Select Page

Advertisement

Al 15° Trofeo Città di Molinella cadono sei record individuali

Al 15° Trofeo Città di Molinella cadono sei record individuali

Nel fine settimana del 9 e 10 aprile si è svolto, nella omonima città in provincia di Bologna, il 15º Trofeo Città di Molinella. La manifestazione organizzata dal Molinella Nuoto ha visto ai blocchi di partenza 464 atleti in rappresentanza di 72 società ed è stata caratterizzata da un buon livello tecnico anche grazie alla scorrevolezza della vasca da 25 metri e sei corsie, sei nuovi record individuali sono stati stabiliti, di cui quattro italiani e due europei.

Partiamo dal nuovo record europeo degli 800 stile libero M35 siglato da Nicola Nisato (Nuotatori Veneziani), che nuotando in 8’20”40 (1017,65 pti) ha riportato all’Italia anche questo primato di categoria (quello M40 è di Samuele Pampana e quello M45 di Fabio Calmasini), archiviando così il precedente 8’28”37 del britannico Richard Stannard che resisteva dal 25 ottobre 2009, con cui Stannard aveva migliorato l’8’27”96 di Igor Piovesan del 17 gennaio 2009, rimasto record italiano fino a domenica scorsa. Quella di Nisato è stata la migliore prestazione maschile della manifestazione.

L’atleta di casa Silvia Parocchi ha dimostrato nuovamente di poter superare se stessa, migliorando il proprio primato europeo M50 dei 100 dorso di 1’09”45, stabilito il 31 gennaio di quest’anno: se a Firenze il 13 marzo scorso aveva nuotato in 1’08”95 (ma non era stato possibile omologare il tempo), domenica scorsa è scesa addirittura a 1’08”91 (1024,81 pti), aggiudicandosi così la migliore prestazione assoluta del trofeo. Pochi minuti prima di quello europeo, la Parocchi aveva limato anche di un centesimo il proprio record italiano dei 50 dorso (del 14 febbraio 2016), portati a termine in 32”44.

Due degli altri tre record italiani sono arrivati nei 1500 stile libero: l’M25 Matteo Montanari (Ssd Brescia) ha fatto meglio, chiudendo in 16’02”38, del 16’07”48 stabilito a febbraio di quest’anno da Federico Filosi, mentre Marco Alessandro Bravi (Firenze Nuoto Extremo) nella categoria M60 ha vinto in 18’44”64, superando uno dei record maschili più longevi in vasca corta (almeno nelle categorie fino alla M80), ossia quello di Vittorio Ermirio risalente all’8 febbraio 2003 (19’03”57). Infine la M30 Nicoleta Coica (Nuovo Nuoto Bologna) ha chiuso i 200 rana in 2’40”67, superando il 2’44”30 nuotato da Lucia Bussotti il 15 febbraio 2009.

Ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica a squadre è stato il CUS Ferrara (66369,72 p) che fatto meglio del CN Uisp Bologna (37382,43 p) e del Nuovo Nuoto Bologna (36.524,80 p). Vediamo in dettaglio le migliori prestazioni del trofeo.

1500 sl
La migliore atleta in gara è la M25 Eleonora Vannucci (Villa Bonelli N), che chiude in 21’14”63 (816,57 p). Tra gli uomini, oltre alle prestazioni ricordate in apertura di Montanari e Bravi, nuotano oltre i 900 punti anche Michele Modolo (Montenuoto), che nella classifica M30 precede, con 17’39”42 (918,15 p) il compagno di squadra Denis Bolzonello (18’18”83 e 885,22 p), Enrico Saba (RN Adria Monfalcone), primo tra gli M45 in 18’37”94 (901,66 p) e l’M55 Gaetano Delli Guanti (Natatorium Treviso), primo in 18’45”18 (962,55 p).

