Select Page

Advertisement

Nuoto: Una Germania in crisi

Nuoto: Una Germania in crisi

Dopo un’Olimpiade delundente ed un mondiale andato ancora la nazionale tedesca si trova in una crisi che ricorda molto la crisi che attraversa la nostra nazionale.

A Londra la nazionale tedesca esce dalla vasca senza medaglie (esattamente come noi), ed lgi unici allori olimpici arrivano dal nuoto di fondo (anche in questo caso esattamente come noi).

Anche a Barcellona la Germania non splende ed esce anche qui dalla vasca senze medaglie, ma fà segnare un dominio assoluto nelle acque libere. Vincendo un’oro ed un argento con Thomas Lurz nel campo maschile, un’argento con Angela Maurer nella 25km femminile ed un bronzo nella competizione a squadre. (In questo caso andimo un pelino meglio portando a casa due medaglie dalla vasca).

In un intervista alla rivista “German Swim Magazine“, il direttore tecnico della nazionale Henning Lambertz, ha ammesso che le cose a Barcellona non sono andate bene per il nuoto, ed ha anche ammesso una involuzione tecnica del monvimento natatorio tedesco, cosa che aveva già notato ed esternato dopo gli ultimi campionati nazionali tedeschi.

Ammette inoltre che dovranno essere prese delle decisioni in merito, sopratutto sul gruppo dirigenti della nazionale. Queste decisioni sono dettate anche dal fatto che il comitato Olimpico tedesco ha reso pubblico gli obiettivi da raggiungere da qui al 2016 e viste le richieste e la situazione attuale delle nazionale tedesca, ci sarà molto da lavorare.

Ecco gli obiettivi:

2014 Berlino European Championships
6-8 medaglie in vasca
3-4 medaglie in acque libere
25 finali

2015 Kazan World Championships
4-6  medaglie in vasca
1 medaglie in acque libere
12-16 finali

2016 Rio Olympics:
2-4 medaglie in vasca
1 medaglie in acque libere
10-12 finali

foto tratta da http://www.germany.info

About The Author

Ultimi Tweet

?>