Select Page

Advertisement

Decima edizione e nove record al trofeo Città di Legnano

Decima edizione e nove record al trofeo Città di Legnano

La decima edizione del Trofeo Città di Legnano si conferma un appuntamento importante per il Circuito Supermaster sia per numeri che per qualità. Oltre millecinquecento le gare disputate con 856 atleti partecipanti e 72 squadre si sono ritrovate domenica 10 aprile presso la piscina comunale di Legnano (25 m, 8 corsie) e ben 7 nuovi record stabiliti durante la manifestazione organizzata e condotta con professionalità e passione dalla Rari Nantes Legnano.

Si aggiudica la vittoria finale della classifica di società, stilata sommando i punteggi dei primi 10 classificati nelle gare individuali e delle staffette, la Rari Nantes Saronno al primo successo stagionale con 95.574,21 punti, il secondo posto raggiunto dalla Rari Nantes Legnano con 75.773,74 punti viene lasciato per fairplay allo Sporting Club 63 (45.673,90 p), terzo posto quindi per l’altra squadra cittadina la Nuotatori del Carroccio (35.112,80 p).

Passiamo quindi ai record iniziando dai due primati continentali stabiliti da Carlo Travaini nei 200 rana M50 con il crono di 2.32.63 (1004.52 punti e migliore prestazione maschile) che va a sostiruire il precedente 2.33.71 del Doc azzurro Lorenzo Marugo nuotato nel 2004. Il secondo RE arriva grazie al tentativo isolato organizzato in apertura di gare del pomeriggio dove la 4×100 mista maschile della Rari Nantes Legnano M120-159 con Giacomo Borroni , Stefano Garzonio , Leonardo Federici , Marco Guerriero chiuede in 3.51.03 inferiore al precedente limite di 3.59.37 del team olandese D´Elft Wave (SG) Delft stabilito a gennaio mentre in Italia polverizzano il 4.03.06 della ESC Brescia.
Dedichiamoci quindi ai record nazionali: doppietta dell’M70 Alberto Sica nei 100 stile libero e 100 misti chiusi rispettivamente in 1.09.46 (prec. 1.10.43 di Eros Stella del 2002!) e 1.20.81 (prec. 1.21.94 di Ermirio Vittorio). Nelle stesse gare arrivano altri due “ritocchi” di record, Michele Ratti nei 100 stile M25 abbassao di due decimi il suo best portandolo a 50.24, mentre Daniela De Ponti nei 100 misti M50 si migliora di tre decimi chiudendo in 1.09.75 con la migliore prestazione assoluta di 1023.08 punti.

Sono quindi le staffette a portare altre tre record italiani: la 4×50 stile M120-159 della Gymnasium Spilimbergo con Mirko Cecchin, Simone Bonistalli, Marco Sacilotto e Alessandro Marian chiude in 1.32.75 sfiorando l’europeo (1.32.39) e togliendo il primato alla squadra di casa che nella scorsa edizione aveva nuotato in 1.34.97. Nella MiStaffetta 4×50 mista M120-159 la Rari Nantes Legnano con Leonardo Federici , Carla Venice , Laura Bozzato , Stefano Garzonio realizza un 1.52.69 che sostituisce il precedente primato di 1.53.67 della Larus nuoto, infine sempre nel tentativo isolato pre-sessione pomeridiana la Rari Nantes Legnano nella 4×100 mista femminile M100-119 con Sara Ballarini, Carla Venice, Laura Bozzato e Federica Neri chiude in 4.40.49 scalzando la SaFa 2000 dalla tabella record (4.52.67).

200 ra
Si apre la manifestazione con una gara di qualità molto elevata, miglior crono e prestazione femminile per la primatista M25 Carla Venice (RN Legnano) che si ferma ad un secondo esatto dal suo record nuotando in 2.40.48 e 959.56 punti, la più vicina è Serena Rigamonti (Mioclub) oro M30 in 2.49.62 e 917.52 punti. Vittoria M35 per Chiara Lui (MI nuoto master) in 2.54.64 tallonata da Elena Saibene (SC 63) con 2.56.16 (912.91 e 905.03 p), nelle M45 prima alle piastre Wanya Carraro (Forum Assago) con 3.02.92 e 910.56 punti.
In campo maschile oltre al già citato RE M50 di Carlo Travaini (Acqua 1 village) con 2.32.63 e 1004.52, si registra il miglior tempo del primatista M45 Alberto Montini che con 2.25.70 raccoglie 999.66 punti. Buona prova anche per l’argento M50 Luca Monolo (N milanesi) che con 2.42.93 totalizza 941.02 punti, mentre negli M25 la vittoria di Michele Bellora (Team insubrika) con 2.30.19 vale 908.45 punti.

