Select Page

Advertisement

Nuoto Master, a Viterbo piovono record: un mondiale, due europei e tre italiani

di Enrico Lippi

Il 14° Trofeo Larus Master che si è svolto sabato 23 e domenica 24 gennaio a Viterbo presso la piscina comunale da 25 metri e 10 corsie è stato un autentico tripudio di record, a partire dallo straordinario mondiale M50 dei 200 rana stabilito da Marzena Kulis (Nuotopiù Academy), che col suo 2’46”99 scende di oltre un secondo e mezzo sotto il tempo di 2’48”69 nuotato dall’australiana Jenny Whiteley il 29 agosto 2009: quella della Kulis è anche la migliore prestazione assoluta della manifestazione (1042,40 punti).

Il sabato del trofeo organizzato dalla Larus Nuoto si è aperto col limite europeo nei 400 stile libero M60 stabilito da Cristina Tarantino (Circolo Canottieri Aniene), che migliora se stessa di oltre quattro secondi cancellando il suo precedente 5’20”95 stabilito il 14 febbraio 2015 a Roma: 5’16”83 è ora il nuovo limite continentale e italiano.

Altro record è arrivato nei 200 farfalla, con Massimiliano Eroli (Amici del Nuoto Firenze) che ha fatto segnare il nuovo primato europeo M40 col tempo di 2’06”54, di 14 centesimi inferiore al precedente, nuotato dal britannico Warren David il 24 ottobre 2014, e migliorando così nettamente anche il record italiano di 02’08”66 stabilito nello scorso mese di novembre da Andrea Marcato.

La doppietta da record da incorniciare è quella di Rico Rolli nei 50 e nei 100 rana M50. Nella gara sprint, con 31”14 l’atleta del Centro Nuoto Bastia lima il primato nazionale di 31”48 di Marco Bobbio fatto registrare il 16 febbraio 2014, mentre nella distanza più lunga fa nettamente meglio dell’1’09”84 di Carlo Arturo Travaini risalente al 15 febbraio 2015, scendendo a 1’08”54, che vale la migliore prestazione tabellare maschile della manifestazione grazie ai 1008,75 punti conquistati.

L’ultimo record è arrivato dalla stessa disciplina: nei 200 rana M60, Susanna Sordelli (Forum Sport Center) ha abbassato di quasi due secondi il limite italiano di Smith Carole di 3’23”16, stabilito il 26 gennaio 2013, portandolo a 3’21”25.

Con l’esclusione dei padroni di casa della Larus Nuoto, la classifica generale per società premia il Centro Nuoto Bastia, che con 78.364,01 punti precede la Roma Nuoto Master (55.715,41 pti) e la Polisportiva Time Out – Formello (48.583,60 pti).

Vediamo le migliori prestazioni di ogni gara in termini di punteggio tabellare.

400 sl
Buono il livello della gara che ha aperto il programma con il nuovo record europeo M60 di Cristina Tarantino (5’16”83 e 1017,64 pti) e la compagna di squadra del Circolo Canottieri Aniene, la M35 Sara Alfonsi, a vincere l’ultima serie femminile in 4’50”09 e 921,75 punti davanti a Giulia Fucini (Chimera Nuoto), oro tra le M25 in 4’54”68 (893,78 pti) e a Silvia DAgostino ( Sporting Club Tuscolano), prima tra le M40 in 4’54”74 (917,96 pti).
Tra gli uomini, il più veloce è l’M30 Lorenzo Giovannini (Nuotopiù Academy) che col tempo di 4’17”70 (933,80 pti) chiude la propria prova davanti a Francesco Viola, argento di categoria con 4’23”09 (914,67 pti); vanno oltre quota 900 anche Michele Barbuscia (Circolo Canottieri Aniene), primo tra gli M45 (4’37”52 e  905,30 pti) e Francesco Sennis, oro M55 in 4’57”18 (910,66 pti).
Da segnalare anche la bella prova di Giuseppe Bilotta (Centro Nuoto Bastia), che all’età di 80 anni fa segnare un ottimo 7’01”47, che gli vale 901,56 punti.

50 fa
Domina la scena femminile Desiree Cappa, M30 del  Villaggio Sportivo Eschilo, che sfonda il muro dei 30” chiudendo in 29”90 e 933,11 punti; alle sue spalle Francesca Buttarelli (Flaminio Sporting Club) vince tra le M35 in 32”01 (891,91 pti).
Si distingue nell’ultima serie dei maschi l’M40 Stefano Venanzi (Centro Nuoto Bastia), che fa segnare il miglior tempo in termini cronometrici e di tabellare (26”54 e 949,89). Tra i più giovani gli si avvicina solo Flaviano Serpi (Nuotopiù Academy), oro M25 in 27”76 (863,47 pti). Il podio M50 fa scintille: vince in 28”43 (934,58 pti) Alessandro Salvatori (Larus Nuoto), argento per Stefano Loreti (Vela Nuoto Ancona) col tempo di 29”39 (904,05 pti) e bronzo per Luca Josi (Circolo Canottieri Aniene) con 30”14 (881,55 pti).