200 do
La M35 Sara Cracco (Arca) è la più veloce tra le donne ( 2’35”83 e 898,41 p), mentre Loredana Filangieri conquista l’oro tra le M45 col miglior tabellare (2’42”85 e 912,99 p). Enrico Grazzi, M25 del CUS Ferrara, si aggiudica l’ultima batteria in 2’16”33 (896,35 p); buon riscontro anche per l’oro M30 Michele Modolo (2’18”97 e 881,20 p).

50 ra
Miglior tempo per Silvia Pelizzeni (Sport Management Lombardia), prima tra le M30 in 39”36 (824,95 p), ma superata al tabellare da Lisa Santato (Rovigo Nuoto), oro M35 in 39”51 (836,24 p). Il miglior crono e tabellare tra gli uomini (31”10 e 893,57 p) è dell’M25 Davide Domenichini (NC 2000 Faenza); buona prova anche per l’M50 Giordano Pezzetta (Acqua Time), oro di categoria in 34”75 (892,66 p).

50 fa
La M35 Stefania Pezzi (CSI N Ober Ferrari) è di gran lunga la migliore tra le donne col suo 33”03 (864,37 p). L’M30 Dino Modolo (Montenuoto) si aggiudica l’ultima batteria nuotando in 28”59 (852,75 p), superando per pochi centesimi di punto il tabellare di Giuseppe Fiore (Esc – Brescia), primo tra gli M40 in 29”58 (852,27 p).

200 sl
La M25 Martina Guareschi (AICS Acquarè Mafeco) si impone tra le donne con l’ottimo tempo di 2’10”38 (955,67 p), precedendo all’arrivo la M30 Martina Benetton (Natatorium), prima di categoria in 2’16”96 (917,86) davanti a Silvia Pelizzeni (2’21”50 e 888,41 p); tra le M35 vince Sara Cracco in 2’19”11 (909,14 p). Tra gli uomini è un M45 a farla da padrone: Luca Di Iacovo (Rari Master Pesaro) chiude col miglior crono di 2’03”60 (943,69 p), mentre Andrea Borsari (CN UISP – Bologna) deve accontentarsi dell’argento di categoria (2’07”34 e 915,97 p).

100 ra
Miglior crono e tabellare femminile per la M35 Pamela Crepaldi (CUS Ferrara), prima in 31”70 (786,70 p). L’M25 Davide Domenichini fa altrettanto tra gli uomini (1’10”31 e 870,86 p).

800 sl
Nella sessione del sabato sera dedicata interamente a questa prova Martina Guareschi è ancora prima tra le M25: con 9’29”37 (959,18 p) fa segnare miglior crono e tabellare davanti alla M30 Martina Benetton (9’41”49 e 940,31 p) e alla M35 Chiara Benvenuti (Firenze Nuota Extremo), prima nella sua categoria in 9’57”16 (929,05 p).
Numerosi gli ottimi risultati maschili da segnalare in questa prova: accanto a Nicola Nisato, autore del nuovo primato europeo, l’M25 Matteo Montanari sfiora i 1000 punti nuotando due secondi sopra il proprio record italiano (8’24”15 e 995,38 p) e aggiudicandosi l’oro di categoria davanti a Enrico Grazzi (CUS Ferrara), secondo in 9’03”00 (924,16 p). Sul gradino più alto del podio M45 Luca Di Iacovo (9’00”98 e 975,73 p) precede Enrico Saba (9’44”30 e 903,39 p) e Luigi Cuorvo (Pol. Amatori Prato), bronzo in 9’48”86 (896,39 p). L’oro M40 va a Andrea Pedrazzoli (AICS Acquarè Mafeco) grazie al suo 9’08”67 (929,88 p), mentre conquista quello M50 in 10’03”91 (899,95 p) Stefano Zannoni (CUS Ferrara). Anche Marco Alessandro Bravi si avvicina ai 1000 punti (9’56”16 e 994,48 p), chiudendo primo tra gli M60 davanti a Claudio Berrini (Centro Nuoto Bastia), argento in 10’18”25 (958,95 p).

