Select Page

Advertisement

Nuoto, la FINA puntualizza sul regolamento riguardo a partenza e nuotata dei misti

E’ datato 7 settembre 2015 il Memorandum ufficiale della FINA dove si puntualizza come interpretare due particolari punti del Regolamento del nuoto. Il primo riguarda le squalifiche per falsa partenza (SW 4 – SW 4.4), il secondo la nuotata nei misti (SW 9 – SW 9.1), vediamoli nel dettaglio facendo riferimento al Regolamento Tecnico del nuoto emesso dalla FIN.

SW 4 / NU 4 La partenza
SW 4.4 / NU 4.4 Ogni nuotatore che parta prima che il segnale di partenza sia stato dato, deve essere squalificato. Se il segnale è emesso prima che la squalifica sia dichiarata, la competizione deve continuare e il nuotatore o i nuotatori devono essere squalificati al termine della competizione. Se la squalifica è dichiarata prima dell’emissione del segnale, questo non deve essere dato e i nuotatori rimasti devono essere riconvocati. In questo caso il Giudice Arbitro ripete la procedura di partenza dal fischio lungo (il secondo per la partenza a dorso), procedendo come previsto alla norma NU 2.1.5.

Interpretazione: dopo che tutti i nuotatori sono “a posto” (NU 4.1), ogni nuotatore che si muove prima del segnale di partenza potrà essere squalificato quando tale movimento è osservato e confermato da entrambi Giudice di partenza e Giudice Arbitro (NU 2.1.6). Quando il sistema di cronometraggio con video è disponibile (obbligatorio per Olimpiadi e Campionati del Mondo NdA), può essere usato per verificare la squalifica.

SW 9 / NU 9 La nuotata nello stile misto
SW 9.1 / NU 9.1 Nelle gare miste individuali, il concorrente percorre i quattro stili di nuoto nel seguente ordine: farfalla, dorso, rana e stile libero. Ognuno degli stili devecoprire un quarto (1/4) della distanza.

Interpretazione: in accordo con NU 9.1 ognuno degli stili deve coprire un quarto (1/4) della distanza. Essendo sul dorso quando si lascia il muro per la frazione a Stile libero dei misti individuale si coprirebbe più di un quarto della distanza nello stile Dorso ed è, quindi, una squalifica. La nuotata a Dorso è identificata solo dall’essere sul dorso.

Quest’ultima interpretazione è basata sui punti del regolamento che identificano ogni stile in particolare da quello riguardante lo stile libero:
NU 5.1 Stile libero significa che in una gara così designata il concorrente può nuotare in qualsiasi stile, tranne che nelle gare dei misti individuali […], nelle quali stile libero significa qualsiasi stile diverso da dorso, rana e farfalla.

Viene quindi ufficialmente messa al bando la nuova tecnica di virata (subacquea sul dorso nella frazione stile libero) usata da Ryan Locthe nell’ultima edizione dei Campionati del Mndo di Kazan e che ha contribuito alla sua vittoria nei 200 misti. Potrà invece continuare a utilizzarle nelle gare a stile libero.

Il Memorandum sul sito FINA

Regolamento Tecnico nuoto 2014-2015

Photo Courtesy: R-SPORT / MIA ROSSIYA SEGODNYA

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>