50 sl
La più veloce è Giulia Cecchinello (Acquambiente Rovigo) alla vittoria M25 in 27.42 e 939.82 punti, alle sue spalle Susan Jehne (AICS PV nuoto) con 28.53 e 903.26 punti, bene nelle M60 Annarita Blosi (Malaspina SC) oro in 33.33 (917.49 p).
La migliore prestazione maschile arriva negli M35 con la vittoria di Stefano Garzonio (RN Legnano) che con 23.70 fa 962.45 punti, argento di categoria per Andrea Galluzzo (AICS PV nuoto) con 24.29 (939.07 p). Il miglior crono è il 23.42 dell’M25 Alessandro Marian (Gymnasium Spilimbergo) che vale 950.90 punti seguito da Davide Ceriani (RN Saronno) in 24.65 (903.45 p). Podio interessante negli M50 con Alessio Germani (SM Lombardia) al comando con 25.70 seguito da Stefano Vaghi (MI nuoto master) in 27 netti e Angelo Cereda (Tecri nuoto Cornaredo) in 27.37 (912.59 e 900.26 p). Anche negli M45 tre prestazioni over-900: Andrea Alberti (Rane rosse) è opo in 25.93, Thomas Avondo (MI nuoto master) argento in 26.05 e Alessandor Venegoni (RN Legnano ) bronzo in 26.39 (922.10, 917.85 e 906.03 p). Segnaliamo quindi le vittorie di Simone Bonistalli (Gymnasium Spilimbergo) M30 in 24.42 (918.10 p) e Dario Cappiello (N milanesi) M40 in 26.14 (896.71 p).

100 mx
Il RI M50 di Daniela De Ponti (NC Milano) con 1.09.75 come abbiamo detto è la migliore prestazione assoluta con 1023.08 punti, secondo punteggio per la M40 Francesca Travaglini (DDS) che chiude in 1.08.98 e 969.41 punti, terzo per Sabina Vitaloni (Derthona nuoto) prima M45 in 1.10.89 e 965.02 punti. La più veloce è però la M25 Giulia Cecchinello che nuota in 1.08.60 (937.03 p), bene anche Serena Rigamonti prima M30 in 1.10.90 (905.92 p) e l’argento M40 Clizia Borrello (ASA Cinisello) con 1.14.05 (903.04 p).
Il RI M70 di Alberto Sica (Malaspina SC) con 1.20.81 vale 945.30 punti, ma la migliore prestazione è ottenuta da Giaocmo Borroni (RN Legnano) che con 58.49 raccoglie 951.32 punti, buon secondo Francesco Calcara (Forum Assago) con 1.01.179 e 900.79 punti. Segnaliamo quindi le vittorie di Mirko Cecchin(Gymnasium Spilimbergo) M30 con 59.64 (938.97 p), Matteo Modugno (RN Legnano) M45 con 1.06.58 (905.08 p) e Diego Giorgini (Malaspina sC) con 1.03.79 (898.89 p).

50 fa
Nell’ultima prova individuale della mattina è ancora Daniela De Ponti protagonista con la vittoria M50 in 30.51 da 1005.90 punti, alle sue spalle Daniela Pedacchiola (MI nuoto master) con 33.57 raccoglie 914.21 punti. La più veloce alle piastre è l’M25 Laura Bozzato (RN Legnano) con 30.08 (915.56 p), buone vittorie anche per Patrizia Borio (RN Saronno) M40 in 30.73 (943.05 p), Sabina Vitaloni M45 31.53 (932.76 p) e Giulia Anfossi (RN Legnano) M30 con 30.75 (907.32 p).
Miglior performer al maschile l’M50 Andrea Toja (ASA Cinisello) che con 27.04 raccoglie 982.62 punti, alle sue spalle Mauro Cappelletti chiude in 28.60 e 929.62 punti. Il crono più veloce è il 24.80 nuotato dall’M25 Michele Ratti (MI nuoto master) ad un solo centesimo dal RI che vale 966.53 punti, segue il primatista M35 Leonardo Federici (RN Legnano) con 25.78 e 952.68 punti anche lui a pochi centesimi dal suo RI. Negli M30 vince di misura Entoni Cantello (AICS Aquarè Mafeco) su Marco Sacilotto (Gymnasium Spilimbergo) rispettivamente in 26.24 e 26.51 (929.12 e 919.65 p), negli M45 Alberto Montini domina in 27.25 e 949.36 punti.

MiStaff 4×50 mx
Si conclude la mattinata di gare con il RI della staffetta M120-159 della Rari Nantes Legnano citato in apertura che con 1.52.69 realizza 974.80 punti, argento nella stessa categroia pe ri quattro del Forum di Assago – Romeo, Calcara, Bruno, Carraro – con 2.02.01 (900.34 p). Segnaliamo inoltre la buona prova della Rari Nantes Legnano M100-119 – Borroni, Ferrante, Anfossi, Ballarini – oro in 1.55.93 (961.70 p) davanti al Rari Nantes SaronnoCalabria, Donato, Ceriani, Colombo – con 2.04 netti (899.11 p).