400 sl
Nella gara di apertura della domenica miglior crono e tabellare femminile per Silvia Ghirardini (Rinascita Team Romagna), prima tra le M30 in 5’03”16 (867,92 p). La migliore prova maschile è dell’M35 Nicola Nisato (4’06”86 e 983,43 p).

200 fa
Tra le donne si distingue Annamaria Chillemi (NC 2000), prima tra le M35 in 2’56”06 (814,32 p). L’M30 Andrea Maniero (AICS Acquarè Mafeco) è il migliore tra gli uomini ( 2’13”31 e 926,49 p); bene anche l’atleta M45 del PadovaNuoto Francesco Fabiano (2’28”47 e 878,09 p).

200 mx
La M35 Chiara Benvenuti è autrice della migliore prova femminile da 2’39”44 e 900,46 punti. L’M30 Mattia Tarabini (Circolo Canottieri Aniene) è il più veloce col tempo di 2’26”68 (833,52 p), mentre il miglior tabellare è di Alessandro Mazzoli (Nuovo Nuoto), primo tra gli M40 in 2’27”72 (868,54 p).

200 ra
Se tra le donne, come ricordato in apertura, Nicoleta Coica stabilisce il nuovo record italiano M30, l’M25 Alessandro Ramon (AS Merano) si aggiudica a mani basse l’ultima batteria nuotando in 2’34”43 (883,51 p).

50 sl
Anche in questa gara è protagonista, con miglior crono e tabellare femminile (28”07 e 918,06 p), la M30 Nicoleta Coica, che all’arrivo precede la M50 Monica Vaccari (PadovaNuoto), oro di categoria in 31”11 (902,28 p). La migliore prova cronometrica maschile è dell’M40 Gianluca Guidotti (26”32 e 890,58 p), mentre il miglior tabellare è dell’M50 del Molinella Nuoto Paolo Piola (27”29 e 902,89 p).

100 sl
In apertura dell’ultima sessione in programma si distingue la M45 Lorena Torboli (CUS Ferrara), che nuota in 1’11”54 (838,13 p). Tra gli uomini miglior crono e tabellare (53”88 e 923,90 p) per l’M30 Andrea Maniero; ottima prova anche per Andrea Borsari, primo tra gli M45 in 57”63 (919,83 p).

50 do
Alle spalle della straordinaria Silvia Parocchi troviamo la M25 Valentina Rabaglia (Multisport), che chiude in 35”13 (834,90 p). Tra gli uomini il miglior tabellare (31”70 e 897,48 p) è dell’M50 Daniele Candini (Pol.Villaggio Fanciullo); primo tra gli M40 è Simone Floridi (Acqua Time), che all’arrivo viene preceduto dall’M25 Daniele Tambini (Nuotatori Ravennati), il più veloce della prova con 30”28 (827,94 p).

100 mx
La M25 Anna Tonelli (CN UISP – Bologna) è la più veloce al femminile: con 1’13”83 (870,65 p) precede la M50 Monica Vaccari, che sigla il miglior tabellare (1’18”94 e 903,98 p). L’M25 Simone Vallieri (Team Futura – Emilia) si aggiudica l’ultima batteria in 1’02”86 (885,46 p).

100 fa
La M25 Giulia Fornasari conclude la sua prova in 1’35”03 (647,16 p). Tra gli uomini il migliore è Stefano Bombardini (Nuotatori Ravennati), primo tra gli M25 in 1’04”44 (829,61 p)

100 do
A chiudere la manifestazione non poteva che arrivare un’altra grande prestazione da record europeo di Silvia Parocchi, che mette alle sue spalle tutti gli uomini in gara: il migliore in vasca è l’M45 Marco Bandini (Fanatik Team Forlì), primo tra gli M45 in 1’12”42 (815,24 p).

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>