Select Page

Advertisement

Nuoto master, cinque record italiani tutti al femminile ai Campionati regionali del Veneto

di Enrico Lippi.

Dopo l’apertura del 31 gennaio con 100 misti e tutte le staffette, il valzer dei Campionati regionali del Veneto è proseguito sabato 13 e domenica 14 febbraio nella vasca da 50 metri e 8 corsie di Lignano Sabbiadoro, dov’è arrivata gran parte dei 1226 atleti che hanno preso parte a questa manifestazione, che per la prima volta è stata disputata senza gli atleti del Friuli-Venezia Giulia, arrivando comunque a contare 2266 gare individuali disputate e 58 società venete al via, oltre al prezioso supporto di circa 60 volontari impegnati nelle due lunghe giornate.

A vincere la classifica a squadre è stato il team Acquaviva 2001 con 104.576,67 punti davanti alla 2001 Padova (96.868,19 pti), uniche due squadre a superare i 50 atleti in gara e quindi ai primi due posti anche nella classifica della loro “fascia” (ovvero per numero di atleti); terzo posto per il Riviera Nuoto (73.278,84 pti), che di un soffio strappa il terzo posto ai Nuotatori Padovani, quarti con 73.120,32 punti.
Nella classifica “a fasce” fino a 15 atleti vince la Città Sport Vicenza con 30.600,97 punti davanti al Centro Nuoto Rosà (25.495,18 pti) e al Gabbiano (23.853,13 pti), mentre in quella da 16 a 25 atleti si aggiudica il primo posto il Padovanuoto (54.334,09 pti) davanti a Natatorium Treviso (50.691,35 pti) e Centro Nuoto Stra (45.602,39 pti). Nella fascia da 26 a 50 atleti vince il team ARCA con 89.527,70 pti davanti a Riviera Nuoto (87.680,74 pti) e Nuotatori Padovani (79.029,19 pti).

Due i record italiani individuali fatti registrare nel corso della manifestazione. Nei 200 dorso M30, dopo quello in vasca corta del 22 novembre scorso Roberta Ioppi si prende anche il primato in vasca da 50 metri, cancellando col tempo di 2’25”69 (972,61 pti) il precedente record di Oriana Burgio (2’26”56) che risaliva al 9 maggio 2010. Con 18’37”6 nei 1500 stile libero (954,46 pti) la M30 Martina Benetton fa meglio del precedente limite di 18’47”42, che apparteneva a Barbara Grillo dal 29 febbraio 2004.
Record italiano in tre staffette: nella 4×100 stile libero la formazione femminile M160-199 della Città Sport Vicenza (Elena Rigon, Francesca Malaguti, Roberta Fedeli e Barbara Zannol) cancella il vecchio record di 4’40”62 della Natatorium Treviso, risalente alla scorsa edizione dei campionati, portando il nuovo limite a 4’28”82 (958,86 pti). Sempre nella 4×100 stile libero formazione femminile M200-239 della 2001 Padova (Isabella Costantini, Elena Bongiovanni, Erica Matterazzo e Manuela Catanzaro) riesce invece a far meglio del tempo, sempre risalente ad un anno fa, ottenuto dai Nuotatori Padovani, abbassando il limite a 5’20”94 (812,24 pti). Andato a buon fine anche il tentativo isolato del team Acquaviva 2001 battere il precedente record italiano nella 4×200 stile libero femminile M120-159 di 10’48”67 stabilito dalla San Vito Nuoto il 13 dicembre 2015: Bianca Colle, Martina Perin, Lisa Vettorello e Carlotta Varotto sono infatti riuscite a portarlo a 10’06”62.

Vediamo il dettaglio dei risultati:

400 sl
Il sabato mattina di gare si è aperto con la vittoria nella categoria M30 di Roberta Ioppi (Centro Sportivo Hof): per lei 4’46”20 e 938,57 punti, miglior tabellare della prova davanti alla M55 Giuliana Parma (Sporting Club Verona), prima di categoria con 5’48”48 (881,20 pti).
Tra gli uomini è l’M30 Filippo Zoccarato il più veloce, che con 4’26”25 (917,63 pti) precede all’arrivo l’oro M40 Andrea Marcato: per lui 4’26”51 e 953,89 punti, miglior tabellare della prova. Da segnalare anche l’ottima prova del vincitore tra gli M70: Luciano Cammelli (Nuotatori Padovani) porta a casa un oro da 929,73 punti, chiudendo la sua prova in 5’49”49.