200 ra
L’ultima serie femminile vede il record mondiale M50 di Marzena Kulis di cui abbiamo parlato in premessa (2’46”99 e 1042,40 pti); sul podio di categoria troviamo anche Daniela Petracchi (Roma Nuoto Master), che conquista l’argento con 3’09”01 (920,96). Un altro grande tabellare (963,63 pti) viene fatto segnare dalla M60 Susanna Sordelli (Forum Sport Center), che chiude la propria prova in 3’21”25.
Non certo da meno gli uomini, con in testa l’M25 Michele Zito (Centro Nuoto Bastia) a mettere il proprio sigillo sulla prova grazie al tempo di 2’21”01 e 967,59 punti; più distaccato il secondo di categoria, Matteo Ghilardi (Nuotopiù Academy), che è comunque autore di un buon 2’30”03 (909,42 pti). In evidenza anche i primi delle categorie M45 e M55, rispettivamente Stefano Di Fazio ( Panta Rei Sport), primo in 2’39”70 (912,02 pti) e Lorenzo Merli (Centro Nuoto Bastia), oro in 2’53”96 (912,16 pti).

100 do
Risultati più modesti in questa prova al femminile, dove la più veloce è la M25 Maria Diletta Mariani ( Larus Nuoto) che chiude la propria prova in ’13”17 (857,59 pti) davanti a Roberta Mori (Amici del Nuoto Firenze), vincitrice tra le M40 (1’13”91 e 894,33 pti).
Raffaele Lococciolo, M40 della Nuotopiù Academy, lascia poco spazio ai rivali nell’ultima batteria, chiudendo in 1’00”59 (955,60 pti) davanti a David Dani (Amici del Nuoto Firenze), primo tra gli M30 con 1’03”59 (874,82 pti) e all’M55 Alessandro Bonanni (Vis Nova Roma) che grazie al suo1’05”47 sigla il miglior tabellare della prova (992,21 punti); da citare anche Claudio Tomasi (Flaminio Sporting Club) che vince tra gli M65 chiudendo in 1’19”34 (920,34 pti).

100 fa
Tra le donne Miriam Passeri (Swim Team Abruzzo) è una spanna davanti a tutte: sono suoi miglior crono e tabellare (1’14”95 e 868,71 pti).
L’M40 Massimiliano Eroli alza nuovamente il livello tra i maschi, nuotando in 56”93 (986,83 pti) davanti a Andrea Cabiddu (Flaminio Sporting Club), secondo miglior crono e oro tra gli M45 (59”18 e 977,02 pti); sul secondo gradino del podio M40 troviamo Stefano Venanzi, che chiude col terzo miglior crono della prova in 1’01”12 (919,18 pti).

200 sl
La M35 Arianna Pozzobon (Sporting Club Tuscolano) è la più veloce nell’ultima serie femminile con 2’21”63 (892,96 pti), seguita dalla M40 Miriam Passeri (2’22”87 e 899,77 pti).
In campo maschile è invece Filippo Tenneriello, M35 della Fonte Meravigliosa Sport, a far segnare il miglior tempo (2’05”52 e 901,61), mentre firma il miglior tabellare Renato Possanzini ( Swim Team Abruzzo), oro tra gli M50 con 2’11”51 e 915,06 punti.
Giuseppe Bilotta è autore di una buona prova anche in questa gara, aggiudicandosi l’oro M80 con 3’20”40  (885,18 pti).

50 do

Il miglior crono della gara è opera di Sara Alfonsi, grazie al suo 33”78 (885,73 pti), mentre i migliori tabellari sono fatti registrare dalla M60 Susanna Sordelli (38”17 e 948,91 pti), che si ferma a tre decimi dal record italiano fatto segnare da Cristina Tarantino l’anno scorso; buono anche il riscontro di Lucia Mezzopera, prima tra le M50 con 36”36 (902,09 pti).
In campo maschile il più veloce è l’M30 Mario Fabiani (Augustea S.C.) che vince in 30”25 (843,64 pti), ma la migliore prova assoluta arriva anche in questa distanza da Alessandro Bonanni, che tocca secondo nell’ultima batteria, chiudendo in 30”46 (976,36 pti) e vincendo l’oro M55. Ottimi anche i riscontri cronometrici del primo tra gli M50 Alessandro Salvatori, (30”82 e 923,10 pti), dell’M65 Claudio Tomasi (36”19 e 902,18 pti) e di Giuseppe Avellone (Flaminio Sporting Club), primo tra gli M70 con 38”44 e 914,15 punti.

