Select Page

Advertisement

Nuoto, Universiade Gwangju 2015 – Finali Day 6: 3 medaglie e un RI

E’ stata la sessione di gare più ricca quella del sesto giorno di finali: gli azzurri vincono tre medaglie e arriva un record italiano dalle semifinali. Il primo podio è conquistato da Piero Codia nei 100 farfalla con il primato personale di 51″69 (24″16 – 27″53), alle spalle del russo Evgeny Koptelov oro in 51″50, trema ancora ma resiste il record di Rivolta (51″64).

Nella finale dei 200 stile libero femminili ritroviamo sul podio Martina De Memme che conquista il bronzo con il primato personale di di 1’59″14 (58″75 – 1’00″39) alle spalle della statunitense Shannon Vreeland (1’58″38) e della cinese Shijia Wang (1’58″89). La terza medaglia è l’argento di Andrea Toniato nei 50 rana che dopo il RI di 27″06 in batteria e il 27″35 in semifinale, nuota un dolce-amaro 27″41 nella finale vinta dal serbo Caba Siladi in 27″34.

Il record italiano arriva invece nei 50 rana femminili: Martina Carraro nuota nella semifinale un 30″89 che ritocca il suo precedente 31″00 nuotato al trofeo Settecolli di Roma di quest’anno. Nella stessa gara Ilaria Scarcella con 31″13 nuota il primato personale abbssandolo di 9 centesimi e qualificandosi per la finale di domani.

Vediamo cosa è successo nelle altre gare: nella prima finale in programma, 1500 stile libero, Matteo Furlan chiude al 6° posto abbassando il suo primato personale di circa 7 secondi e portandolo a 15’13″76, vittoria per il nipponico Hirai unico sotto i 15 minuti con 14’56″10. Sesta piazza anche per Arianna Barbieri nei 50 dorso nuotati in 28″59 e vinti dall’aussie Holly Barratt in 28″04. Nei 200 dorso rimane ai piedi del podio per soli 11 centesimi Christopher Ciccarese con 1’57″79, sesto invece Giorgio Gaetani in 2’00″09 nella gara vinta dall’americano Pebley in 1’56″29.
Nella staffetta finale, 4×200 stile libero, vinta dagli USA in 7’10″89, l’Italia rimane a un secondo dal podio chiudendo in 7’14″38, questi i frazionisti: Damiano Lestingi 1’48″93, Gianluca Maglia 1’47″53, Jonathan Boffa 1’50″31 e Marco Belotti 1’47″61.

Completano il programma di questa sesta giornata tre semifinali, tutti e quattro gli azzurri in gara conquistano il pass per le finali di domani. Nei 50 stile libero Giuseppe Guttuso, atleta del progetto Arena-FIN Swim Your Best (QUI la sua scheda), con 22″38 nuota il quinto tempo di qualificazione, mentre Aglaia Pezzato agguanta la finale con l’ultimo tempo utile che vale però il primato personale (25″46). Infine Stefania Pirozzi e Alessia Polieri centrano la finale dei 200 farfalla rispettivamente con il 2° e 3° crono assoluto.

Finali Day 6

1500 sl M
1. Ayatsugu Hirai (Jpn) 14’56″10
6. Matteo Furlan 15’13″76 pp

100 fa M
1. Evgeny Koptelov (Rus) 51″50
2. Piero Codia 51″69 pp
3. Yauhen Tsurkin (Blr) 52″12

50 do F
1. Holly Barratt 28″04
6. Arianna Barbieri 28″59

200 sl F
1. Shannon Vreeland (USA) 1’58″38
2. Shijia Wang (Chn) 1’58″89
3. Martina De Memme 1’59″14 pp

200 do M
1. Jacob Pebley (USA) 1’56″29
4. Christopher Ciccarese 1’57″79
6. Giorgio Gaetani 2’00″09

50 rana M
1. Caba Siladi (Srb) 27″34
2. Andrea Toniato 27″41
3. Dmitriy Balandin (Kaz) 27″47

4×200 stile libero M
1. USA 7’10″89
4. Italia 7’14″38

RISULTATI completi

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>