Select Page

Advertisement

Nuoto Master, all’11° Trofeo Città di Bastia pochi ma buoni: due record europei e quattro italiani

Nuoto Master, all’11° Trofeo Città di Bastia pochi ma buoni: due record europei e quattro italiani

Domenica 1° maggio l’11° Trofeo Città di Bastia ha visto ai blocchi di partenza della piscina comunale di Bastia Umbra, in provincia di Perugia, 277 atleti in rappresentanza di 59 società, provenienti non solo dall’Umbria, ma anche da altre regioni vicine, come il Lazio, la Toscana e l’Emilia-Romagna. Nonostante un numero di partecipanti non certo da record, ma comunque sempre costante rispetto agli anni passati, l’impianto da 25 metri e 8 corsie ha regalato per l’intera giornata belle emozioni, grazie alla impeccabile organizzazione del Centro Nuoto Bastia e alle prestazioni di molti nuotatori Master.

Nel corso dell’evento sono stati stabiliti due nuovi record europei. Il primo porta il nome di Marco Alessandro Bravi (Firenze Nuota Extremo), che nei 400 stile libero ha fatto registrare la migliore prestazione assoluta della manifestazione, portando il proprio limite M60 a 4’39”40 (1016,11 p), e che ha poi fatto suo anche il primato italiano dei 100 stile libero, scendendo, con 1’01”44, al di sotto del crono di 1’01”82 nuotato da Stefano Dieterich il 29 aprile 2012.
L’altro record continentale è stato stabilito, con quella che è stata la migliore prestazione femminile, dalla M50 Silvia Parocchi (Molinella Nuoto) nei 200 dorso, gara in cui, con 2’30″69 (1015,73 p), ha abbassato il primato di 2’36”21 che dal 31 gennaio di quest’anno apparteneva a Jane Ann Hoag.
Un altro limite europeo è stato sfiorato da Rico Rolli nei 50 rana: l’atleta M50 del Centro Nuoto Bastia ha infatti stabilito il nuovo record italiano col tempo di 30”56 (1015,05 p), a un solo centesimo dal tempo del norvegese Tor Petersen, aggiudicandosi anche la speciale targa in ricordo di Moreno Tini per la migliore prestazione nella distanza.
In un tentativo isolato di record al termine della sessione mattutina sono stati battuti due primati italiani nella staffetta 4x200 stile libero: la formazione M120-159 tutta al femminile del Centro Nuoto Bastia (Martini-Fioravanti-Buccioli-Mazzoli) ha chiuso in 9’48”43, mentre la mistaffetta M120-159 della Chimera Nuoto (Fucini-Roncolini-Rossi-Lippi) ha nuotato in 9’02”63.

Un particolare momento della giornata di gare, con una vera cerimonia di premiazione, è stata l’ “australiana” disputata a chiusura della manifestazione, dedicata alla memoria di Enrico Cioli, atleta della ASD Blu Water scomparso nell’agosto 2014 al largo delle isole Formiche in una sfortunata immersione insieme ad altri due suoi amici: sulla distanza dei 25 stile libero sono state effettuate batterie di qualificazione, semifinali e finali con gli otto migliori atleti ripetute fino alla progressiva eliminazione dell’atleta con l’ultimo tempo. Nella prova femminile ha vinto l’atleta M25 Giulia Fucini (Chimera Nuoto), mentre tra gli uomini si è aggiudicato il primo posto assoluto Rico Rolli; le premiazioni sono state effettuate anche “per categoria”, sulla base dei tempi riscontrati nella fase di qualificazione. Il ricavato dei contributi volontari di partecipazione è stato devoluto in beneficienza.

La graduatoria per società ha visto i padroni di casa del Centro Nuoto Bastia (88.952,71 p) lasciare la coppa all’Azzurra Race Team (18.158,27 p); il secondo posto è andato alla Polisport Città di Castello (17.815,27 p), mentre il Rinascita Team Romagna si è aggiudicato il terzo (16.486,47 p).

