Select Page

Advertisement

Nuoto Master, vittoria della Riviera nuoto e record di Florit al 1° Trofeo Aquambiente

di Cristiana Scaramel

Grande affluenza, con più di 500 atleti e 43 squadre partecipanti, per il 1° Trofeo Aquambiente, che si è disputato domenica 17 gennaio presso l’omonima piscina da 25 metri e 8 corsie di Sant’Urbano, in provincia di Padova.
La classifica assoluta a squadre, calcolata considerando i primi otto piazzamenti individuali oltre a una sola staffetta per ogni categoria, ha visto primeggiare la Riviera nuoto con 34.539,43 punti, al secondo posto il Team Euganeo con 26.980,80 punti e al terzo la Montenuoto con 24.043,78 punti.

In questa 4ª tappa dell’ormai collaudato circuito regionale GP Veneto Master si sono registrati ben 6 record italiani: il primo e unico individuale è stato stabilito da Andrea Florit nei 100 rana M55 con 1.13.90 che migliora il suo precedente limite di 1.14.12 nuotato nella scorsa stagione. Gli altri quattro record sono invece ottenuti nelle seguenti staffette:
MiS 4×100 mx M100-119 Gymnasium Spilimbergo: Bosisio–Cecchin-Sacilotto-Perisan 4.23.90
prec. RN Saronno 4.28.52
MiS 4×100 sl M100-119 Gymnasium Spilimbergo: Sacilotto-Bonistalli-Perisan-Bosisio 4.04.03
prec. Nuova campus primavera 4.26.98
MiS 4×100 sl M120-159 Centro nuoto Rosà: Trento-Zulian-Farronato-Peretti 4.06.97
prec. Parco Paradiso 4.12.88
MiS 4×100 sl M160-199 Sportivamente Belluno: Rossignoli-Piermarini-Etzi-Lainieri 4.29.69
precedente Icos Sporting Club con 4.49.84
MiS 4×100 sl M240-279 Jesolonuoto: Fiorindo-Piombo-Giachetto R-Giachetto M 6.52.07

100 fa
Prima prova che parla al maschile con le categorie più giovani protaoniste, miglior crono e punteggio per Enrico Catalano (Serenissima NC) oro in 56.18 e 966.89 punti, l’argento è conquistato da Andrea Maniero (AICS Acquarè Mafeco) con 59.55 mentre il bronzo è appannaggio di Michele Modolo (Montenuoto) con 59.95 (912.17 e 906.09 pti). Podio brillante anche negli M25 con lavittoria di Simone Drusian (ARCA) in 57.29 e 933.03 punti, secondo gradino del podio per Rudy Lazzaro (Riviera nuoto) in 57.73 e terzo per Cristian Tomasetto (Acquambiente) in 59.70 (926.03 e 895.48 pti). Buone prove anche per Emanuele Masetto (Rivera nuoto) alla vittoria M45 in 1.04.09 e 902.17 e per Michela Pietribiasi (Schio nuoto) migliore prestazione femminile e oro M25 in 1.08.26 (900.97 pti).

100 do
Dorso un po’ sottotono con nessuna prestazione over-900, i migliori risultati sono di Chiara Pitoni (Riviera nuoto) prima M25 in 1.12.99 e 859.71 punti ed Enrico Ghirotto (Nuoto Vicenza lib) oro M30 in 1.04.15 e 867.19 punti.

100 sl
Si rialza il livello con lo stile libero, la più veloce è Giulia Cecchinello (Acquambiente) che nella psicina di casa nuota un 59.82 da 939.82 punti, buon argento per Michela Pietribiasi che chiude in 1.02 netti (906.77 pti). Il secondo tabellare è ottenuto da Sara Cracco (ARCA) vincente nelle M35 in 1.02.22 e 931.69 punti, segnaliamo inoltre la vittoria di Martina Benetton (Natatorium TV) con 1.02.81 (899.54 pti).
La categoria M30 maschile è di ottima qualità, ritroviamo all’oro Enrico Catalano con 52.69 e 944.77 punti, seguito dal trio della Montenuoto: Marco Sacilotto, Simone Bonistalli e Mirko Cecchin rispettivamenti in 53.01, 53.66 e 54.27 (939.07, 927.07 e 917.27 pti). Chiudono in quinta e sesta posizione ma con prestazioni di livello Davide Freschet (Ranazzzurra Conegliano) e Alessandro Pettenuzzo (CN Tezze) in 54.93 e 55.32 (906.24 e 899.86 pti). Negli M25 aggunata la vittoria Cristian Tomasetto con il crono di 54.33 (908.15 pti) tallonato da Simone Drusian in 54.58 (903.99 pti). Segnaliamo inoltre le vittorie di Gaetano Delli Guanti (Natatorium TV) M55 in 1.00.80 (931.25 pti), Flavio Bucci (Riviera nuoto) M50 1.00.89 e 897.19 punti, Emanuele Masetto M45 con 58.82 e 901.22 punti, Manuel Zugno M35 in 56.65 e 899.56 punti.

Mistaffetta 4×100 mx
Oltre al già citato RI M100-119 della Gymnasium Spilimbergo con 4.23.90 e 930.85, nella stessa categoria buon argento per la Riviera nuoto (Camporese-Fracasso-Lazzaro-Favero) in 4.30.80 (907.13 pti).

100 ra
Si riprende dopo la pausa con la prestazione a quattro cifre della primatista M50 Monica Corò (Stile libero) che nuota il milgior corno rosa di 1.18.43 e totalizza 1009.05 punti. Il RI M55 di Andrea Florit (Padovanuoto) che migliora se stesso nuotando in 1.13.90 vale 969.28 punti, il crono più veloce è invece quello di Mirko Cecchin che si aggiudica gli M30 in 1.06.21 e 929.16 punti.

100 mx
Nell’ultima prova individuale del programma la miglior prestazione femminile è di Giulia Cecchinello vincente negli M25 in 1.08.72 e 935.39 punti, poco distante Monica Corò che con 1.16.73 nelle M50 raccoglie 930.01 punti; buon crono e vittoria M35 per Sara Cracco in 1.13.46 e 899.40 punti. Ancor ala catgeoria M30 protagonista:il più veloce è Andrea Maniero che mette la mano davanti a tutti in 1.01.42, seguito da Davide Freschet in 1.01.82 e Claudio Montano (Montenuoto) in 1.02.05 (911.76, 905.86 e 902.50 pti). Ma è ancora Andrea Florit a realizzare il migliore tabellare di 921.10 punti grazie alla vittoria M55 in 1.10.47; buone prove per Simone Zulian primo M35 in 1.03.58 (901.86 pti) e Davide Meneghelli (CN Tezze) oro M25 in 1.02.25 e 894.14 punti.

Mistaffetta 4×100 sl
Fra i RI stabiliti il miglior punteggio è ottenuto dal Centro nuoto Rosà M120-159 con 4.06.97 e 915.05 punti, mentre la formazione del Gymnasium Spilimbergo M100-119 con 4.04.03 raccoglie 913.78 punti. Nella catgeoria M120-159 buon argento per i quattro dell’ARCA (Drusian-Piccolo-Antoniol-Cracco) che con 4.11.06 totalizzano 900.14 punti.

Australiana
Partecipanti a questa prova i primi 8 atleti piazzati nella gara dei 100 stile libero, hanno primeggiato con apparente facilità o ben mascherata difficoltà, tra le donne l’atleta di casa Giulia Cecchinello e fra gli uomini Marco Sacilotto (vedi foto sotto).

RISULTATI completi

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>