Select Page

Advertisement

Nuoto master, si aggiudica il trofeo Città di Portici la Portofiori San Mauro Nuoto

<

p style=”text-align: right;”>di Enrico Lippi

Il weekend di nuoto master in programma gli scorsi sabato 23 e domenica 24 gennaio ha visto, oltre al 14° Trofeo Larus Master di Viterbo, un’altra manifestazione svolgersi in entrambe le giornate: è il 7° Trofeo Città di Portici, organizzato dai Nuotatori Campani, che si è svolto presso l’impianto da 25 metri e 8 corsie del Centro Sportivo Portici; importanti i numeri fatti registrare dall’evento con i 742 partecipanti e 58 società ai blocchi di partenza, con qualche presenza anche da fuori regione.

Nel corso del trofeo campano sono stati registrati due record italiani. Il primo è nuovo di zecca, perché mai prima d’ora un’atleta M85 aveva nuotato tale distanza: nei 50 farfalla Nora Liello, della Robertozeno Posillipo, ha infatti concluso la sua prova in 1’24”08 (876,90 pti), scrivendo così il suo nome nell’albo dei primati. Il secondo è arrivato da Barbara Lang (Nuoto Club Penisola Sorrentina), che nei 200 dorso M65 ha abbassato il suo stesso limite portando il precedente 3’18”94, risalente alla sesta edizione dello stesso trofeo, a 3’16”22 (949,44 pti).

Le migliori prestazioni di giornata sono due prove da oltre 970 punti: nei 100 dorso M35 Giovanni Carlo Perulli, M35 della Icos Sporting Club, si aggiudica la sua gara in 58”93 e 970,98 punti, facendo segnare la migliore prestazione assoluta della manifestazione e lasciando alle sue spalle, per una manciata di centesimi di punto, la M25 Mariapia Longobardi (CUS Bari), che nei 400 misti sigla la migliore prestazione femminile della manifestazione grazie al suo 5’07”11 e 970,08 punti.

Ad aggiudicarsi il 7° Trofeo Città di Portici dopo l’autoesclusione dalla classifica generale dei Nuotatori Campani, padroni di casa, è stata la Portofiori San Mauro Nuoto con 99.907,78 punti, davanti a Il Gabbiano Napoli (78.280,95 pti) davanti alla Il Delfino Napoli (77.620,42 pti).

Vediamo le migliori prestazioni di ogni gara in termini di punteggio tabellare.

<

p align=”JUSTIFY”>800 sl
La sessione di sabato pomeriggio si è aperta con la vittoria al femminile di M40 Michela D’Amico (Nuoto e Canottaggio Civitavecchia): per lei migliore crono e tabellare in 10’46”44 e 870,51 punti.
Tra gli uomini, stesso copione con l’M30 Marco Pucci (Firenze Nuota Extremo) a farla da padrone in vasca, grazie al suo 9’08”09 (921,18 pti) davanti a Gianfranco Matuozzo (Portofiori San Mauro Nuoto), primo tra gli M25 in 9’24”30 (889,28 pti). Terzo miglior crono per il compagno di squadra Christian Andrè, oro M40 in 9’41”11 (877,97 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>50 do
Tra le donne la più veloce è Palma Masullo, M35 della Il Gabbiano Napoli, che si aggiudica la prova in 36”24 (825,61 pti); chiude col miglior tabellare Anna Corbino (Robertozeno Posillipo) grazie al tempo di 38”90, che le porta 895,89 punti.
Nell’ultima serie degli uomini, Fabio De Angelis (Nuoto Club Penisola Sorrentina) tocca per primo alle piastre in 30”57 (820,09 pti), mentre il migliore tabellare arriva da Mosè Castellano (Circolo Canottieri Napoli), che vince tra gli M50 col terzo crono di giornata di 31”93 (891,01 pti), davanti all’oro M45 Alberto Cioffi della Del Bo AQavion (31”56 e 867,87 pti).
Da segnalare anche la partecipazione in questa gara dell’altro veterano M85 in gara, questa volta al maschile: Silvio Mangano (Robertozeno Posillipo), è autore di una bella gara grazie al suo 59”73 (781,68 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>50 ra
Chiara Cermola, M35 della Fritz Dennerlein, è la più veloce nell’ultima serie femminile col tempo di 40”46 (816,61 pti), mentre Anna Corbino è oro tra le M55 col miglior tabellare (42”88 e 892,72 pti).
Tra gli uomini, miglior crono e tabellare (30”22 e 919,59 pti) per l’M25 Bruno Daniele (Circolo Canottieri Napoli), che vince la categoria davanti a Guglielmo Capaldo (Portofiori San Mauro Nuoto), secondo miglior crono della prova con 32”95 (843,40 pti); buoni riscontri cronometrici arrivano anche da Manuel Tortorella (Peppe Lamberti N.C.), che vince tra gli M45 in 34”61 (862,47 pti). L’M85 Silvio Mangano si ripete con un’altra buona prova, chiudendo in 59”83 (816,15 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>100 fa
Miglior crono e tabellare tra le donne per la M25 Ivana Bortone (Nuotatori Campani), oro in 1’09”57 (884,00 pti).
In campo maschile, il più veloce è Mario Spadaro, M25 del Circolo Canottieri Napoli, col suo 1’04”79 (825,13 pti), mentre il migliore tabellare è firmato dall’M45 Claudio Lisi (Portofiori San Mauro Nuoto).

