Select Page

Advertisement

Nuoto, la nazionale Italiana scalda i motori a Doha

Comincia l’avventura italiana all’undicesima edizione dei campionati mondiali di nuoto in vasca corta, che si svolgerà all’Hamad Aquatic Center di Doha da mercoledì 3 a domenica 7 dicembre. Trentuno azzurri sui blocchi con gare in diretta su Rai Sport 1 (batterie a 10 corsie dalle 7.30) e Rai Sport 2 (semifinali e finali a otto corsie dalle 16).

Per la prima volta nella storia saranno nuotate dodici staffette, con l’inserimento in programma delle 4×50.

La delegazione italiana è arriva a Doha, accolta da caldo e clima variabile ed attesa dal cittì Cesare Butini, che nei giorni scorsi ha preso parte alla terza edizione della convention mondiale organizzata dalla Federation Internationale de Natation; l’obiettivo è dare continuità ai buoni risultati conseguiti in ambito europeo, traendo indicazioni in vista del prosieguo del lavoro da svolgere in vista dei campionati mondiali di Kazan della prossima estate. “Onoreremo la competizione, ma l’obiettivo stagionale è il mondiale di Kazan che qualificherà le staffette alle Olimpiadi di Rio de Janeiro – sottolinea Butini – I ragazzi hanno preparato la competizione lavorando presso le rispettive sedi ed attraverso meeting e collegiali di controllo.

Gli abbiamo offerto la massima assistenza, ma senza trasmettere eccessiva pressione alla ricerca del risultato immediato. Proseguiremo qui con una squadra tecnica formata dagli allenatori federali e da Matteo Giunta, tecnico di Pellegrini e Magnini, Mirko Nozzolillo, riferimento del gruppo del CC Aniene, e Riccardo Pontani, a disposizione dei più giovani e di Andrea Mitchell D’Arrigo in particolare. Il campionato mondiale in vasca corta resta una tappa transitoria nell’ambito di un progetto di valorizzazione e crescita di un gruppo che conta ben otto under 20 al fianco di campioni affermati quali Federica Pellegrini, Filippo Magnini, Fabio Scozzoli, che rientra in una manifestazione internazionale di eccellenza a 15 mesi dall’infortunio al ginocchio, Ilaria Bianchi, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti”.

L’Italia parteciperà a tutte le staffette. “Il programma è molto impegnativo ed è necessaria la massima disponibilità dei ragazzi – continua Butini – Le formazioni in staffetta per le batterie saranno decise di concerto con tecnici e atleti affinché non vengano condizionate le gare individuali; ci aspettiamo prestazioni rilevanti dalle staffette 4×100 stile libero maschile e 4×100 e 4×200 stile libero femminile.

Per noi sarà molto importante il confronto con gli atleti extraeuropei per verificare il nostro stato e valutare il prosieguo della preparazione verso Kazan e Rio de Janeiro. Sappiamo perfettamente che un podio europeo vale una finale mondiale pertanto sarà impossibile relazionarsi ai campionati europei di Herning o di vasca lunga di Berlino e sarà difficile estendere un paragone anche con l’edizione di Istanbul 2012 che arrivava dopo le Olimpiadi di Londra con una partecipazione ristretta.

Sarà un campionato mondiale di altissimo livello: ogni medaglia sarà un gran successo, soprattutto per il nostro movimento che predilige la vasca olimpica a quella da 25 metri meno tecnica e nuotata e più favorevole a fisici potenti”.

Seguono la composizione della Nazionale, il medagliere e la classifica per Nazioni di Istanbul 2012, il medagliere storico della Nazionale e tutti i medagliati ai campionati mondiali di nuoto in vasca corta.

Nb. Nel pomeriggio è in programma la riunione tecnica. Martedì la Federazione Italiana Nuoto diramerà le iscrizioni gara definitive con relativi record personali.

La Nazionale per Doha

Atleti (31) ed iscrizioni gara individuali
Arianna Barbieri (Fiamme Gialle / Azzurra 91)
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91)
Diletta Carli (Fiamme Oro / Tirrenica)
Arianna Castiglioni (Team Insubrika)
Elena Di Liddo (CC Aniene)
Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene)
Ambra Esposito (CC Napoli)
Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene)
Giada Galizi (Aurelia)
Chiara Masini Luccetti (Forestale)
Alice Mizzau (Fiamme Gialle / Team Veneto)
Federica Pellegrini (CC Aniene)
Aglaia Pezzato (Team Veneto)
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli)
Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imolanuoto)
Marco Belotti (Forestale / CC Aniene)
Niccolò Bonacchi (Esercito / Nuotatori Pistoiesi)
Andrea Mitchell D’Arrigo (Aurelia)
Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia MGM)
Nicolangelo Di Fabio (Esercito / Team Lombardia MGM)
Luca Dotto (Forestale / Larus)
Luca Leonardi (Fiamme Oro / Azzurra 91)
Filippo Magnini (Team Lombardia MGM)
Marco Orsi (Fiamme Oro / Uisp Bologna)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro)
Matteo Pelizzari (CC Aniene)
Matteo Rivolta (Fiamme Oro / Team Insubrika)
Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9)
Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto)
Andrea Toniato (Fiamme Gialle / Team Veneto)
Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno)

