Select Page

Advertisement

Nuoto, limiti di età mondiali

di Alessandro Foglio

Alzain Tareq non ha vinto medaglie o segnato record ai recenti Campionati Mondiali di Kazan, ma un primato lo ha ottenuto di certo: con i suoi dieci anni, è stata l’atleta più giovane di sempre a partecipare ad una edizione della rassegna iridata. E lo sarà per sempre. Già perchè a quanto pare la FINA ha deciso di cambiare le regole.

Come appare sul sito dell’agenzia di stampa britannica “Reuters” sembra che la partecipazione ai 50 farfalla e ai 50 stile della giovanissima atleta del Bahrain abbia convinto i vertici della FINA a porre un limite di età anche per i Campionati Mondiali Assoluti. La presenza di Alzain, voluta poiché a ogni nazione è permesso schierare un atleta senza limiti di età, ha creato un paradosso di non poco conto: infatti la giovane araba sarebbe stata troppo giovane per partecipare ai Campionati Mondiali Junior di Singapore, il cui limite di età è 14 anni.

Chi si è schierato dalla parte della Tareq è il presidente della FINA Julio Maglione, che ha visto questa fatto come una cosa positiva, se si pensa che in tutto il mondo muoiono affogati migliaia di persone e specialmente bambini, ed è meglio sicuramente ritrovarli a gareggiare e fare sport che iniziare a fumare, drogarsi o bere a dieci anni.

Ma probabilmente un età minima verrà decisa a breve, come confermato dal direttore esecutivo della FINA Cornel Marculescu, il quale ha affermato che esistono limiti di età in tutte le categoria (vedi Junior) e discipline tranne che per i Mondiali di nuoto, aggiungendo che di questo caso la FINA ne riparlerà nel prossimo incontro di novembre a Dubai.

Nel caso questa nuova norma dovesse passare, per rivedere la piccola Alzain ai blocchi di partenza dovremo aspettare qualche anno, magari proprio ai Mondiali Junior in programma a Budapest nel 2019!

About The Author

Ultimi Tweet

?>