Select Page

Advertisement

Le Interviste di Master Swim, Marco Conti, settore Master Fin Sicilia: “Stiamo crescendo qualitativamente”

Marco Conti, responsabile Master del Comitato Regionale Sicilia della Federazione Italiana Nuoto (Fin), ci parla di un settore molto frequentato nell’isola più a sud dell’Italia.

Quali sono le vostre squadre di punta del settore Master?

In Sicilia abbiamo due squadre che ogni anno, compreso questo, si giocano il titolo italiano: la Waterpolo Palermo e la Polisportiva Nadir, entrambe attorno ai 180 iscritti. Il terzo team in ordine di numeri è la Polisportiva Mimmo Ferrito, attorno agli 80 nuotatori. 

Si tratta di un settore in crescita?

In questi ultimissimi anni c’è un po’ di stasi a livello di numeri totali, mentre sta nettamente salendo la qualità delle prestazioni. Gli atleti sono aumentati tantissimo qualche anno fa, poi si sono un po’ fermati come è naturale che sia; i miglioramenti, adesso, sono più che altro cronometrici. Questo discorso però a dir il vero vale soprattutto per Palermo, tradizionalmente molto attivo nel settore Master, mentre nella fascia orientale della Regione, quella tra Catania, Messina e Siracusa, gli iscritti hanno iniziato a crescere proprio negli ultimi tempi.

Quali sono i motivi che spingono tante persone ad intraprendere la carriera Master?

Va detto che da parte della Federazione c’è stata molta attenzione al mondo Master, con un impulso costante e la promozione di costante di questa attività a livello regionale. Non a caso molte nuove squadre cominciano la loro attività agonistica specializzandosi nei propaganda e nei Master.

Qual è la politica istituzionale che il Comitato Regionale adotta nei confronti del mondo Master?

Il nostro intento è stimolare il più possibile il mondo Master. A settembre partiremo con un Gran Premio della Sicilia organizzato dal Comitato, che avrà regole proprie e 30 squadre presenti. Inoltre nella stagione 2014 – 2015 in Sicilia si svolgeranno dieci manifestazioni del circuito Supermaster e i Campionati Regionali, che di solito hanno circa mille partecipanti. L’obiettivo, nelle altre gare, è portarle da 400 a 500 atleti. Abbiamo anche già elaborato una bozza di nuovo regolamento del settore Master. 

È soddisfatto dell’organizzazione dei Campionati Italiani che si svolgeranno a Riccione dal 24 al 28 giugno? Dove pensa che si potrebbe fare meglio?

Sì, sono molto contento, l’unico problema per noi è la lontananza, ma non ci si può far niente.

Alcuni dati statistici inviateci dalla regione Sicilia redatti da Paolo Zanoccoli

About The Author

Ultimi Tweet

?>