Select Page

Advertisement

Nuoto Master, il 20° Trofeo Forum Sprint presenta le sue novità

di Enrico Lippi

Quest’anno il Trofeo Forum Sprint di Roma, che si svolgerà sabato 16 e domenica 17 gennaio nel bell’impianto del Circolo Forum Sport Center, festeggia il suo ventennale con l’introduzione di alcune interessanti novità: anche se il prossimo fine settimana sarà uno dei più affollati per numero di eventi in programma, con ben 7 trofei ad attirare le attenzioni dei nuotatori master, lo storico meeting ha già fatto registrare un incremento delle iscrizioni.
Per fare il punto della situazione e per conoscere alcuni dettagli abbiamo intervistato Daniele Ninci, che da anni collabora per l’organizzazione del meeting.

Il Trofeo Forum Sprint è tra le manifestazioni più longeve e partecipate nel programma del nuoto master. Nel corso degli anni il programma ha previsto esclusivamente i 50 metri di ogni specialità e i 100 misti, ma nel 2015 sono stati aggiunti i 200 stile e in questa edizione ulteriori specialità. Perché questa scelta? Pensate che sarà ripetuta anche in futuro?

Effettivamente il Trofeo Forum Sprint, come suggerisce il nome, è nato e ha dato per lungo tempo spazio alle sole gare sprint: d’altronde la vasca è molto veloce, e in più edizioni sono stati stabiliti record italiani ed europei, a dimostrazione di un livello piuttosto alto. Vista però l’evoluzione del movimento master, quest’anno abbiamo aggiunto tutte le gare dei 200: credo sia stato un passo importante per cercare di accontentare anche le persone che non si limitano alle gare di 50 metri e portare così, presso la nostra struttura, un numero sempre crescente di persone.

A quanto pare ci siete riusciti, già quest’anno! Se nell’edizione 2014 e in quella 2015 il numero di iscritti è sempre stato, curiosamente, di “829”, alla 20ª edizione del Trofeo gli iscritti dovrebbero assestarsi attorno a 900. Inoltre come organizzazione avete aggiunto un terza sessione di gare…

Il nuovo programma articolato in tre sessioni, con l’aggiunta del sabato pomeriggio, permetterà di avere orari di gara più “umani” e di far sentire i partecipanti ancor più a loro agio: si sa che passare 10-11 ore continuativamente all’interno di una piscina non è il massimo. Abbiamo così pensato di proporre turni con orari più comodi e di far sì che le persone vadano via al termine dell’evento con un bel ricordo sotto tutti i punti di vista. Strettamente legata al nuovo programma ampliato a due giorni e a ai 200, c’è tra l’altro la possibilità per gli atleti di restare a cena il sabato sera dopo la gara presso il ristorante dell’impianto, con musica dal vivo e piano bar (NdA: per informazioni contattare lo 06 6243522); se è vero che ormai il nuotatore master va trattato come un vero e propria atleta, resta il fatto che anche l’aggregazione è un elemento altrettanto importante. E questa novità sarà per i partecipanti un’occasione in più per socializzare.

Quali sono gli elementi più difficili da gestire nell’organizzazione di una manifestazione del genere? Quante persone saranno coinvolte a vario titolo nell’evento?

La squadra del Forum è ben rodata e ormai abituata a gestire, lungo tutto il corso dell’anno, eventi con numeri così importanti; in tutto saranno impegnate una quarantina di persone tra organizzazione, segreteria, supporto in vasca, camera di chiamata, pulizia dell’impianto, parcheggio e ristorazione.

Quali premi sono previsti per l’edizione numero 20 del Trofeo Forum Sprint?

Anche quest’anno grazie alla sponsorizzazione di Arena assegneremo gadget a tutti i primi tre classificati. Avremo poi un premio speciale, probabilmente composto da costume, zaino e asciugamano, per la migliore prestazione maschile e femminile e cercheremo di distribuire altri gadget ai partecipanti.

About The Author

Ultimi Tweet

?>