Staff: consigliere federale Roberto Del Bianco, coordinatore settori agonistici Marco Bonifazi, direttore tecnico Cesare Butini, tecnici federali Fabrizio Bastelli, Tamas Gyertyanfyy, Gianni Leoni, Stefano Morini, Claudio Rossetto, tecnici Matteo Giunta, Mirko Nozzolillo, Riccardo Pontani, medico federale Lorenzo Marugo, fisioterapisti Roberto Crisari, Emiliano Farnetani, Maurizio Solaroli, relazione esterne Laura Del Sette.

MEDAGLIERE DI ISTANBUL 2012
(25 Nazioni a medaglia)
1. Stati Uniti 11 – 8 – 8 = 27
2. Cina 3 – 5 – 3 = 11
3. Ungheria 3 – 4 – 3 = 10
4. Danimarca 3 – 2 – 5 = 10
5. Russia 2 – 3 – 4 = 9
6. Italia 2 – 2 – 0 = 4
7. Germania 2 – 1 – 1 = 4
7. Giappone 2 – 1 – 1 = 4
9. Lituania 2 – 1 – 0 = 3
10. Australia 1 – 5 – 3 = 9

CLASSIFICA PER NAZIONI DI ISTANBUL 2012
(44 Nazioni a punti)
1. Stati Uniti 909 punti
2. Australia 503
3. Giappone 460
4. Cina 421
5. Russia 382
6. Gran Bretagna 322
7. Danimarca 264
7. Ungheria 264
9. Italia 242
10. Brasile 236

MEDAGLIERE STORICO ITALIA
4 ori – 16 argenti – 10 bronzi = 30
1993 Palma de Maiorca 0-1-0 = 1
1995 Rio de Janeiro 0-0-0 = 0
1997 Goteborg 0-0-0 = 0
1999 Hong Kong 0-1-1 = 2
2000 Atene 0-1-2 = 3
2002 Mosca 0-0-1 = 1
2004 Indianapolis 0-1-0 = 1
2006 Shanghai 2-7-3 = 12
2008 Manchester 0-2-2 = 4
2010 Dubai 0-1-1 = 2
2012 Istanbul 2-2-0 = 4

MEDAGLIATI INDIVIDUALI – 14

Medaglie d’oro
Fabio SCOZZOLI – 100 rana (2012)
Ilaria BIANCHI – 100 farfalla (2012)

Medaglie d’argento
Luca BIANCHIN – 200 dorso (1993)
Simone ERCOLI – 1500 sl (2004)
Domenico FIORAVANTI – 100 rana (1999)
Massimiliano ROSOLINO – 200 sl (2000) e 400 sl (2008)
Filippo MAGNINI – 100 sl (2006 e 2008) e 200 sl (2006)
Luca MARIN – 400 misti (2006)
Alessandro TERRIN – 50 rana (2006)
Francesca SEGAT – 200 farfalla (2006)
Alessia FILIPPI – 400 misti (2006)
Federica PELLEGRINI – 200 sl (2006)
Fabio SCOZZOLI – 100 rana (2010)
Gregorio PALTRINIERI – 1500 sl (2012)

Medaglie di bronzo
Christian MINOTTI – 1500 sl (2002)
Massimiliano ROSOLINO – 400 sl (1999, 2000, 2006), 200 misti (2000), 200 sl (2006 e 2008)
Federica PELLEGRINI – 400 sl (2006 e 2010)

STAFFETTE (2-1-1)

Medaglie d’oro (2) entrambe a Shanghai 2006
– Staffetta 4×100 sl maschile
Calvi, Lanzarini, Galenda, Magnini

– Staffetta 4×200 sl maschile
Rosolino, Pelliciari, Cassio, Magnini

Medaglia d’argento a Istanbul 2012
– Staffetta 4×100 sl maschile
Dotto, Orsi, Santucci, Magnini

Medaglia di bronzo a Manchester 2008
– Staffetta 4×200 sl maschile
Brembilla, Rosolino, Cassio e Magnini

(fonte: Federnuoto.it)

About The Author

Ultimi Tweet

?>