Select Page

Advertisement

Nuoto Master, quattro record italiani e uno europeo aprono il 2016 al 3° Meeting del Saracino di Arezzo

di Enrico Lippi

Il 3° Meeting del Saracino master, che si è svolto mercoledì 6 gennaio presso la piscina del Palazzetto del nuoto di Arezzo, impianto da 25 metri e 8 corsie, si è confermato come prima occasione utile dell’anno per far segnare nuovi record italiani e non solo: sono ben cinque, di cui uno europeo, i primati infranti nel corso del trofeo organizzato dalla società Chimera Nuoto, che ha visto al via 219 atleti, solo qualche unità in più rispetto all’edizione precedente, ma che a dispetto della bassa affluenza ha fatto comunque registrare un numero elevato di buone prestazioni.

A far cadere il primo record del 2016 è stato, nella sessione del mattino, Marco Alessandro Bravi (Firenze Nuota Extremo) che ha portato il proprio personale all time a 9’36”37, migliorando di oltre sette secondi il limite europeo M60 fatto segnare nel 2005 a Dunkerque dal britannico Duncan McCreadie e scendendo addirittura sotto il record italiano della categoria a cui era appartenuto fino alla stagione 2014-2015. Se quella di Bravi è stata la migliore prestazione assoluta della manifestazione con 1028,63 punti, a far registrare il miglior punteggio in campo femminile è stata, nella gara successiva, la M50 Silvia Parocchi (Molinella Nuoto) che col suo 1’10”57 nei 100 misti (1011,19 pti) si è avvicinata di soli due decimi al fresco primato nazionale di categoria ritoccato da Daniela De Ponti lo scorso 21 novembre. Oltre alla coppa messa in palio dagli organizzatori, Parocchi e Bravi si sono aggiudicati anche la t-shirt offerta da MasterSwim, che ha seguito da vicino tutto l’evento.

Nel corso della giornata sono caduti a ruota altri quattro record italiani. Nei 50 rana uomini M80 il limite è stato abbassato di quasi due secondi da Osvaldo Menotti Bertuccelli (Versilianuoto) grazie al tempo di 45”47 e 972,95 punti (prec Silvano Danieli 47″37), mentre nei 50 stile libero della categoria M60 tra le donne è stata Susanna Sordelli (Forum Sport Center) col tempo di 32”04 (954,43 pti) a cancellare il 33”20 stabilito nel 2015 da Carole Smith, e tra gli uomini Marco Alessandro Bravi (Firenze Nuota Extremo) ha ritoccato di 14 centesimi il record di Stefano Dieterich del 29 aprile 2012, facendo segnare 27”61. Nel pomeriggio Susanna Sordelli ha ripetuto l’impresa della doppietta di record già riuscita a Bravi, abbassando anche il primato nazionale M60 dei 100 farfalla, con 1’26”95, scendendo di oltre mezzo secondo sotto il vecchio limite di Mira Guglielmi che resisteva dal 2013.

Da segnalare anche il tentativo di assalto di Massimiliano Eroli (Amici del Nuoto Firenze) al record M40 dei 100 farfalla di 56”64 stabilito da Alberto Montini nel lontano 25 ottobre 2008: l’atleta toscano non è riuscito nell’impresa, fermandosi a 57”26 (981,14 pti) ma dimostrando di avere tutta l’intenzione, oltre che le possibilità, di riprovarci nelle prossime occasioni.

La classifica finale a squadre ha premiato la umbra Polisport (41933,74 pti) che ha preceduto i padroni di casa della Chimera Nuoto (26486,83 pti) e la Firenze Nuota Extremo (23628,95 pti).

I classici premi della manifestazione assegnati al migliore punteggio maschile e femminile nella “combinata” 100 e 400 misti sono andati a Lorenzo Giovannini (Nuotopiù Academy) e a Sara Alfonsi (Circolo Canottieri Aniene), entrambi autori di due ottime prove da over 900 punti.

Si sono aggiudicati i gadget messi in palio da MasterSwim, ossia due cuffie per la prestazione maschile femminile e maschile che più si avvicinava ai 750 punti senza superarli, Valentina Cucchiarini (Polisport) e Andrea Pagano (Amici del Nuoto Firenze).

800 sl
Nella prima gara del mattino, in campo femminile la migliore prestazione è firmata dalla M35 Lucia Bussotti (Amici del Nuoto Firenze), 9’50”86 (938,95 pti), che precede Iside Marlazzi (Polisportiva Amatori Prato), prima tra le M25 in 9’57”17 (914,53 pti).  Tra gli uomini, oltre al già citato record europeo di Marco Alessandro Bravi (Firenze Nuota Extremo), primo tra gli M60 in 10’15”43 (1028,63 pti), da segnalare il più veloce, Jacopo Polverini (Firenze Nuota Extremo), che chiude primo tra gli M25 in 8’56”63 (935,13 pti), seguito dal compagno di squadra M30 Marco Pucci (9’05”84 e 924,98 pti) e da Raffaele Lococciolo (Nuotopiù Academy), che vince tra gli M40 con 9’19”26 (912,28 pti).

100 mx
Alle spalle di Silvia Parocchi, M50 della Molinella Nuoto, la più veloce in 1’10”57 (1011,19 pti), arriva Sara Alfonsi (Circolo Canottieri Aniene), prima tra le M35 con 1’12”17 (915,48 pti). La migliore prestazione in campo maschile, per tempo e tabellare, è invece siglata da Lorenzo Giovannini, M30 dalla Nuotopiù Academy, nettamente primo in 1’02”05 (902,50 pti).