<

p align=”JUSTIFY”>200 mx
Manuela Le Grottaglie, M35 della Portofiori San Mauro Nuoto, vince nettamente tra le donne in 2’46”34 (863,11 pti).
Miglior crono e tabellare al maschile, nell’ultima batteria della giornata, è il compagno di squadra M25 Giorgio Borrelli, primo in 2’17”89 (890,42 pti). Secondo miglior punteggio tra gli uomini per Massimo Vallone (Robertozeno Posillipo), che vince tra gli M55 in 2’45″27 (865,61 pti) e terzo migliore tabellare per Pasquale Clienti (Nuotatori Campani), oro M35 in 2’30″17 (843,44 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>400 sl
Nella prima prova della lunga domenica di gare non si registrano risultati eccellenti in campo femminile: la più veloce è comunque la M35 Valeria Faella (Il Gabbiano Napoli) col suo tempo di 5’42”64 (780,38 pti).
Più alto il livello nell’ultima batteria maschile, con l’M25 Gianfranco Matuozzo che vince anche questa prova chiudendo in 4’31”20, di un soffio davanti all’M45 Domenico Scaldaferri (Peppe Lamberti N.C), che fa comunque registrare il miglior tabellare: 4’31”48 il tempo all’arrivo e 925,45 i punti ottenuti, sul podio di categoria davanti ad altri due atleti, autori anch’essi di buone prestazioni: Maurizio Mastrorilli (Fritz Dennerlein), argento in 4’42″38 (889,72 pti) e Marco Millefiori (Circolo Ambranuoto), bronzo in 4’43″81 (885,24 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>100 ra
Chiara Esposito, M25 della Del Bo AQavion, è la più veloce di giornata in questa prova grazie al suo 1’26”33 (814,66 pti), ma il miglior tabellare viene fatto registrare da Vera Camardella (Robertozeno Posillipo), che vince tra le M60 in 1’45”08 (844,21 pti).
Altra prestazione da over 900 per Bruno Daniele, che vince nettamente l’ultima batteria in 1’06”96 (914,43 pti) davanti all’oro M30 Raffaele Russo (Fritz Dennerlein), che chiude in 1’10”26 (875,60 pti). Da segnalare anche il primo posto degli M50, che Dario Cecere (Nuotatori Campani), si aggiudica nuotando 1’19”32 (871,66 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>200 do
La M25 Anita Esposito (Sintesi) vince l’ultima serie femminile col tempo di 2’41”94 (848,71), ma come ricordato in apertura è Barbara Lang a far registrare il miglior tabellare (949,44 pti) grazie al suo nuovo record italiano di 3’16”22.
Tra i maschi, è l’M25 Agostino Devastasto (Rhyfel) il più veloce (2’29″43 e 817,77 pti), ma il miglior tabellare viene fatto segnare dall’M35 Marco Di Domenico (Alba Oriens – Casandrino) che vince l’oro nella sua categoria con 2’31”24 (827,03 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>50 sl
Nessuna nuotatrice riesce a superare il limite dei 900 punti: ci si avvicina però Monica Cardinale (Sporting Club Flegreo), che vince tra le M45 col tempo di 30”76 (881,66 pti); fa di un solo centesimo meglio di lei la più veloce della prova, la M30 Marina Peluso (Peppe Lamberti N.C.). Barbara Lang vince tra le M60 nuotando in 37”48 (859,39 pti).
Tra gli uomini l’M30 Salvatore De Gregorio (Special – Team) è primo all’arrivo: con 24”48 (915,85 pti) supera anche l’oro M25 Agostino Devastato, discreto crono in 25”18 (884,43 pti). Riescono a infrangere i 900 punti i vincitori nelle categorie M50 e M65, rispettivamente Antonio Fusco (Special – Team) con 26”66 e 924,23 punti, che gli vale anche come migliore tabellare di questa prova, e Giovanni La Monica (Robertozeno Posillipo) con 29”80 e 907,38 punti.
Da segnalare anche le prove di Roberto Lambiase (Il Delfino Napoli), oro M40 in 26”17 (895,68 pti) e di Michele Maresca, che vince tra gli M80 in 41”73 (801,82 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>200 fa
Solo la M25 Viviana Bisogni (Blue Team Stabiae Nuoto) affronta questa prova tra le donne, chiudendo in 3’38”50. In campo maschile l’M25 Eduardo Colella (Rhyfel) è il più veloce all’arrivo: col tempo di 2’19”80 (871,24 pti) precede l’oro M30 Giovanni Sarracino (Nuotatori Campani), che chiude in 2’29″50 (826,15 pti). Da segnalare anche il risultato dell’M70 Alberto Mazzaro (Il Delfino Napoli), oro in 3’39”00 (840,18 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>400 mx
Come già ricordato in apertura, alla ripresa pomeridiana per la terza sessione di gare la M25 Mariapia Longobardi fa segnare la migliore prestazione assoluta al femminile nuotando in 5’07”11, che le valgono 970,08 punti. Alle sue spalle col tempo di 6’34”52, e seconda tra le 4 atlete in gara, tutte M25, Viviana Bisogni.
Marco Pucci scende sotto i 5 minuti nuotando un’ottima prova in 4’56”92 (905,50 pti); il secondo miglior tabellare è di Claudio Lisi, che vince tra gli M45 in 5’31″81 (857,12 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>100 do
La M35 Palma Masullo si ripete anche sulla doppia distanza, nuotando il miglior crono femminile in 1’19”23 (808,53 pti).
Tra gli uomini, oltre all’eccellente riscontro cronometrico di Giovanni Carlo Perulli di cui abbiamo parlato in premessa (58”93 e 970,98 pti), l’M25 Mario Spadaro fa il bis dopo 100 farfalla aggiudicandosi anche questo oro M25 col tempo di 1’08”60 (802,62 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>50 fa
Nella prova in cui Nora Liello è la prima nuotatrice italiana M85 a nuotare la distanza dei 50 farfalla, Ivana Bortone si ripete come nella distanza più lunga vincendo col miglior crono di giornata tra le M25 (31”96 e 861,70 pti) davanti all’oro M45 Monica Cardinale (32”89 e 894,19 pti).
Tra gli uomini è l’M25 Giorgio Borrelli il più veloce grazie all’ottimo riscontro cronometrico di 25”94 (924,06 pti), davanti all’argento di categoria, Orazio Maiorano (Il Delfino Napoli), che chiude in 27”91 (858,83 pti). Anche Fabrizio Clabassi (Vanessa Nuoto Smile) è autore di una buona prova, vincendo tra gli M50 in 29”82 e 891,01 punti.

