Select Page

Advertisement

Scelto da Corsia4: lo spettacolo è servito al 4° Trofeo AquAniene

Scelto da Corsia4: lo spettacolo è servito al 4° Trofeo AquAniene

Nei pomeriggi di sabato 23 e domenica 24 aprile la piscina da 25 metri e 10 corsie del centro natatorio AquAniene The Sport Club di Roma ha ospitato il 4° Trofeo AquAniene: l’evento, organizzato dal Circolo Canottieri Aniene, ha visto ai blocchi di partenza 953 atleti Master provenienti da tutta Italia. Livello altissimo per questa manifestazione di successo, che Corsia4 ha presentato in anteprima venerdì scorso (vedi LINK utili a fondo articolo), seguendo da vicino con aggiornamenti video e foto di Fabio Cetti pubblicati sulla nostra pagina Facebook.

Procedendo in ordine cronologico, Susanna Sordelli ha migliorato il proprio record italiano M60 nei 200 stile libero di 2’31”95, stabilito il 17 gennaio di quest’anno: col tempo di 2’31”09 (1012,44 p) la nuotatrice del Forum Sport Center si è fermata a circa un secondo dal record europeo. Nella stessa gara l’M50 Gianluca Sondali (CC Aniene) ha superato, col suo crono di 2’01”70 (988,58 p), il precedente primato nazionale (2’03”04) che apparteneva a Roberto Brunori dal 16 novembre 2014, avvicinandosi a record europeo fatto segnare nel 2012 da lettone Ozolinsh Edgars (2’01”56).
Nei 50 farfalla M50, Andrea Toja (Asa) ha fermato il cronometro a 26”70 (995,13 p), superando sia il fresco record italiano di Leonardo Michelotti (messo a segno il 13 febbraio 2016) di 26”98, sia il vecchio record europeo di 26”96 (del 21 febbraio 2009) che apparteneva allo spagnolo Mario Lloret.
Altra prova superlativa è stata quella di Carlo Arturo Travaini (Acqua 1 Village), che al penultimo anno da M50, ha nuotato i 200 rana in 2’32″08 (1008,15 p), nuovo record europeo che migliora il suo precedente 2’32″63 stabilito il 10 aprile a Legnano (vedi LINK utili).
Nei 50 dorso, Laura Buca (Flaminio Sporting Club) ha migliorato il proprio recente record italiano M25 abbassandolo da 30”67 a 30”57 (959,44 p).
Altro record europeo abbattuto è quello dei 50 stile libero M50: Rico Rolli (Centro Nuoto Bastia) ha fermato il cronometro a 24”65 (999,59 p), superando così sia il proprio limite italiano di 24”80 (25 aprile 2015), sia lo storico primato europeo (il più longevo record dei 50 stile libero in vasca corta) di 24”74, che dal 16 marzo 2003 apparteneva al francese Vladimir Galavtine.
Federico Filosi (Pol. Univ. Foro Italico) ha migliorato il proprio primato italiano nei 200 farfalla M25, scendendo da 2’04”53 a 2’04”37 (979,34 p), mentre Maurizio Tersar (AICS Aquarè Mafeco) in quella che è stata la migliore prestazione assoluta della manifestazione, è stato capace di migliorare quanto già fatto neanche una settimana prima al 12° Trofeo Città di Travagliato (vedi LINK utili), abbassando ulteriormente il primato europeo M40 dei 200 dorso da 2’05”19 a 2’04″29 (1028,00 p) e portandosi così ad appena mezzo secondo dal record mondiale di 2’03”84.

La graduatoria per società, stilata sommando i migliori 36 punteggi tabellari per ogni gara, a prescindere dal sesso e dalla categoria di appartenenza, ha visto al primo posto i padroni di casa del Circolo Canottieri Aniene (37.655,95 p), che si sono estromessi dalla classifica finale, lasciando così il trofeo al Forum Sport Center (27.071,06 p); secondo posto per il Flaminio Sporting Club (22.955,91 p) e terzo per il Centro Nuoto Bastia (18.042,51 p).

Vediamo in dettaglio i risultati delle singole gare.

200 sl
Nella prima gara in programma, in cui il miglior tabellare è stabilito da Susanna Sordelli col suo nuovo RI M60, la M30 Arianna Alfano (SC Tuscolano) si guadagna il primo posto nell’ultima batteria col tempo di 2’17″28 (915,72 p), superando Elena Carcarino (CC Aniene), argento di categoria in 2’17″60 (913,59 p). Ottimi tabellari anche per la prima delle M40, Silvia D’Agostino (SC Tuscolano), che fa segnare 2’19″81 (919,4 p) e per l’oro M45 Laura Palasciano (CC Aniene), che nuota in 2’23″81 (914,75 p). Segnaliamo anche la M80 Renata Marting (Due Ponti) con un buon 4’20″87 (815,66 p).
Tra gli uomini, oltre al RI M50 di Gianluca Sondali, sono molti gli atleti autori di performance oltre i 900 punti, come da attese il più veloce è l’M25 Federico Filosi (Pol Univ. Foro Italico), che si ferma a un secondo dal suo primato nazionale di 1’51”99, chiudendo in 1’53″00 (973,19 p) e precedendo, sul podio di categoria, Pietro Castiglia (Team Acqua Sport), argento in 2’01″33 (906,37 p) e Roberto Giugliano (Nautilus) bronzo in 2’01″60 (904,36 p). Tra gli M30 la spunta in 2’00″68 (908,44 p) Sacha Palermo (Flaminio); tra gli M35 si impone Gianluca Volante (Forum), oro in 2’05″83 (899,39 p). Il podio M40 vede al primo posto, con 2’03″93 (926,65 p), Paolo Rinaldi (H2O), mentre alle sue spalle si piazzano Marcellino Silani (Larus), argento in 2’05″64 (914,04 p) e Andrea Cornelio (V.S. Eschilo), bronzo in 2’07″49 (900,78 p). Tra gli M45 il più veloce in 2’08″29 (909,19 p) è Maurizio Ridolfi (Nautilus), mentre Davide Bonadeo (SC Alessandria) deve accontentarsi dell’argento con 2’09″31 (902,02 p).