100 sl
Si riparte dopo la pausa con due nuovi primati italiani: negli M25 Michele Ratti con 50.24 realizza il miglior punteggio di 982.09 punti, tallonato da Marco Guerriero che chiude in 50.65 (974.14 p), bronzo per Alex Cantello (AICS Aquarè Mafeco) con 52.86 (933.41 p) mentre rimane ai piedi del podio Davide Ceriani con 54.67 (902.51 p). Il secondo RI è l’1.09.46 di Alberto Sica che negli M70 vale 933.77 punti, mentre le categoria M35 registra un altro podio over-900 con la vittoria di Andrea Galluzzo in 52.97 (962.05 p), la piazza d’onore di Giuliano Ronchi (Gestisport Carugate) in 56.15 e il terzo posto di Diego Giorgini in 56.28 (907.57 e 905.47 p). Segnaliamo quindi i successi di Alessio Germani M50 con 56.98 (958.76 p), Simone Bonistalli M30 in 52.76 (943.52 p), Davide Stell (SM Lombardia) M50 55.20 (938.77 p), Thomas Avondo M45 con 58.25 (910.04 p) e Antonio Penati (RN Legnano) M55 con 1.02.87 (900.59 p).
In campo femminile in evidenza la sfida M25 con Federica Colombo (RN Saronno) vincente in 1.03.08 su Susan Jehne argento in 1.03.25 (891.25 e 888.85 p).

100 do
Ancora gli uomini protagonisti nel dorso con la migliore prestazione di Entoni Cantello oro M30 in 57.81 e 962.29 punti, a seguire Alessandro Marian primo M25 in 57.98 e 949.64 punti, mentre Andrea Toja negli M50 vince in 1.05.87 (932.44 p).
La più veloce è Francesca Romeo (Forum Assago) vittoriosa in 1.10.83 (885.92 p), battuta però al tabellare dalla M45 Laura De Ponti (NC Milano) prima in 1.15.85 e 891.89 p).

50 ra
La migliore prestazione femminile è il 33.54 nuotato da Carla Venice che le vale la vittoria M25 e 962.43 punti, seguita da Maria Cristina Rovida (Master Melzo nuoto) oro M55 in 42.98 e 890.65 punti, terzo tabellare per Chiara Lui che si aggiudica le M35 in 37.16 (889.13 p).
In campo maschile Mirko Cecchin punta al primato M30 che gli sfugge per poco meno di un decimo chiudendo in 28.88 miglior crono di specialità con 971.26 punti, argento per Michele Ferrante con 29.26 (958.65 p) e bronzo per Enrico Carnemolla (La Wellness MI) con 31.02 (904.26 p). Il tabellare più alto è pero realizzato dall’M50 Carlo Travaini con 31.37 e 988.84 punti, seguito dall’M35 Stefano Garzonio oro in 29.10 e 987.97 punti, alle sue spalle Marcello Ciancetti (MI nuoto master) con 31.75 (905.51 p). Altre due doppiette, negli M40 Emiliano Gallazzi tocca davanti al compagno di squadra Vittorio Federici (RN Legnnao) rispettivamente in 30.50 e 31.77 (948.10 e 910.92 p), mentre negli M45 Matteo Modugno con 32.61 vince davanti a Tomas Falsitta (N del carroccio) con 32.94 (915.36 e 906.19 p). Segnaliamo inoltre le prova del primatista M65 Roberto Ruggieri che chiude in 37 netti e 937.84 punti.

200 mx
Nell’ultima prova individuale le migliori prestazioni sono targate M40: Patrizia Borio vince il secondo oro in 2.31.79 (956.78 p) e Simone Battiston (Forum SC) domina la sua catgeoria in 2.16.00 (943.38 p) preceduto alle piastre da Marco Sacilotto primo M30 in 2.12.08 (925.65 p).

4×50 sl
Femmine: miglior crono e punteggio per le padrone di casa Rari Nantes Legnano M100-119 – Bozzato, Volontieri, Salvatori, Gitto – con 1.59.74 e 934.52 punti, mentre il secondo punteggio arriva dalle vincitrici della M120-159 Rari Nantes SaronnoColombo, Borio, Calabria, Cantù – in 2.01.86 e 911.21 punti.
Maschi: oltre al RI M120-159 della Gymnasium Spilimbergo con 1.32.75 e 1023.29 punti, un’altra prestazione a quattro cifre arriva nella stessa categoria dalla Rari Nates Legnano Garzonio, Guerriero, Federici L, Ferrante – che chiude in 1.33.88 e 1010.97 punti, terza formazione la Rari Nantes Saronno Abrescia, Landoni, Sanesi, Ceriani – con 1.39.22 e 956.56 punti. Vittoria della squadra di casa anche nelle M160-119 con Federici V, Venegoni,Modugno, Gallazzi che realizzano un 1.44.71 da 926.27 punti.

(foto copertina: FB Ondino Azario)

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>