Select Page

Advertisement

Pillole di Nuoto, flash dal mondo – giugno

di Alessandro Foglio

Manca sempre meno all’appuntamento dell’anno, ovvero i Campionati Mondiali di Kazan. Giugno è stato un mese importante per capire chi meglio arriverà alla rassegna iridata russa e chi invece è ancora alla ricerca disperata del pass mondiale. Sono state tante le gare di rilievo, a partire dal “52° Trofeo Sette Colli“, passando per le tre tappe del “Mare Nostrum” ed infine per i primi Giochi Europei di Baku con in acqua le future speranze del nuoto europeo. Ma se questi erano i grandi appuntamenti, diverse sono state le gare di minor richiamo, dove però non sono mancati i grandi campioni che vedremo presto giocarsi medaglie importanti.

Australia – Grand Prix Townsville

Nella terra dei canguri i delfini australiani continuano la preparazione per Kazan: tra i big vediamo i successi in campo femminile di Emma McKeon nei 100 farfalla (57”71) e 200 stile (1’57”76), Emily Seebohm che fa doppietta 100 e 200 dorso vinti rispettivamente in 59”59 e 2’09”54. Due successi anche per Tessa Wallace che si impone nei 200 misti (2’12”73) e nei 200 rana (2’24”51) e per Jessica Ashwood che conquista il primo posto nei 400 stile con 4’08”55 e nei 1500 in 15’56”86. Bene anche Madeline Groves, che ha il miglior crono mondiale annuale nei 200 farfalla e qui nuota in 2’08”43 mentre nei 100 stile è solito spettacolo fra le sorelle Campbell con Cate che tocca prima in 53”14 davanti a Bronte in 53”50. In campo maschile doppietta per Mack Horton che vince 400 e 800 nuotando in 3’52”55 e 7’59”61, così come per Thomas Fraser-Holmes che si aggiudica le prove dei misti dei 200 e 400 ( 2’01”30 e 4’16”94) e Mitch Larkin primo nei 100 dorso (54”35) e nei 200 (1’57”04). Si conferma anche Cameron McEvoy vincente nei 100 stile con il tempo di 49”20 e nei 200 vinti in 1’47”23 davanti al sempre verde Grant Hackett che chiude in 1’49”23. Bene infine Matthew Abood primo nei 50 stile in 22”81 e Christian Sprenger che vince i 100 rana in 1’02”45.

USA – Arena Gran Prix Santa Clara

Ultima tappa dell’Arena Gran Prix! A Santa Clara si vedono molti protagonisti di stagione, tra cui su tutti brilla Michael Phelps, che torna innanzitutto a vincere e anche a far vedere tempi che seppur ancora lontani dai suoi migliori, sono più che rispettabili. Il campione americano vince i 200 farfalla in 1’57”62 e i 200 misti in 1’59”39.  Sempre tra gli uomini occhio a Cody Miller che vince i 100 rana in 59”51 e i 200 in 2’09”71 ma anche a Felipe Lima che si aggiudica i 50 in 27”65. Si rivede Natan Adrian nei 50 stile vinti in 21”97 davanti a Bruno Fratus, mentre i 100 vanno a Vladimir Morozov in 49”28. Vanno ancora meglio però le donne: Natalie Coughlin realizza il nuovo record statunitense dei 50 dorso con 27”51, Femke Heemskerk domina sia i 100 stile (53”64) che i 200 (1’55”68). Grande protagonista anche Katinka Hosszu che vince 400 misti in 4’34”04, 200 farfalla in 2’09”77, 100 dorso in 59”69, 200 misti in 2’09”19 e 200 dorso in 2’07”93. Tripletta anche per Julia Efimova che si impone nei 50 rana (30”37), nei 100 (1’06”13) e nei 200 (2’23”64).

Italia – Treviso Swim Cup

Due giorni di gare a Treviso alle quali hanno preso parti numerosi big del nuoto assoluto, fra i quali brillano i nomi del team sudafricano come Chad Le Clos e Cameron Van Der Burgh. Il campione olimpico dei 200 farfalla vince i 50 stile in 22”70, i 50 farfalla in 23’74 e i 100 in 52”11 mentre il ranista ex primatista mondiale di 50 e 100 si impone nei 50 rana in 27”53 e nei 100 in 1’01”15 mentre nei 200 è secondo alle spalle di Luca Pizzini che vince in 2’13”21. Restando nella rana bene anche Andrea Toniato che è secondo alle spalle di Van Der Burgh sia nei 50 (27”57) che nei 100 (1’01”56). Presente anche il giovane Myles Brown primo nei 200 stile vinti in 1’48”45. Tra le donne Linda Caponi si aggiudica 200 e 400 stile (2’01”23 e 4’12”75), Giorgia Biondani 50 farfalla e 50 stile (27”13 e 25”66) mentre Ilaria Bianchi tocca prima nei 100 farfalla con il crono di 59”00 e Lisa Fissneider conquista i 100 rana in 1’10”64.

USA – Ledecky in gran forma

Non era presente a Santa Clara ma Katie Ledecky si è presentata al “Bucceto Open” trofeo organizzato dall’Università dell’Indiana, dove l’americana ha vinto i 400 stile in 4’01”81 che le vale il secondo miglior crono annuale della distanza dietro il 4’00”47 già da lei stessa nuotato. E’ anche l’ottavo tempo mai nuotato al mondo! Ma l’asso statunitense non si è fermata qui vincendo anche gli 800 stile in 8’16”40, anche questa seconda prestazione dell’anno sempre dietro al suo miglior stagionale (8”11”21). Per batterla a Kazan ci vorrà un vero e proprio miracolo!

About The Author

Ultimi Tweet

?>