Select Page

Advertisement

Nuoto Master, 2° Memorial Max Zuin

Si è disputato domenica 22 marzo il 2° Memorial Max Zuin organizzato dalla società 2001 Padova in memoria dell’ex-allenatore della squadra, presso la piscina del Centro Sportivo Plebiscito di Padova (25 mt, 6 corsie). La sesta tappa del circuito regionale Grand Prix Veneto Master è stato il trofeo più frequentato di questa domenica con 633 atleti partecipanti per 60 società.

La classifica di Società, stilata considerando i primi otto piazzamenti individuali e una sola staffetta per ogni categoria di con punteggio doppio, ha consegnato il trofeo alla Padovanuoto con 56.377,45 punti, secondo posto per la Nuotatori padovani e terzo per la Montenuoto (51.055,26 e 32.567,42 pti). La squadra organizzatrice 2001 Padova, che aveva totalizzato 60.348,63 punti, si è esclusa dalla premiazione finale.

Protagonista della manifestazione Enrico Catalano che realizza due record: il primo europeo nei 100 dorso M30 che nuota in 54.90 cancellando il precedente 55.78 detenuto dall’inglese Martin Harris dal 2000 e in Italia scalza Marco Maccianti con 56.44. Il secondo è un primato nazionale e arriva nella prima frazione della Mistaffetta 4×50 mistaun 50 dorso da 26.06 togliendo un altro primato a Maccianti stabilito nel 2012 in 26.44.
Altri due record italiani registrati grazie a Giulia Cecchinello nei 50 stile libero M25 nuotati in 26.93 (prec. 27.10 di Francesca Santini) e Andrea Florit nei 200 rana M55 con 2.41.77 (prec. 2.45.28 di Scaramel Giannantonio).

Un secondo record europeo arriva nella staffetta maschile 4×200 stile libero della Polisportiva Garden Rimini M320-359 impresa mai tentata in precedenza da nessun team e realizzato in tentivo isolato, i protagonisti Mario De Giampietro, Pierfrancesco Agrestini, Filiberto Bonduà e Giuseppe Fantini hanno fermato il cronometro a 18.40.88.

I premi speciali in memoria del Coach Max Zuin sono stati assegnati alla miglior prestazione femminile e maschile dei 100 farfalla: Sara Cracco M35 con 1.09.86 e 914.69 punti e Rudy Lazzaro M25 con 58.42 e 921.94 punti.

100 do
Si inizia con una grande prestazione di Enrico Catalano (Serenissima NC) che vale il nuovo R.E. M30 con 54.90 e ben 1018.94 punti, buon argento per Andrea Maniero (Master AICS BS) con 1.00.22 e 928.93 punti. La migliore prestazione in rosa è di Lisa Vettorello (2001 Padova) che vince le M40 in 1.12.99 e 905.60 punti.

100 fa
Sara Cracco (ARCA) domina le M35 in 1.09.86 raccogliendo 914.69 punti; più battaglia fra gli uomini, negli M25 Rudy Lazzaro (Riviera nuoto) è oro in 58.42, argento per Simone Drusian (Parco Livenza) in 59.04 e bronzo per Mattia Lincetto (SC Noale) con 59.19 (921.94, 912.26 e 909.95 pti). Non da meno gli M30 con Omar Ferrotti (Rivera nuoto) alla vittoria in 59.29 (921.23 pti), davanti alla coppia della Montenuoto Michele Modolo e Pierpaolo Ceccon rispettivamente in 1.00.31 e 1.01.21.

100 mx
La migliore prestazione è di Monica Corò (Stile libero) prima M50 in 1.13.86 e 967.37 punti, secondo tabellare per Silvia Parocchi (Molinella nuoto) prima M45 in 1.12.37 e terzo per la vincitrice M40 Martina Menegon (Montenuoto) con 1.12.72 (945.97 e 921.20 pti). In campo maschile ritroviamo protagonista Enrico Catalano che manca il priamto italiano M30 di soli 4 centesimi fermandosi a 57.04 (991.06 pti), completano il podio di categoria Andrea Maniero con 59.19 e Gianluca Ermeti in 1.02.39 (955.06 e 906.07 pti). Alto il livello anche negli M25 con la vittoria di Andrea Pastrello (SC Noale) in 1.00.24 (924.97 pti), davanti a Rudy Lazzaro con 1.01.98 e Davide Meneghelli (CN Tezze) in 1.02.02, in evidenza anche Lorenzo Decchino (Schio nuoto) primo M35 in 1.02.29 (922.62 pti) e Luciano Cammelli (N padovani) oro M70 in 1.24.74 (901.46 pti).

MiStaff 4×50 mx
Il quartetto più veloce è quello dello Sporting Club Noale M120-159 (Benedetti-Pastrello-Vianello-Ferro) vincente in 2.03.15 e 904.92 punti, il migliore punteggio è invece ottenuto dalla Padovanuoto M200-239 (Pavanello-Vaccari-Borgato-Florit) oro in 2.13.48 e 923.36 punti.
Nelle altre categorie vittoria per la GP nuoto Mira M100-119 (Pitoni-Rosso-Marigo-Favero) in 2.04.68, Centro nuoto Stra M160-199 (D’Ancona-Pivato-Marcato-Stocco) in 2.10.21 e Nuotatori Padovani M240-279 (Polettini-Zodo-Bortoli-Cammelli) con 2.39.30.

50 ra
Si riparte al pomeriggio con la prestazione a quattro cifre di Monica Corò che vince le M50 in 35.56 e 1017.15 punti, bene anche Nicoleta Coica (Molinella nuoto) oro M30 in 36.44. Fra gli uomini è Andrea Florit (Padovanuoto) a realizzare il miglior punteggio vincendo gli M55 in 33.60 e 960.42 punti, secondo tabellare per Lorenzo Decchino oro M35 in 31.13 e 923.87 punti, mentre il crono più veloce è di Andrea Pastrello primo M25 in 30.72 (911.13 pti).

50 sl
Giulia Cecchinello (Acquambiente) fa centro realizzando il nuvo R.I. M25 in 26.93 e 961.38 punti, il più veloce è invece Mattia Lincetto oro M25 in 24.77 (906.34 pti). Il miglior punteggio è invece ottenuto da Filippo Turrin (Padovanuoto) primo M40 in 25.60 e 917.19 punti, seguito dal vincitore M35 Simone Zulian (CN Rosà) con 25.15 e 911.33 punti.

50 do
Segnaliamo le migliori prestazioni di Chiara Pitoni (GP nuoto Mira) che vince le M25 in 33.59 e Filippo Turrin oro M40 in 29.86.

50 fa
Giulia Cecchinello firma un’altra ottima prestazione vincendo le M25 in 29.33 e 948.52 punti, secondo crono per Nicoleta Coica prima M30 in 30.95 e terzo per Silvia Parocchi oro M45 in 31.43 (909.85 e 938.91 pti). Il più veloce è Andrea Marcato (CN Stra) che negli M40 realizza un 27.71 da 915.19 punti, bene anche Alessandro Pinto (Padovanuoto) oro M45 in 28.78 (899.93 pti).

200 ra
Si chiude la manifestazione con il R.I. M55 di Andrea Florit che nuota un 2.41.77 da 980.90 punti, fra le donne la migliore prestazione è di Isabella Costantini (2001 Padova) oro M50 in 3.23.46.

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>