Select Page

Advertisement

Nuoto Master, report 3° Trofeo Città di Casale Monferrato

Archiviata la prima tappa della seconda edizione del Gran Prix Piemonte e Valle d’Aosta, domenica è stato il turno della seconda, che combaciava con il “3° Trofeo Città di Casale Monferrato” totalmente rivoluzionato rispetto agli anni passati.

E a guardare lo svolgimento delle gare e anche i risultati, è stata una scelta azzeccata, regalando più spazio vasca a tutti gli atleti, e anche più spettacolo grazie a gare come i 200 farfalla e soprattutto i 200 stile. Alla fine a imporsi è stato lo “Swimming Club Alessandria” che ha considerato questa tappa come se fosse quella di casa, data la vicinanza tra le due città. Dietro di loro troviamo “Rari Nantes Novara” e “Derthona Nuoto“.  Sono state 38 le società partecipanti e 376 gli atleti presenti. Andiamo a vedere gara per gara come sono andate le cose!

200 farfalla

Tra i temerari presenti a questa gara alle prime ore della mattinata spiccano le prove in campo maschile dell’M30 Michele Montemarano (Safa 2000) che chiude in 2’38”81 e 778,54 punti, mentre il miglior punteggio è dell’M35 Armando Ottenga dei Nuotatori Canavesani con 782,44 grazie al crono di 2’40”14.

50 dorso

Nel settore femminile la più veloce è l’M30 Paola Bazzani (Derthona Nuoto) con 36”87 e 797,67 punti ma la compagna di squadra M40 Simona Coppero fa meglio di lei in termini di punteggio con 830,09 arrivati con il crono di 36”96. Tra gli uomini è l’M35 Giuliano D’Arienzo (Swimming Club) a toccare davanti a tutti con il tempo di 30”36 e 870,22 punti. Alle sue spalle bene anche l’M40 della Derthona Nuoto Emiliano Assandri che con 30”79 lo batte di pochissimo ai punti con 871,39. Bene anche l’M50 Costanzo Stefano (Nuoto Club Montecarlo) con 32”65 e 871,36 punti.

100 rana

Tra le donne vediamo il duello fra l’M30 Luisa Lancia (Libertas Nuoto Chivasso) che chiude in 1’28”74 e 805,05 punti davanti alla pari categoria Valentina Scendrate (Rari Nantes Novara) con 1’29”30 e 800 punti netti. Miglior punteggio però per l’M45 anch’egli della RN Novara Jane Ann Hoag che chiude in 1’29”89 e 844,48 punti. In campo maschile il testa a testa è tra l’M30 Paolo Rapacchiale (AS Acquazzurra) con 1’11”97 e 855,08 punti e l’M35 Christian Coscia (Derthona Nuoto) con 1’11”79 e 873,66 punti. Il miglior punteggio però lo fa registrare l’M50 dello Swimming Club Alessandria Massimo Gorrini con 878,80 punti grazie al tempo di 1’18”71.

50 stile

Netto dominio in campo femminile per l’M45 Sabina Vitaloni (Derthona Nuoto) che ottiene crono e punteggio migliore con 29”17 e 929,72 punti. Nel settore maschile è un altro portacolori del Derthona a far registrare miglior crono e punteggio. Si tratta dell’M35 Michele Galvagno che con 24”26 ottiene 944,77 punti che è anche la miglior prestazione assoluta maschile.

100 misti

L’ultima gara del mattino vede tra le donne protagoniste l’M30 Diletta Lugano (Derthona Nuoto) che ottiene il miglior crono di 1’11”42 e 901,15 punti e l’Under Viktoria Hollosi (Safa 2000) con 1’12”36. In campo maschile l’M35 Carloalberto Brisone (Swimming Club) mette la mano davanti a tutti con il crono di 1’06”14 per 868,91 punti mentre alle sue spalle si piazza l’M30 dell’Aquarium Novi Filippo Piacentino con 1’08”41 e 826,34 punti.

200 stile

La prima gara del pomeriggio vede nel settore femminile il miglior crono dell’M35 Valentina Lugano (Derthona Nuoto) con 2’21”15 e 896,07 punti davanti all’M45 Jane Ann Hoag che tocca in 2’22”50 per il miglior punteggio di 928,63 punti. Tra gli uomini il più veloce è Alessandro Foglio (Derthona Nuoto) che tocca in 1’57”66 per 936,77 punti davanti al compagno di squadra Michele Galvagno in 2’03”33 e 917,62 punti.

