hentke GER, Adams USA, Nakano JPN e la nostra Polieri.

100 ra M
Centra la semifinale Fabio Scozzoli che nuota il 10° tempo in 57.86, fuori invece Andrea Toniato 18° in 58.69 (nuovo PP). Miglior crono per l’inglese Adam Peaty con 57.02 mentre l’ultimo tempo utile è un 58.25 (fuori dai giochi il lituano Titenis).

100 do F
Arianna Barbieri nuota il 16° tempo 58.26, la rivedremo quindi in vasca nel pomeriggio, male Ambra Esposito 51ª con 1.02.53.
Ma la vera star è di nuovo la Hosszu che nuota il record dei campionati in 55.70.

100 fa M
Non arriva purtroppo il riscatto di Matteo Rivolta che con 57.73 chiude al 25° posto. Il più veloce del mattino è il nipponico Hagino unico sotto i 50″ con 49.83, ultimo tempo per la semifinale 51 netti, fuori dalla SF anche lo specialista dei 50 Govorov.

400 mx F
Gara orfana di italiani (la Pirozzi non ha disputato la gara in favore dei 200 fa e della staffeta 4×200), vede ancora protagonista l’ungherese Hosszu che nuota il nuovo record dei campionati in 4.21.05 a soli due decimi dal suo WR stabilito proprio qui a Doha in agosto.
Finaliste: Belmonte Garcia ESP, Miley GBR, Leverenz USA e Beisel USA, Zavadova CZE, Takahashi e Shimizu JPN (fuori l’ungherese Jakabos con 9° tempo).

4×100 sl M
Non si risparmia il quartetto italiano si qualifica per la finale con il primo tempo: Dotto 47.32, Leonardi 46.98, Belotti 47.35 e Orsi 46.00 tempo totale di 3.07.65.
In finale ci saranno Brasile, Francia, USA, Russia, Australia, Giappone e Belgio, fuori a sorpresa la Germania dei fratelli Deibler e la Cina a cui non basta lo specialista Ning.

4×200 sl F
Non ce la fanno le azzurre che chiudono al 9° posto in 7.47.61: partite bene con Masini Luccetti 1.55.93 e Mizzau 1.56.38, scendono le speranze con la terza frazione della Carli in 1.59.21 e non basta l’1.56.09 della Pirozzi per rientrare.
Fianle: Olanda, Svezia, Cina, USA; Australia, Russia Giappone e Ungheria.

Programma pomeriggio finali e semifinali dalle ore 16.00
200 sl M – F
50 ra F – SF
100 do M – SF
200 fa F – F: Polieri
100 ra M – SF: Scozzoli
100 do F – SF: Barbieri
100 fa M – SF
400 mx F – F
4×100 sl M – F: Italia
4×200 sl F – F

(foto copertina: La Presse – foto gallery: ARENA)

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>