200 do
Come ricordato in apertura, arriva il record italiano di Roberta Ioppi, nuovamente miglior tabellare, questa volta assoluto, nei 200 dorso, con 2’25”69 (972,61 pti), mentre tra gli uomini l’M30 Simone Drusian (ARCA) vince con l’ottimo tempo di 2’14”44 (952,62 pti) e precede l’oro M40 Alessandro Famà (RN UOEI Candido Cabbia): per lui crono da 2’24”79 (924,17 pti).

400 mx
La migliore over 25 tra le donne è Eleonora Lorenzetto, M25 del Ranazzurra Conegliano, che vince in 6’30”21 (790,80 pti). Tra gli uomini Davide Meneghelli, M25 del Centro Nuoto Tezze vince in 5’00”87 (915,38 pti) davanti all’oro M30 della Montenuoto Claudio Montano (5’01”52 e 917,82 pti); buon riscontro anche per il compagno di squadra Michele Modolo, argento M30 con 5’04”26 (909,55 pti). Il miglior tabellare arriva però dal vincitore tra gli M55, Stefano Delli Guanti (Natatorium Treviso) che fa segnare 5’38”11 e 955,13 punti.

200 ra
Il miglior tabellare è opera di Katia Sandre (ARCA), che vince tra le M50 con 3’25”40 (872,98 pti), mentre la più veloce è la M30 Giada Spadetto (Stella Marina), oro di categoria con 3’05”39 (867,52 pti). Tra gli uomini miglior crono e tabellare per l’M40 Fabio Piovesan (RN UOEI Candido Cabbia) con 2’43”33 (902,47 pti) davanti all’argento di categoria Martin Hendriksen (Padovanuoto), che chiude in 2’48”06 (877,07 pti).

100 fa
Nell’ultima prova del sabato mattina Giulia Cecchinello vince tra le M25 con miglior crono e tabellare della prova: per lei 1’07”82 (932,91 pti). Secondo miglior punteggio (1’15”26 e 875,37 pti) per la M40 Glenda Antico.
Tra i maschi è netto il dominio di Rudy Lazzaro, M25 della Riviera Nuoto: per lui 58”30 e 941,17 punti. Secondo miglior tabellare per Francesco Fabiano (Padovanuoto), primo tra gli M45 in 1’05”67 (899,04 pti).

200 sl
Alla ripresa pomeridiana Martina Benetton (Natatorium Treviso) sigla la migliore prestazione femminile nella prova vincendo l’oro M30 con 2’16”24 (934,31 pti); alle sue spalle bene anche la migliore delle M25, Silvia Pavan (Centro Nuoto Le Bandie) che chiude la sua prova in 2’18”78 (907,70 pti). Anna Murgia (Stile Libero) è oro M45 con 2’39”09 (880,52 pti).
Tra gli uomini, bel podio M30 con tre atleti oltre i 900 punti: Enrico Catalano (Serenissima Nuoto Club) vince in 1’59”35 (959,78 pti) davanti a Davide Freschet (Ranazzurra Conegliano), argento con 2’00”25 (952,60 pti) e a Alessio Arturo Lainieri (Sportivamente Belluno), bronzo in 2’06”68 (904,25 pti). Alessio Morellato e Simone Zulian si contendono l’oro M35, con Morellato che tocca davanti in 2’04”57 (932,33 pti), mentre Zulian è argento in 2’05”74 (923,65 pti); il bronzo della categoria, Cristiano Alverdi (Acquaviva 2001) fa segnare il buon tabellare di 880,58 punti: 2’11”89 il suo tempo.

100 do
La M35 Sara Cracco (ARCA) vince col tempo di 1’11”88 (927,94 pti) chiudendo davanti alla M25 Greta Vettorata (Ondablu), oro M25 in 1’13”10 (900,41 pti).
Tra gli uomini, l’M30 Enrico Catalano stabilisce il miglior tempo assoluto con 59”58 (974,15 pti) davanti all’M25 Simone Drusian, oro di categoria con 1’00”40 (953,81 pti); buona prova anche di vincitori M35 e M40, rispettivamente Adriano Della Pietà (Riviera Nuoto), autore di un buon 1’05”76 (910,89 pti), e Alessandro Famà (RN UOEI Candido Cabbia), che vince in 1’06”65 (906,98 pti).

200 fa
Sono solo cinque le donne che si cimentano in una delle più dure prove in vasca lunga: miglior tabellare per la M45 Silvia Canazza (Amatori Nuoto), che fa segnare 2’58”92 (854,24 pti), mentre il miglior tempo (2’53”64 e 806,67 pti) è della fuori regione M25 Elisa Tomè (G – Udine).
Tra gli uomini miglior crono e tabellare per l’M40 Andrea Marcato (2’15”81 e 967,45 pti), che precede all’arrivo l’oro M30 Michele Modolo (Montenuoto), che col tempo di 2’17”19 ottiene 923,39 punti.