200 mx
Nella gara che ha chiuso la sessione del sabato pomeriggio la più veloce è stata la M30 Desiree Cappa, prima per crono e tabellare in 2’27”27 e 956,34 punti; da segnalare la prova di Giordana Liverini (Flaminio Sporting Club) che chiude prima in 2’50”17 e 904,27 punti.
Tra gli uomini Alessandro Ruggeri (Sporting Club Tuscolano) fa registrare il miglior crono, mentre Francesco Sennis (Arvalia Swimming Fitness) chiude primo tra gli M55 in 2’35”03, che gli vale il miglior tabellare (922,79 pti).

200 fa
Alla ripresa del primo dei due turni di gare previsti per la domenica mattina, vince l’unica serie femminile, con 3’15”04 (763,23 pti) la M45 Paola Borgognoni (Nuova Campus Primavera).
Tra gli uomini, come abbiamo ricordato in premessa, Massimiliano Eroli nuota il nuovo record europeo M40, aggiudicandosi la prova in 2’06”54 (1000,87 pti); sulle piastre precede Francesco Viola, primo tra gli M30 in  2’16”17 e 907,03 pti.

200 do
La M40 Roberta Mori è la più veloce tra le donne (2’36”49 e 916,35 pti), aggiudicandosi l’ultima serie davanti a Giordana Liverini, che conquista l’oro tra le M50 e fa segnare il miglior tabellare (2’44”62 e 929,78 pti).
In campo maschile l’M30 Lorenzo Giovannini fa segnare il miglior crono con 2’12”98 (920,89 pti), mentre l’M50 Antonello Laveglia porta al suo team (Forum Sport Center) un buon tabellare da 945,73 punti grazie al tempo di 2’23”37.

50 sl
Nell’ultima serie femminile domina la scena la M45 Monica Soro (Roman Sport City) che stabilisce miglior crono e tabellare con 27”94 e 970,65 punti, precedendo all’arrivo la M25 del Centro Nuoto Bastia Valentina Fioravanti, oro M25 in 28”92 (891,08 pti). Tra le buone prestazioni di questa prova, ricordiamo anche quelle di Alessia Checconi (Sporting Club Tuscolano), argento M45 in 29”60 (916,22 pti) e di Silvia Latini (Piscine dello Stadio), prima tra le M40 in 29”79 e 898,62 punti.
L’M25 Andrea Caldarelli (Dimensione Nuoto Vitorchiano) è di gran lunga il più veloce tra gli uomini: il suo 24”05 vale 925,99 punti, secondo miglior taballare dopo quello di Luca Listanti (Centro Nuoto Bastia) che vince tra gli M50 col crono di 25”84 e 953,56 punti. Completano un gran podio di qualità degli M50 Gianluca Sondali (Circolo Canottieri Aniene) e Pierfrancesco Fabiani (Vela Nuoto Ancona), autori rispettivamente di crono da 26”63  (925,27 pti) e 27”92 (882,52 pti).
Si fanno notare anche gli M40: col tempo di 25”35 (924,65 pti) Gabriele Viola (Larus Nuoto) precede di un soffio il compagno di squadra Nicola Di Giusto, argento in 25”58 (916,34 pti). Niente male il primo posto tra gli M45 di un altro atleta della Larus Nuoto, Roberto Cesarini, che vince in 26”78 (892,83 pti).

100 ra
Come già avvenuto sulla doppia distanza, il podio M50 viene conquistato da Marzena Kulis (1’17”58 e1020,11 pti) davanti a Daniela Petracchi (1’26”66 e 913,22 pti); Elena Piccardo (Accademia Nuoto Marino) è invece la più veloce tra le M30, vincendo in 1’18”65 (907,18 pti).
La scena è dominata al maschile da Rico Rolli, M50 del Centro Nuoto Bastia, che stabilisce il nuovo record italiano col tempo di 1’08”54 (1008,75 pti); all’arrivo finisce alle sue spalle Agostino Carotenuto, secondo miglior crono in 1’10”15 (872,84 pti) e oro tra gli M25, mentre altri ottimi tabellari sono fatti segnare da Giuseppe Catania (Forum Sport Center), primo tra gli M45 in  1’11”62 (908,13 pti) e Lorenzo Merli (Centro Nuoto Bastia), che vince tra gli M55 chiudendo in 1’18”63 (910,98 pti).

