Select Page

Advertisement

Nuoto, Trofeo città di Milano Pellegrini ed Orsi Superstar

Il trofeo milanese entra nel vivo dopo la prima mezza giornata di gare di venerdì, i big del nuoto italiano e mondiale si ributtano in vasca per la seconda giornata di gare. Il teatro è sempre quello della storica piscina Samueli di via Mecenate.

Farfalla senza Acuti

Ad aprire la giornata sono i 50m Farfalla che al femminile vedono vincere la Di Liddo in 27”76 seconda la Bianchi 27”35 terza la magiara Jakabos in 27”86. In campo maschile a dominare la scena è l’ucraino Govorov in 23”83 davanti all’azzurro Codia 24”09 terzo Glauber in 24”24.

Barbieri e Sabbioni

La coppia Barbieri e Sabbioni dominano la seconda gara di giornata, l’azzurra è autrice di un buon 1’01”88 seconda Neri in 1’02”28 terza Cartapani 1’02”52. Nei maschi è l’emergente Simone Sabbioni a dominare la gara vincendo in 54”99 davanti al duecentista Lestingi 56”36 chiude al terzo posto Bonacchi 56”38.

Conferma Toniato, Sopresa Carraro

Nei 50m Rana donne è la giovane Martina Carraro che con 31”39 a sorprendere tutti battendo per due centesimi il bronzo Europeo Arianna Castiglioni 31”41, terza l’olandese Nijhuis con 31”45. Nei maschi si conferma Andrea Toniato che con 28”22 regola Bovel e Bazzoli che chiudono a parimerito in 28”57.

Fede dietro le Olandesi Volanti, Orsi in controllo

La piscina si accende per la gara regina ovvero i 100m stile libero, che vede nel campo femminile la scesa in acqua del top della velocità mondiale ovvero Kromowidjojo e Heemskerk. Le due olandesi dominano la gara dall’inizio alla fine: a spuntarla su tutte pero è la Heemskerk che tocca in 53”79 davanti alla campionessa olimpica dei 50m Stile Libero Kromowidjojo che chiude in 54”31 lasciando la terza piazza del podio alla Fedenazionale che chiude con un interessante 54”52.

Al maschile la scena è dominata dall’uomo del   momento della velocità italiana Marco Orsi. L’orso volante controlla per tutta la prima vasca, uscendo nella vasca di ritorno e toccando 49”36 12° tempo dell’anno. Al secondo posto e piazza d’onore chiude un ottimo Filippo Magnini che gestisce bene la gara ed esce negli ultimi metri toccando in 49”79. Terzo Luca Leonardi che forza il passaggio (22”74) e chiude con il tempo di 50”29.

400 Misti, Turrini e Pirozzi il dominio continua

Sono i 400misti a chiudere questa mattinata, a dominare la gara è Stefania Pirozzi che ipoteca la vittoria già dopo i primi 100m: gara in pieno controllo chiusa in 4’41”92 e primo tempo stagionale italiano. Seconda Luisa Trombetti in 4’44”71, terza Alessia Polieri in 4’49”44. Nei maschi il 26 volte campione Italiano Federico Turrini vince in 4’23”93, secondo Pavone 4’27”13 terzo Gaetani 4’27”93.

Pellegrini e Carli Show nei 400

Il pomeriggio riparte subito con lo show dei 400m stile libero. Le protagoniste sono Diletta Carli e la Fede nazionale che si danno battaglia fino all’ultimo metro di un 400m vinto da Federica Pellegrini, che grazie a un cambiamento di ritmo al terzo 100 e resistendo al ritorno della giovane Carli vince in 4’08”29. Esce comunque a testa alta Diletta che realizza il suo personale in 4’08”84 terza Musso Enrica in 4’11”49.

Nei maschi assolo di Gabriele Detti che conduce una gara all’attacco lasciando le briciole agli avversari. Il livornese vince in 3’49”64. Secondo arriva il beniamino di casa Samuel Pizzetti 3’55”60 terzo Maglia Gianluca in 3’56”19.

I 100 Farfalla a Codia e Bianchi

Sono i due azzurri protagonisti dei 100m farfalla. La Bianchi si prende la rivincita su Elena Di Liddo (che ha vinto i 50 al mattino ndr) facendo un buon 58”29. Seconda appunto Elena Di Liddo in 59”28 terza Tarzia Caludia 1’00”81. Nei maschi il più veloce è Piero Codia che con 52”47 si aggiudica il primo posto davanti a Rivolta 53”35 e Korotyshkin 53”60.

Dorsisti

Giovani dorsisti crescono in casa azzurri. A dare ottimi segnali sono Pizzamiglio che vince in 25”55 seguito a 9 centesimi da un’ottimo Simone Sabbioni 15”64 terzo Bonacchi in 25”89. Nelle donne la più veloce è Arianna Barbieri che con un ottimo 28”81 regola le avversarie, seconda è Cartapani Stefania in 29”13 terza Letrari Laura 29”43.

Castiglioni sempre più regina della Rana

La giovane atleta del Team Insubrika con 1’07”09 fa registrare il secondo tempo Italiano lanciando chiari segnali di ottima forma e prenotando un posto per i prossimi mondiali di Kazan. Seconda è Carraro Martina in 1’09”28 terza l’olandese Nijhuis in 1’09”46.

È invece Fossi il più veloce dei maschi che con 1’02”35 vince in rimonta su Toniato che chiude in 1’02”71 terzo Bozzoli Andrea in 1’03”21. Attualmente la rana italiana è lontana dai alti vertici mondiali.

Ranomi e Orsi dominano la gara veloce

Kromowidjojo la olandese volante e il Bomber Orsi dominano i 50 stile libero. L’olandese campionessa Olimpica di specialità vince con 24”69, seconda è la russa Lovtova in 25”42 terza Pezzato Aglaia con 25”65. Invece è Marco Orsi a dominare la scena maschile con il tempo 22”22 vince una gara che a detta di lui non è stata perfetta. Secondo è un ottimo Bocchia che chiude in 22”34 terzo l’ucraino Govorov in 22”49.

I 200 misti a chiudere la giornata

Sono i 200m misti a chiudere la giornata di gare. L’olandese Heemskerk vince la gara femminile in 2’12”90, seconda è Laura Letrari in 2’16”44 terza e Nesti Alice in 2’17”64. È invece Lestingi il più veloce dei maschi che va a vincere in 2’03”08 secondo Cova in 2’03”74 terzo Gaetani 2’04”09.

About The Author

Ultimi Tweet

?>