200 mx
Miglior tempo e punteggio per la M25 Giulia Cecchinello, che vince in 2’34”67 (921,90 pti) davanti alla M40 Martina Menegon (Montenuoto), oro di categoria con 2’47”07 (896,03 pti).
Tra gli uomini il più veloce è l’M30 Claudio Montano, autore di un ottimo 2’20”55 (908,36 pti), tabellare eguagliato al centesimo dal primo degli M40, Fabio Piovesan (2’27”97).

1500 sl
A chiusura del sabato pomeriggio di gare tra le donne, come ricordato in apertura è Martina Benetton a far segnare il miglior tempo scendendo sotto il record italiano con 18’37”6 (954,46 pti); menzione per l’autrice del secondo miglior tabellare, la M60 Vera Bortoli (Nuotatori Padovani), oro in 24’59”9 (861,76 pti).
In campo maschile miglior tempo per l’M30 Davide Freschet (Ranazzurra Conegliano), che vince in 17’32”6 (946,03 pti); bene anche l’oro M25, Alfonso Angelo Luca (Sis Nuoto Verona), autore di un buon 17’53”8 (925,43 pti) e il primo tra gli M35 da fuori regione Alessio Morellato (Nuotopiù Academy): per lui 18’13”5 (919,14 pti). Ottimo tabellare da 911,53 punti (19’35”4) anche per l’oro M50, Riccardo Bucci (Riviera Nuoto).

800 sl
Nella prima gara della domenica mattina la più veloce 1’16”7 e 806,46 pti) è la M25 Sara Panizzolo (Padovanuoto), che precede di un decimo la M40 Glenda Antico (11’16”8 e 837,46 pti).
Dopo i 1500, l’M25 Alfonso Angelo Luca vince anche nella distanza più breve in 9’13”4 (927,75 pti) davanti all’M30 Denis Bolzonello (Montenuoto), primo di categoria con 9’41”3 (873,53 pti). Il migliore tabellare della distanza è però siglato dall’M70 Luciano Cammelli: 12’03”1 e 945,78 pti l’esito della sua prova. Gaetano Delli Guanti (Natatorium Treviso), oro M55, fa segnare il secondo miglior tabellare con 10’14”1 (932,43 pti).

100 sl
Michela Pietribiasi (Schio Nuoto) è la più veloce grazie al suo crono di 1’02”14 (939,01 pti) e precede l’argento di categoria Valentina Favero (Riviera Nuoto), che chiude in 1’04”37 (906,48 pti).
Tripudio di punteggi oltre i 900 punti nelle batterie degli uomini: il più veloce con 54”65 (940,53 pti) è l’M30 friulano Simone Bonistalli (Gymnasium Splimbergo), mentre nella stessa categoria è oro Alessio Marcon (Ranazzurra Conegliano) con 56”46 (910,38 pti). Podio ricco di punti tra gli M25: si impone Mattia Lincetto (Sporting Club Noale) in 54”87 (933,11 pti) davanti a Luca Frappa (ARCA), argento in 56”66 (903,64 pti) e a Nicola Sandon della Acquaviva 2001 (57”09 e 896,83 pti). Tra gli M35 vince Luca Marchesin (ARCA) in 57”72 (906,10 pti), mentre tra gli M45 strappa la vittoria Emanuele Masetto (Riviera Nuoto), oro in 59”49 (913,09 pti).

100 ra
Erica Donadon si ferma a soli 6 centesimi dal record italiano di Carla Venice del 30 maggio 2015: per l’atleta M25 della Ondablu il cronometro fa segnare 1’15”54 e 968,63 punti. Argento M25 per Carlotta Varotto (Acquaviva 2001), che chiude in 1’20”49 (909,06 pti). Valentina De Marchi (Sportivamente Belluno) vince tra le M30 col tempo di 1’22”59 (893,69 pti).
Miglior tempo assoluto con 1’10”14 (902,05 pti) per l’M25 Giovanni Mioni (Schio Nuoto); secondo miglior tabellare per l’M50 Giovanni Pivato (Centro Nuoto Stra), oro di categoria in 1’20”75 (874,43 pti).

Staffetta 4×100 sl
Come ricordato in apertura, due record italiani al femminile per la formazione M160-199 della Città Sport Vicenza e quella M200-239 della 2001 Padova. Da segnalare anche il crono delle vincitrici dell’argento M160-199: le atlete della Sportivamente Belluno (Piermarini-Etzi-Bianchin-De Marchi) fanno segnare un buon 4’43”21 (910,14 pti).
Tra gli uomini tra gli M100-119 vince la Riviera Nuoto (Rizzo-Fasolo-Camporese-Lazzaro) in 3’44”11 (940,48 pti); buon crono anche per gli atleti M160-199 della RN UOEI Candido Cabbia, che chiudono in 3’59”68 (912,05 pti).