100 sl
Stesso copione dei 50 stile libero sulla doppia distanza: Monica Soro lascia ampio distacco alle avversarie, aggiudicandosi miglior crono e tabellare con 1’01”68 e 972,11 punti; argento M45 per Alessia Checconi, che chiude in 1’05”78 (911,52 pti). Laura Savo, M25 della Panta Rei Sport, è la seconda più veloce tra le donne, aggiudicandosi l’oro M25 con 1’03”48 (885,63 pti).
Anche tra gli uomini il più veloce della mezza distanza si ripete: l’M25 Andrea Caldarelli è primo in 53”97 (914,21 pti). Incredibile pari merito tra gli M40, con Nicola Di Giusto a dividere l’oro con Marcellino Silani: per entrambi crono di 56”10 e 923,71 punti, davanti al compagno di squadra della Larus Nuoto Gabriele Viola che chiude un raro podio da over 900 firmato dai padroni di casa vincendo il bronzo col tempo di 57”24 e 905,31 punti. Da segnalare, tra gli M50, la vittoria di Luca Josi (59”90 e 912,02 pti).

50 ra
Se in campo femminile solo la M30 Elena Piccardo si avvicina ai 900 punti, grazie al tempo di 36”78 (882,82 pti), nelle ultime batterie degli uomini arrivano molti bei risultati.
Partiamo dal podio M25: col tempo di 29”75 (934,12 pti) Michele Zito precede Davide Mancini (Dimensione Nuoto Vitorchiano), argento in 30”84 (901,10 pti), e Matteo Ghilardi (Nuotopiù Academy), bronzo in 30”96 (897,61 pti). Tra gli M35, Marco Priori (Larus Nuoto) è oro in 31”33 (917,65 pti), tra gli M40 Alberto Serafin (SIS – Roma) vince in 32”00 (904,38 pti) e tra gli M45 Giuseppe Catania conquista l’oro con 32”32 (923,58 pti). Anche il podio M50 è da incorniciare: Rico Rolli stabilisce il nuovo record italiano con 31”14, che porta al Centro Nuoto Bastia 996,15 punti. Alle sue spalle il compagno di squadra Luca Listanti, che chiude in 34”08 (910,21 pti) e Alessandro Boschi (H. Sport Firenze), bronzo in 34”45 (900,44 pti). A chiudere gli atleti da over 900 anche Francesco Grignani (Centro Nuoto Bastia), primo tra gli M55 in 34”64 (926,67 pti).

100 mx
Nella gara che ha chiuso il programma individuale del 14° Trofeo Larus Master si distinguono due atlete della Panta Rei Sport: la M25 Laura Savo è la più veloce (1’12”61 e 885,28 pti), appena due centesimi davanti all’argento di categoria Giulia Fucini (Chimera Nuoto), mentre la M35 Clara Mascia fa segnare il miglior tabellare grazie al suo 1’13”04 che vale 904,57 punti.
Raffaele Lococciolo stabilisce miglior crono e tabellare con 1’01”85 e 948,91 punti; alle sue spalle Marco Priori, M35 della Larus Nuoto, secondo miglior crono in 1’05”66 (873,29 pti). Ottimi tabellari arrivano anche dall’M50 Gianluca Sondali, che nuota 1’05”94 (939,34 pti) e dall’M45 Lorenzo Reami (Centro Nuoto Bastia), autore di una prova da 1’06”00 e 913,03 punti.

Mistaffetta 4×50 sl
Il miglior tabellare arriva dal Centro Nuoto Bastia: Rico Rolli, Lucia Mezzopera,  Karin Margareta Soederman e Luca Listanti vincono nella categoria M200-239 col tempo di 1’54”37 e 963,28 punti. Ottimi anche i riscontri cronometrici delle prime due società classificate nella categoria M120-159: vince il Centro Nuoto Bastia con Daniele Fontanelli, Valentina Fioravanti, Federica Mazzoli e Michele Zito (1’50”06 e  925,95 pti) davanti alla formazione della Larus Nuoto – B composta da Simone Meloni, Gabriele Viola, Sara Palombi e Alessandra Tersigni, che alla società di casa portano un argento da 1’53”20 (900,27 pti).

“La manifestazione è stata seguita live da Master Swim: potete trovare i nostri scatti e i video delle batterie più veloci sulla nostra pagina Facebook a questo LINK.”

RISULTATI completi

(foto copertina: Fabio Cetti)

About The Author

Ultimi Tweet

?>