Select Page

Advertisement

Nuoto Master, Raffaele Lococciolo presenta il 1° Nuotopiù Swim Festival

di Alessandro Foglio

E’ iniziato da ieri il conto alla rovescia che porterà al “1° Nuotopiù Swim Festival”, che si terrà l’8 marzo a Livorno presso la piscina “La Bastia” organizzato dalla stessa Nuotopiù Academy, alla sua prima volta nell’organizzazione di un trofeo. Chi non è certo un novellino per quanto riguarda il mondo del nuoto e la gestione di una manifestazione è Raffaele Lococciolo, uno degli atleti di punta della squadra, ma anche il responsabile dell’organizzazione di questo trofeo, che ha aperto le proprie iscrizioni proprio a inizio settimana. Abbiamo sentito Raffaele che ci ha presentato il “1° Nuotopiù Swim Festival”, evento che sarà seguito live da MasterSwim, raccontandoci come è nato e quali sono gli obbiettivi che si pone.

Ciao Raffaele! Per prima cosa vorremmo sapere come e quando nasce l’idea del vostro trofeo?

“Ciao! L’idea è nata in accordo con i ragazzi della squadra intorno al Natale dello scorso anno, ci siamo dunque attivati ed entro maggio abbiamo fatto la richiesta in Federazione, ed eccoci qua!

Come mai la scelta della data è ricaduta all’8 marzo?

“Perché abbiamo visto che in Toscana e Lazio non c’erano eventi concomitanti in quella data, e i Regionali erano comunque due settimane prima, sapendo quanto è difficile per la maggioranza degli atleti  Master gareggiare due domeniche di fila”

Pur essendo una prima volta, si preannuncia una manifestazione ricca di spunti interessanti: su tutte la scelta del calcolo dei punteggi per la classifica di società. Ci puoi spiegare come funziona e il perché di questa scelta?

“Sì è vero, la classifica di società è interessante e c’è sempre stata al “Trofeo Nuovo Nuoto” di Bologna, e dato che per loro non era un problema, abbiamo deciso di proporla anche noi. Sarà stilata sommando i miglior quattro punteggi ottenuti dai propri atleti in ogni gara, indipendentemente da sesso o età. In questo modo non viene premiato il numero dei partecipanti e viene data più importanza anche alla strategia nelle iscrizioni della gara. L’intento è quello di avvicinarsi un po’ alla filosofia del Campionato Italiano a squadre agonistico!”

Anche il nome è piuttosto originale. Come mai questa scelta?

“L’abbiamo votato all’interno della squadra, c’erano diverse proposte ma ha vinto questo. E’ un nome nuovo, diverso dal solito “Trofeo… Memorial…Meeting..” e poi dava una sensazione di allegria”

Avete aperto anche agli stranieri. Credi ci possa essere una buona presenza?

“Si, lo abbiamo fatto non tanto per essere un trofeo internazionale perché non riusciremmo, ma perché abbiamo degli amici di Innsbruck, e ci farebbe piacere averli con noi. Non credo ne verranno molti altri oltre loro.”

Passando invece al numero di iscrizioni, cosa vi aspettate?

“Ieri era il primo giorno di iscrizioni, e ci sono state subito delle belle adesioni, anche se prevedo che il numero salirà soprattutto nelle ultime due settimane prima della chiusura (3 marzo). E’ la nostra prima volta e per quel che vedo anche  nell’evento creato su Facebook, ci piacerebbe arrivare a 600 iscritti. Poi si vedrà!”

I fortunati e bravi protagonisti di questo trofeo avranno qualche premio speciale?

“Certamente. In accordo con Arena Store daremo dei buoni acquisti per i prodotti Arena ai chi ottiene le migliori prestazioni oppure realizza record, ma un buono sconto andrà anche a chi all’interno della manifestazione, avendolo comunicato anticipatamente, completerà l’Iron Master”

E le possibilità non saranno poche, dato comunque un programma gare abbastanza vario.

“Sì, abbiamo cercato di coprire tutti gli stili, evitando solamente le gare lunghe che in manifestazioni di una giornata sono un po’ impegnative. Ci sono i 400 misti, che abbiamo chiuso a 48 atleti. E le iscrizioni giunte fin’ora sono quasi tutte per questa gara, quindi chi li vuol fare si affretti a iscriversi! La vasca poi è splendida e molto veloce, con un pontone elastico che arriva fino in fondo e anche i blocchi di ultima generazione per la Track Start. Quindi credo vedremo anche ottime prestazioni, dato che qualche nome eccellente c’è già, e anche perché lasceremo spazio a fine mattinata per eventuali tentativi di record di staffetta”

Infine cosa vi aspettate come squadra sia a livello sportivo che di organizzazione?

“Dal punto di vista sportivo non abbiamo nessuna pretesa. Chi organizza sa che le proprie gare vengono in secondo piano. Noi ci toglieremo poi dalla classifica finale, non appariremo proprio da nessuna parte. Come squadra siamo molto numerosi, 120 circa, ma nella gestione della gara basteranno una trentina e spero e penso che andrà tutto per il meglio”

Resta solo da iscriversi allora a questo “Festival” della Nuotopiù Academy, che promette spettacolo e divertimento, per staccare la spina dopo la “rigidità” dei Campionati Regionali che saranno invece protagonisti di tutto il mese di Febbraio e noi saremo li a seguire la manifestazione con il Live di MasterSwim.

About The Author

Ultimi Tweet

?>