50 fa
Nella gara di apertura dell’ultima sessione del programma, svoltasi domenica pomeriggio, ha visto primeggiare al femminile la M25 Michela Pietribiasi, miglior crono con 30”74 (916,72 pti); il migliore punteggio della prova è per Monica Corò (Stile Libero), oro M50 in 32”54 (948,06 pti) davanti a Monica Vaccari, ottimo argento in 33”83 (912,18 pti).
L’M30 Alessandro Defendi (2001 Padova) stabilisce il miglior crono in campo maschile con 25”77 (965,85 pti), vincendo l’oro davanti a Omar Ferrotti (Riviera Nuoto), che chiude in 27”49 (905,42 pti). Tra gli M25 Rudy Lazzaro è il più veloce con 26”08 (944,79 pti) davanti a Cristian Tomasetto (Acquambiente), argento di categoria con 26”59 (926,66 pti); bene anche il bronzo Simone Rizzo (Riviera Nuoto), che chiude in 27”44 (897,96 pti). Buoni anche i tabellari dell’oro M40, Alberto Vianello (Sporting Club Noale), che chiude in 28”66 (896,02 pti) e quello M45, Alesandro Pinto (Padovanuoto): il suo 28”77 vale 912,41 punti. Bene anche oro e argento M50, con Pietro Ungarelli (2001 Padova) che vince in 29”57 (908,01 pti) davanti a Flavio Bucci (Riviera Nuoto), poco dietro con 29”75 (902,52 pti).

50 do
A siglare il miglior crono e tabellare è Francesca Sacchetto, M35 della Leosport, che vince in 34”13 (912,98 pti).
Alessandro Defendi è il più veloce tra gli uomini: con 28”58 (933,17 pti) vince l’oro M30 chiudendo davanti al primo degli M25 Luigi Camporese (Riviera Nuoto), che chiude in 28”68 (926,78 pti).

50 ra
Erica Donadon si ripete sulla distanza più breve con l’ottimo crono di 33”96, che le vale be 971,14 punti; miglior tabellare al femminile per Monica Corò, che sfonda quota 1000 punti grazie al suo crono di 35”40 (1030,99 pti).
Anche Giovanni Mioni fa doppietta, vincendo l’oro M25 con 31”64 (900,13 pti) davanti a Andrea Pastrello (Sporting Club Noale), argento in 31”73 (897,57 pti). Bene anche l’M35 Marco Volpe (RN UOEI Candido Cabbia), che vince l’oro di categoria chiudendo in 32”17 (910,48 pti). Miglior tabellare al maschile per l’M55 Andrea Florit (Padovanuoto), che fa segnare 34”98 (934,53 pti) e secondo miglio punteggio per l’M50 Giovanni Pivato, che ferma il cronometro a 33”91 (926,28 pti).

50 sl
Nell’ultima gara in programma i due migliori crono arrivano dall’oro e dall’argento M35: Sara Cracco precede con 29”05 (920,14 pti) Barbara Zannol, seconda in 29”25 (913,85 pti). La M30 Francesca Pitton (Nuoto Vicenza Libertas) vince l’oro di categoria in 29”81 (884,94 pti), mentre Lisa Piovesan (Natatorium Treviso) è oro M25 in 29”84 (889,75 pti). Discreti anche i tabellari della prima tra le M40, Elena Rigon (Città Sport Venezia), che chiude in 30”37 (887,06 pti), e l’oro M45, la compagna di squadra Roberta Fedeli (30”77 e 896,33 pti).
Tra gli uomini da segnalare il podio M25, tutto racchiuso in un decimo di secondo: Cristian Tomasetto vince (24”99 e 927,57 pti) davanti a Pierluigi Camporese (25”01 e 926,83 pti). Bronzo per Mattia Lincetto (25”08 e 924,24 pti). Tra gli M30 domina il fuori regione Simone Bonistalli (24”90 e 926,51 pti) mentre l’oro regionale va a Enrico Grotto (Nuoto Vicenza Libertas) grazie al suo 26”20 (880,52 pti). Tra gli M35 Stefano Barro (Natatorium Treviso) vince in 25”66 (912,70 pti), mentre tra gli M40 si aggiudica l’oro Alberto Vianello con 26”57 (905,16 pti).

RISULTATI completi

(foto copertina: Fin Veneto – per altre foto fb Fin Veneto: clicca qui)

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>