50 farfalla

Qui il crono migliore è dell’M25 del Safa 2000 Chiara Benzi brava in 31”72 e 877,05 punti. Dietro di lei da segnalare ancora Sabina Vitaloni che tra le M45 nuota in 32”05 per il miglior punteggio di 920,75 punti. Fra gli uomini il primo in assoluto è l’M25 Manuel Del Canal (Nuoto Club Torino) con 28”00 per 860,00 punti, mentre l’M50 Angelo Cereda (Tecri Nuoto) lo avvicina in termini di punteggio con 858,16 grazie al crono di 31”02.

100 dorso

L’M30 Diletta Lugano batte tutti, anche gli uomini e con 1’07”38 e 940,64 punti si aggiudica la miglior prestazione femminile assoluta. In campo maschile bene ancor Carloalberto Brisone con 1’08”53 e 834,96 punti, appena dietro a livello cronometrico all’M25 Alessandro Mazzaferro (RN Novara) che chiude in 1’08”49 e 806,40 punti.

50 rana

Tra le donne l’unica a scendere sotto i 40 secondi è l’M25 Chiara Benzi che tocca in 39”16 e828,65 punti, ma ci va vicino anche l’M35 Danja Baretta (NC Montecarlo) con 40”01 e 826,04 punti. Tra gli uomini il più veloce è l’M25 Fabrizio Cameroni (RN Novara) bravo a chiudere in 34”14 e 819,16 punti ma il miglior punteggio è dell’M40 dello Swimming Club Alessandria Angelo Foti con 849,82 punti ottenuti con il buon crono di 34”16. Bene anche l’M45 Massimo Canale (Safa 2000) con 35”53 e 842,39 punti.

100 stile

Chiudono la giornata nel settore femminile le buone prove di Valeria Marmo (Nuoto Club Torino) che tra le M25 nuota in 1’05”62 e 861,02 punti e in campo maschile dal dominio dell’M25 Manuel Del Canal bravo in 57”01 e 869,85 punti. Dietro di lui si accende un duello a quattro tra l’M30 Andrea Lupo del Derthona (1’00”05 e 835,14) il compagno di squadra M35 Christian Coscia (1’00”31 e 844,97 punti), l’M50 Costanzo Stefano (1’00”32 e 908,32 punti) e l’M45 Cristinel Uncescu dell’Acqua di Pianeta (1’00”44 e 879,38 punti.)

Resta adesso l’attesa per scoprire come si muoveranno le varie classifiche del GP, sia societarie, che sembrano già aver una direzione ben definita, che quelle individuali, che dopo questa seconda tappa dovrebbero essere parecchio rimescolate e molto interessanti. Una certezza è la prossima tappa, il 14 dicembre per l’ “11° Trofeo Città di Tortona”. Casale e la Nuoto Club Montecarlo salutano, ringraziano e si godono la bella domenica, pronti, ne siamo sicuri, a fare ancora meglio nella prossima edizione del “Trofeo Città di Casale”.

“Crediamo che la terza edizione del trofeo città di Casale Monferrato abbia risposto in pieno alle aspettative della vigilia e che  la formula della manifestazione con le gare spalmate sul doppio turno, mattino e pomeriggio, abbia funzionato. La vivibilità  sul bordo vasca, ma direi su tutto l’impianto è risultata buona,  nonostante l’aumento complessivo di atleti rispetto alla scorsa edizione. Le gare si sono succedute senza nessun intoppo tecnico, rispettando i tempi prefissati.  Il numero di iscritti è risultato di 424 atleti e da questo punto di vista pensiamo che ci siano ancora margini per crescere ancora, senza che questo aumento però vada a penalizzare la qualità del trofeo. Sia il turno del mattino che del pomeriggio infatti, hanno avuto una durata di circa due ore,  con l’ultima gara del pomeriggio terminata alle 16.30, come da previsione. Riteniamo quindi che il prossimo anno ci sarà lo spazio per inserire due staffette, una al mattino ed una al pomeriggio, in modo da completare al meglio il programma gare. Anche la pausa pranzo ci è sembrata apprezzata da parte degli atleti,  che hanno potuto usufruire un dehor dedicato al servizio self service. Non ci resta quindi che ringraziare tutte le società e gli atleti che hanno partecipato,  e di dare l’appuntamento al prossimo anno, per la quarta edizione del trofeo Città di Casale Monferrato.”

Massimo Primon, responsabile organizzazione trofeo.

(foto: profilo Facebook Centro Nuoto Casale)

About The Author

Ultimi Tweet

?>