Select Page

Advertisement

Nuoto, Doha WC 2014 staffette italiane da record

Si apre la seconda giornata di gare all’Hamad Aquatic Center di Doha con le qualificazioni della staffetta 4×50 mx maschile, a seguire gare individuali e in chiusura la tanto discussa MiStaffetta mista e le batterie più lente degli 800 sl femmine.

Ma vediamo in dettaglio cosa è successo fra le corsie.

4×50 mx M
La Russia non si risparmia nemmeno in batteria segnando il nuovo WR in 1.32.78 (Donetc 23.73 Geibel 25.96 Popkov 22.47 Sedov 20.62) togliendolo alla nostra Italia che lo aveva conseguito a Herning nel 2013 (1.33.65). Si promettono quindi scintille nella finale che vedrà scendere in acqua anche l’Italia qualificatasi con il 7° tempo: Bonacchi 23.74, Toniato 26.45, Belotti 22.78 e Leonardi 21.46.
Queste le 8 finaliste: Russia, Francia, USA, Brasile, Gran Bretagna, Sud Africa Italia e Lituania.

100 sl F
Ottima prestazione per Erika Ferraioli che nuota il suo primato personale con 52.87 fermandosi ad un solo centesimo dal RI della Pellegrini e qualificandosi con il 7° tempo per le SF di oggi, Giada Galizi chiude al 25° posto in 54.31 (nuovo PP). Tutte le big hanno passato il turno, primo tempo per Sjostrom e Heemskerk con 52.44, ultimo tempo utile 53.57 della veterana Seppala.

400 mx M
Turrini è costretto al forfait da un virus gastrointestinale, l’Italia è rappresentata da Matteo Pelizzari che con 4.12.45 chiude al 23° posto.
Si prospetta una finale combattuta, questi i protagonisti: Hagino JPN, Clary USA, Rousseau RSA, Verrastzo HUN, Seto JPN, Makovich RUS, Nevo ISR e Weiss USA.

50 fa F
Bene Silvia Di Pietro che conquista la SF con il 5° tempo di 25.66 limando il personale e arrivando a soli 4 centesimi dal RI della Bianchi che invece rimane fuori con 26.37 (21ª).
Il primo tempo è nuotato dalla svedese Sjostrom in 25.08, ultimo tempo utile per la SF 26.11.

50 sl M
Marco Orsi conferma il suo stato di forma tenendo il passo di Cielo Filho già in batteria, si qualificano infatti con i primi due tempi 21 netti per il brasiliano e 21.02 per il Bomber.
Fuori invece dalle SF Luca Dotto che chiude 19° in 21.69 a 7 centesimi dal tempo di qualificazione, gli altri big tutti presenti.

100 mx F
Alessia Polieri, forse appagata o appannata, dalla finale 200 fa di ieri nuota un 1.02.61 che la relega al 31° posto. La più veloce con il record dei campionati di 56.99 è Katinka Hosszu che avvicina il suo WR di 56.86 (ma no si risparmia mai?), ultimo tempo utile per la SF 1.00.64.

4×200 sl M
Cade il record storico della Nazionale del 2008 (6.58.39 di Brembilla, Rosolino, Cassio, Magnini), l’Italia si qualifica per la finale con il primo crono: D’Arrigo 1.43.45, Belotti 1.43.97, Di Fabio 1.43.84 e Magnini 1.43.44 per un totale di 6.54.70.
Stasera troveremo il nostro quartetto in finale con : USA, Brasile, Russia, Belgio, Sud Africa, Danimarca e Germania.

4×50 mx Mi
Un’altra finale conquistata e un altro RI, l’Italia rappresentata da Sabbioni 23.91, Scozzoli 26.02, Di Pietro 25.46 e Ferraioli 23.52 si qualifica con il 3° tempo in 1.38.91 (prec. 1.39.68 Bonacchi, Di Lecce, Bianchi, Ferraioli). Insieme a loro stasera ci saranno: Gran Bretagan, USA, Russia, Brasile, Germania, Cina e Ucraina.

800 sl F – serie lente
Il miglior crono delle serie lente è della ungherese Kapas con 8.16.32, poco distaccata la spagnola Vidal in 8.18.82, un duello Ungheria-Spagna che nel pomeriggio ritroverà le protagoniste della prima giornata: Hosszu versus Belmonte, con la seconda ampiamente favorita in questa distanza.

Programma gare pomeridiano, inizio ore 16.00

4×50 mx M – F: Italia
100 sl F – SF: Ferraioli
400 mx M – F
50 ra F – F
100 do M – F
50 fa F – SF: Di Pietro
50 sl M – SF: Orsi
100 do F – F
100 ra M – F
100 mx F – SF
100 fa M – F
800 sl F – serie veloce
4×200 sl M – F: Italia
4×50 mx Mi – F: Italia

foto: Gian Mattia d’Alberto, La Presse

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>