Vediamo in dettaglio i risultati delle single gare.

400 sl
Nella prova di apertura la M35 Chiara Benvenuti (Firenze N. Extremo) fa registrare miglior crono e tabellare (4’45″64 e 936,11 p), superando la M25 Federica Mazzoli (CN Bastia), oro M25 in 4’53″18 (898,36 p); tra le M55 vince Pia Astone (Due Ponti) col tempo di 5’45″21 (874,74 p).
Nell’ultima batteria la sfida tra M30 viene vinta con 4’23″79 (912,24 p) da Francesco Viola (Roma Nuoto Master) davanti a Marco Pucci (Firenze N. Extremo), argento in 4’27″17 (900,70 p). Ottengono buoni riscontri anche gli M45, con Michele Barbuscia (CC Aniene) primo in 4’41″02 (894,03 p) davanti a Fabrizio Paradiso (CN Bastia), argento in 4’41″19 (893,49 p). Ottima prova per l’M50 Antonello Laveglia (Forum SC), primo tra gli M50 in 4’35″99 (937,17 p) davanti a Massimo Cacciamani (CN Bastia), secondo di categoria in 4’48″80 (895,60 p). Alle spalle della prova da record europeo di Bravi, ricordata in apertura, ottimo argento M60 per Claudio Berrini (CN Bastia) in 5’06″52 (926,20 p). In gara anche l’M80 Giuseppe Bilotta (CN Bastia), che chiude primo in 7’03″94 (896,31 p).

100 fa
Tra le donne si distingue con miglior crono e tabellare (1’05″24 e 946,81 p) la M30 Sara Papini (Firenze N. Extremo); ottima prova anche per Susanna Sordelli (Forum SC), che con 1’25″60 (942,41 p) migliora il suo personale M60, fino a poco tempo fa record italiano.
Supera Sara Papini solo Roberto Giaimo (Gryphus SC), autore della migliore prova maschile sia in termini cronometrici, sia tabellari (1’00″03 e 890,55 p).

200 ra
Si distingue tra le donne Dimitra Kaitsas (CSI Roma Flaminio), al primo posto M25 con 2’49″41 (908,98 p) davanti all’atleta del CN Bastia Alessia Lisetti (2’49″78 e 907,00 p).
Il più veloce tra gli uomini è Francesco Polini (Virtus Buonconvento), che chiude in 2’36″44 (872,16 p); il miglior tabellare (2’53″73 e 913,37 p) è invece dell’M55 Lorenzo Merli (CN Bastia). Buona prova anche per Massimo Mariani (CN Bastia), oro M50 in 2’53″16 (885,42 p).

100 sl
Sara Palleri (Rinascita Team Romagna) si aggiudica il primo posto M25 in 1’01″68 (911,48 p), miglior tabellare femminile. Tra le M50 si impone in 1’09″63 (891,00 p) Karin Soederman (CN Bastia).
Miglior crono maschile per Alessio Lulli (Piscine Stadio F.), primo tra gli M30 in 58″79 (846,74 p). Nella gara che a Marco Alessandro Bravi è valsa il nuovo record italiano M60, il miglior tabellare è però di Gianluca Giglietti (CN Bastia), oro M55 in 59″04 (959,01 p); buona prova anche per i suoi compagni di squadra M50 Fabio Servadio (59″96 e 911,11 p) e Massimo Cacciamani (1’00″63 e 901,04 p), al primo e al secondo posto di categoria.

