Select Page

Advertisement

Mondiale Doha 2014 – Belmonte e 4x200sl olandese: donne da record; primato italiano 4x100sl maschile

Mondiale Doha 2014 – Belmonte e 4x200sl olandese: donne da record; primato italiano 4x100sl maschile
Due ori con record mondiale per Mireia Belmonte nella prima giornata di gare a Doha

A Doha due ori con record mondiale per la spagnola Mireia Belmonte

La prima giornata del campionato mondiale di Doha consegna alla storia del nuoto in vasca corta lo straordinario exploit di Mireia Belmonte García, che riesce nell’impresa di vincere due ori stabilendo altrettanti record mondiali.

Nei 200 farfalla la spagnola è diventata oggi la prima donna a scendere sotto il muro dei 2 minuti, vincendo il titolo con 1’59’’61 al termine di una gara in cui fino alla virata degli ultimi 50 metri era in testa l’ungherese Katinka Hosszú. La tedesca Franziska Hentke ha completato il podio tutto europeo di una finale in cui era presente Alessia Polieri: l’azzurra con il personale e primato italiano in tessuto di 2’05’’52 si è classificata quinta migliorando il piazzamento di quattro anni fa a Dubai, dove era stata ottava.
Dopo appena tre quarti d’ora il duello Belmonte – Hosszú si è ripetuto nei 400 misti con lo stesso copione: la magiara ha condotto fino alla frazione della rana, ma nello stile libero non ha potuto nulla contro il fenomenale sprint dell’iberica, che le ha tolto anche il record mondiale stabilito nella stessa piscina a fine agosto in World Cup (4’20’’83), portandolo a 4’19’’86. Staccatissima la britannica Hannah Miley, campionessa uscente che si è accontentata del bronzo.
In chiusura di sessione è caduto il terzo record mondiale della serata per merito della staffetta 4×200 stile libero dell’Olanda (Inge Dekker, Femke Heemskerk, Ranomi Kromowidjojo e Sharon van Rouwendaal) che ha polverizzato con 7’32’’85 il precedente limite della Cina di Dubai 2010 (7’35’’94).
In campo maschile l’unico titolo individuale assegnato oggi, quello nei 200 stile libero, è andato al fuoriclasse sudafricano Chad Le Clos, che si è imposto con 1’41’’45 su Danila Izotov (1’41’’67). Il russo ha poi conquistato un altro argento come componente della 4×100 stile libero, finita alle spalle della Francia (Clément Mignon, Fabien Gilot, Florent Manaudou e Mehdy Metella), che ha fatto segnare il nuovo record europeo e primato mondiale in tessuto (3’03’’78).
In questa gara il quartetto azzurro formato da Luca Dotto (47’’17), Marco Orsi (45’’39), Luca Leonardi (46’’87) e Filippo Magnini (46’’36) ha migliorato il record italiano (3’05’’79), cedendo agli USA per meno di due decimi l’ultimo gradino del podio.
Nelle altre gare del programma serale da segnalare il record europeo nei 50 rana di Rūta Meilutytė che ha nuotato in semifinale il tempo di 28’’81, a un solo centesimo dal mondiale di Jessica Hardy.

Per tutti i risultati degli azzurri e i commenti alle gare rinviamo alla Discussione sul Forum.
Di seguito i podi della prima giornata:

200 sl M
1) C. Le Clos (RSA) 1’41’’45
2) D. Izotov (RUS) 1’41’’67
3) R. Lochte (USA) 1’42’’09

200 fa F
1) M. Belmonte García (ESP) 1’59’’61 RM
2) K. Hosszú (HUN) 2’01’’12
3) F. Hentke (GER) 2’03’’89

400 mi F
1) M. Belmonte García (ESP) 4’19’’86 RM
2) K. Hosszú (HUN) 4’22’’94
3) H. Miley (GBR) 4’24’’74

4×100 sl M
1) Francia 3’03’’78 RE/RC
2) Russia 3’04’’18
3) Stati Uniti 3’05’’58

4×200 sl F
1) Olanda 7’32’’85 RM
2) Cina 7’37’’02
3) Australia 7’38’’59

About The Author

Marco Agosti

Grande esperto di cifre e di parole ci offre appassionati resoconti di tutte le maggiori manifestazioni

Ultimi Tweet

?>