50 fa
A pochi minuti di distanza dalla gara precedente, Silvia Parocchi si ripete con migliore punteggio e tabellare (31”15 e 985,23 pti), seguita da Chiara Benvenuti (Firenze Nuota Extremo), prima tra le M35 in 34”35 (831,15 pti). Tra gli uomini il più veloce è l’M25 Flaviano Serpi (Nuotopiù Academy), che fa segnare 28”20 (850,00 pti).

50 do
Tra le donne Lucia Bussotti, M35 degli Amici del Nuoto Firenze fa segnare il miglior tempo con 33”84 (884,16 pti); a seguire Stefania Roncolini (Chimera Nuoto), che chiude in 34”82 (843,48 pti); in campo maschile il più veloce è Fabrizio Paradiso, M45 del Centro Nuoto Bastia, primo in  33”74  (811,80 pti).

50 ra
Irene Piancastelli, M40 della Nuotopiù Academy, precede con 38”46 (876,76 pti) la M30 Valentina Capelli (Aics Pavia Nuoto), prima tra le M30 con 39”03 (831,92 pti). Il più veloce tra i maschi è Idalgo Baldi (Chimera Nuoto), che tocca in 32”56 (882,99 pti), mentre la migliore prestazione tabellare è di Osvaldo Menotti Bertuccelli, nuovo primato italiano M80 con 45”47 e 972,95 punti.

50 sl
Gli M60 Susanna Sordelli (32”04 e 954,43 pti) e Marco Alessandro Bravi (27”61 e 940,60 pti) la fanno da padroni facendo segnare i nuovi record italiani come ricordato in premessa. I più veloci sono invece la M30 Stefania Roncolini (Chimera Nuoto) tra le donne (30”26 e 851,62 pti) e l’M25 Michele Zito (Centro Nuoto Bastia) tra gli uomini (25”19 e 884,08 pti).

400 mx
Migliore prestazione femminile per Sara Alfonsi, M35 del Circolo Canottieri Aniene, che fa segnare un buon 5’36”22 (912,02 pti) e precede la M25 Valeria Romanelli (U.S. Dil. Nuoto Montefeltro), prima tra le M25 con 5’39”31 (878,02 pti). Tra gli uomini è lotta durissima tra Jacopo Polverini, M25 della Firenze Nuota Extremo, e Lorenzo Giovannini, M30 della Nuotopiù Academy: a spuntarla all’arrivo è il primo (4’44”51 e 940,71 pti), ma è superato al tabellare da Giovannini (4’44”96 e 943,50 pti). Da segnalare anche l’ottima prestazione di Mario Fattorini (Centro Nuoto Montecatini), primo tra gli M50 in 5’21”60 e 913,28 punti.

100 fa
Grandi prestazioni vengono fatte registrare dai pochi partecipanti: tra le donne la M30 Sara Papini (Firenze Nuota Extremo) è autrice del miglior tempo e tabellare, chiudendo in 1’05”95 (936,62 pti), precedendo Susanna Sordelli (Forum Sport Center) che stabilisce il nuovo primato italiano M60 con 1’26”95 (927,77 pti). Anche gli uomini non sono da meno: la migliore prestazione è dell’M40 Massimiliano Eroli (Amici del Nuoto Firenze), grazie al suo 57”26 e ai 981,14 punti, che precede Karim Mannozzi, M25 della Firenze Nuota Extremo, primo tra gli M25 con 59”94 (891,89 pti). Da segnalare anche le prestazioni di due atleti del Circolo Canottieri Aniene: sono Gianluca Sondali, primo tra gli M50 col crono di 1’05”74 (905,08 pti) e di Valerio Sciannamea, oro tra gli M60 con 1’12”36 (900,36 pti).

100 do
La più veloce in campo femminile è Giulia Fucini, M25 della Chimera Nuoto (1’17”74 e 807,18 pti), mentre tra i maschi la migliore prestazione è di Raffaele Lococciolo, M40 della Nuotopiù Academy, che precede con l’ottimo tempo di 1’00”88 (951,05 pti) Roberto Tuccillo (Roma Nuoto Master), primo tra gli M30 in 1’02”65 (887,95 pti).

100 ra
Se tra le donne è la M25 Valeria Romanelli (U.S. Dil. Nuoto Montefeltro) a far segnare il miglior crono con 1’19”22 (887,78 pti), tra gli uomini gran crono per Michele Zito (Centro Nuoto Bastia), primo tra gli M25 con 1’04”88 (943,74 pti). Buona anche la prova di Gianluca Sondali (Circolo Canottieri Aniene), anche in questa prova oro tra gli M50 col tempo di 1’16”68 (901,67 pti).

100 sl
Nell’ultima gara che ha chiuso il programma della manifestazione nessun nuotatore riesce a sfondare quota 900 punti: tra le donne la più veloce (1’14”08 e 837,47 pti) è la M50 Francesca Porciani (Centro Nuoto Montecatini), mentre tra i maschi l’M25 Francesco Polini (Virtus Buonconvento) precede con 58”61 (841,84 pti) Marco Casati (Firenze Nuota Extremo), primo tra gli M45 (1’00”22 e 880,27 pti) e Mario Fattorini (Centro Nuoto Montecatini), oro tra gli M50 in 1’01”63 e 886,42 punti.

RISULTATI completi

(foto copertina di Fabio Cetti)

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>