200 mx
La M35 Chiara Benvenuti nuota il miglior crono femminile in 2’40″03 (897,14 p), superata al tabellare solo da Giordana Liverini (Flaminio SC), prima tra le M50 in 2’51″31 (898,25 p). Buona prova anche per la M25 Valeria Romanelli (N. Montefeltro) e per la M45 Laura Mulazzani (Pol. Com. Riccione), vincitrici nelle rispettive categoria con 2’40″63 (874,18 p) e 2’48″87 (880,80 p).
Tra gli uomini miglior crono per Tommaso Gentili (Nuotopiù Academy), primo tra gli M30 in 2’31″55 (806,73 p), mentre è l’M45 Andrea Pantalei (Larus) a far registrare il miglior tabellare (2’32″29 e 867,16 p).

200 do
Tra le donne, la M30 Sara Papini (2’39″79 e 862,95 p) è seconda alle spalle della M50 Silvia Parocchi, autrice del nuovo record europeo. L’ultima batteria è appannaggio dell’M45 Guido Cocci (Imolanuoto), miglior crono e tabellare con 2’15″69 (970,74 p).

200 fa
Alla ripresa dopo la pausa pranzo, la più veloce tra le donne è Giulia Raponi (Azzurra Race Team), prima tra le M40 in 3’06″43 (783,46), mentre tra gli uomini fa altrettanto (2’10″60 e 932,62 p) l’M25 Roberto Giaimo, che all’arrivo precede l’M30 Francesco Viola (2’14″06 e 921,30 p). Miglior tabellare maschile per l’M50 Antonello Laveglia (Forum SC), che nuota in 2’25″27 (935,71 p).

100 mx
Tra le donne dominio della M50 Silvia Parocchi (1’11″31e 1000,70 p): l’unica che le si avvicina è Federica Rotondi (Parco Paradiso), oro M30 in 1’13″57 (873,05 p). Secondo miglior tabellare per la M60 Susanna Sordelli (Forum SC), che chiude in 1’22″14 (976,99 p). Tra gli uomini miglior crono e tabellare per l’M30 Ivan Merli (Panta Rei), primo nell’ultima batteria con 1’02″55 (895,28 p); buona prova anche per l’M55 Gian Luca Grignani (CN Bastia), oro M55 in 1’12″61 (893,95 p).

50 sl
La M25 Sara Palleri fa registrare miglior crono e tabellare in 28″13 (916,10 p), mentre Giulia Fucini (Chimera Nuoto) è seconda in 28″34 (909,32 p). Buon tempo anche per Giordana Liverini, che vince tra le M50 in 30″99 (905,78 p). Tra gli uomini è l’M55 Gianluca Giglietti a mettere la mano davanti a tutti all’arrivo, con miglior crono e tabellare (26″33 e 959,74 p).

50 ra
Se tra le donne a distinguersi è la M25 Alessia Lisetti (36″36 e 887,79 p), secondo all’arrivo, nell’ultima batteria vinta da Rico Rolli, è Enrico Lippi (Chimera Nuoto), oro M35 in 31″86 (902,39 p). Se il secondo miglior tabellare è dell’M55 Francesco Grignani (34″50 e 930,43 p), il compagno di squadra del CN Bastia Lorenzo Reami chiude al primo posto tra gli M45 in 33″58 (888,92 p).

50 do
La M25 Arianna Buccioli (CN Bastia) fa registrare miglior crono e tabellare femminile in 31″68 (925,82 p), mentre Lucia Mezzopera (CN Bastia) vince tra le M50 in 35″88 (914,16 p). Se Ivan Merli è il più veloce nell’ultima batteria (29″74 e 858,10 p), il miglior tabellare maschile (37″09 e 880,29 p) è dell’M65 Claudio Tomasi (Flaminio SC).

50 fa
Tra le donne è della M25 Valentina Fioravanti (CN Bastia) il miglior crono di 32″31 (852,37 p), mentre il miglior punteggio è della M50 Cecilia Schiavoni (Roma Nuoto Master), che chiude in 35″32 (868,91 p). Tra gli uomini Stefano Venanzi (CN Bastia) vince l’ultima batteria in 27″36 (921,42 p), mentre il miglior tabellare è di Rico Rolli (27″64 e 961,29 p).

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>