<

p align=”JUSTIFY”>200 sl
Come già avvenuto nei 200 misti, miglior crono e tabellare vengono siglati dalla M35 Manuela Le Grottaglie grazie al crono di 2’23”30 e agli 882,55 punti conquistati; alle sue spalle la M30 Emanuela Apicella (Peppe Lamberti N.C.), prima di categoria in 2’28″96 (843,92 pti).
Nell’ultima serie dei maschi, l’M25 Alessio Sessa (Rhyfel) è primo all’arrivo in 2’04”89 (880,53 pti), mentre un ottimo tabellare viene fatto segnare anche in questa distanza da Domenico Scaldaferri grazie al suo 2’09”26 (902,37 pti). Tra gli M60 Giuseppe Vitagliano (Cavasports) è oro in 2’37″01 col terzo migliore tabellare assoluto della prova (836,63 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>200 ra
Dopo quanto già fatto vedere nei 400 misti Mariapia Longobardi si ripete nuovamente in questa disciplina andando a vincere l’oro M25 e facendo segnare miglior crono e tabellare (2’41”34e 954,44 pti).
Il livello viene mantenuto alto anche tra gli uomini grazie all’M35 Pietro Bozzelli (San Francesco Histonium Nuoto), che è senza rivali nell’ultima batteria grazie ad un’eccellente prova, che chiude in 2’25”67 (950,30 pti) davanti a Lorenzo Sessa, oro M25 (2’39”46) e secondo miglior tabellare con 855,64 punti. Da segnalare anche il terzo punteggio della prova, che è opera di Dario Cecere (2’59″82 e 852,63 pti).

<

p align=”JUSTIFY”>100 sl
Nella gara che ha chiuso il programma della manifestazione la M30 Marina Peluso ha concesso il bis dopo la distanza più breve, dimostrandosi la più veloce in questa prova con 1’09”85 (808,88 pti); alle sue spalle la M45 Simona Messuri (Sporting Club Flegreo), miglior tabellare con 1’11”42 (839,54 pti).
Oro tra gli M30 per Salvatore De Gregorio, miglior tempo in 54”07 (920,66 pti) e per Alessio Sessa, primo tra gli M25 e secondo al traguardo (55”14 e 894,81 pti); vittorie di categoria con bei tabellari da over 900 punti anche per l’M35 Pietro Bozzelli (56”30 e 905,15 pti), l’M45 Maurizio Mastrorilli (58”79 e 901,68 pti), l’M50 Fabrizio Clabassi (58”93 e 927,03) e l’M65 Giovanni La Monica (1’07”11 e 908,36 pti).

RISULTATI completi

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>