50 fa
La M30 Sara Papini (Firenze N.Extremo) si aggiudica l’ultima batteria femminile in 29″51 (945,44 p), precedendo la M45 Monica Soro (Roman S.City), che con un crono di 29″91, appena tre decimi superiore al suo record italiano di categoria, fa registrare il miglior tabellare con 983,28 punti; alle sue spalle ottimo argento in 30″81 (954,56 p) per Ilaria Tocchini. Tra le M50 vince in 34″14 (898,95 p) Paola Ambrosi (N Genovesi), mentre tra le M60 Liana Corniani (Forum) è oro in 36″41 (934,91 p).
L’M25 Andrea Minnucci (Nautilus) chiude due decimi sopra il record italiano di Matteo Salomoni: il suo 24”99 (959,18 p) è il miglior tempo assoluto; alle sue spalle Vincenzo Ragno (P.U. Foro Italico) con 26”67 (898,76 p) e Luigi Saponaro (CC Aniene) con 26”70 (897,75 p). Tra gli M30 il migliore è Erik Cappa (V.S. Eschilo), che vince in 26″22 (929,82 p) precedendo Matteo Di Gennaro (CC Aniene), argento in 27”04 (901,63 p) e Mario Iacovone (CN Sulmona), bronzo in 27”13 (898,64 p). Il primo posto M40 va a Stefano Venanzi (CN Bastia), oro in 26″76 (942,08 p), mentre il secondo è di Luca Belfiore (Fonte Meravigliosa Sp.) in 27″13 (929,23 p). Alvaro Barbonari (Piscine Stadio F).) si impone tra gli M45 col tempo di 28”58 (905,18 p), mentre Mauro Melandri è secondo con 28”95 (893,61 p). Nella lotta tra gli M50 la spunta, come ricordato in apertura, Andrea Toja (ASA Cinisello) col nuovo record europeo, mentre Rico Rolli (CN Bastia) è argento col secondo miglior tabellare assoluto grazie al suo 27″07 (981,53 p), che gli vale il terzo crono all time italiano della categoria e che fino a poche settimane fa sarebbe stato a sua volta record italiano.

200 ra
Due M25 si contendono il primo posto nell’ultima batteria: Alessia Lisetti (CN Bastia) supera in 2’48”93 (911,56 p) Melissa Tei (T. Acqua Sport), argento in 2’49″18 (910,21 p). Buon crono e tabellare anche per la M45 Giovanna Cherubini (Flaminio), oro in 3’02″42 (913,06 p); tra le M50 vince con 3’07″99 (925,95 p) Daniela Petracchi (Roma N. Master), mentre Paola Ambrosi deve accontentarsi dell’argento (3’10″50 e 913,75 p). Tra le M55 si impone Anna Corbino (CN Posillipo) in 3’26″94 (888,42 p).
Nella gara dominata da Carlo Arturo Travaini e dal suo record europeo M50, il secondo posto di categoria è di Stefano De Vito (CC Aniene) in 2’48″57 (909,53 p). Secondo miglior tabellare per Stefano Di Fazio (Panta Rei), che vince tra gli M45 in 2’36″37 (931,44 p), mentre il terzo è dell’M55 Lorenzo Merli (CN Bastia), oro in 2’52″73 (918,66 p). Il secondo crono maschile è di Andrea Ciccone (Aquatica Torino), oro M30 in 2’33″14 (886,38 p); tra gli M35 vince Davide Buccheri (Forum) in 2’35″57 (889,82 p)

50 do
La M30 Desiree Cappa (V.S. Eschilo) si aggiudica l’ultima batteria femminile in 30”43 (965,17 p), ad appena due decimi dal suo record italiano, trascinando però verso il primato M25 Laura Buca, come ricordato in apertura; ottimo crono anche per Monica Soro (31″67 e 982,63 p), che tra le M45 precede Stefania Corvo (Forum), argento in 33”18 (937,91 p) e Barbara Grillo (Due Ponti), bronzo in 903,60 p. Tra le M35 è prima Clara Mascia (Panta Rei) con 33”36 (896,88 p). E’ di Giordana Liverini l’oro M50 grazie al suo crono di 34”38 (954,04 p), mentre Lucia Mezzopera (CN Bastia) è argento in 36”50 (898,63 p).
Il più veloce tra gli uomini è, con 26″91 (994,43 p) l’M40 Maurizio Tersar (AICS Aquarè Mafeco), che nel podio di categoria supera Raffaele Lococciolo (Nuotopiù A.), che chiude col secondo miglior crono assoluto di 28″68 (933,05 p). Antonio Alfano (Forum) è primo tra gli M45 in 30”58 (895,68 p); ottimo tabellare con 29”61 (960,82 p) anche per l’M50 Alessio Germani (SM Lombardia), che precede Gianfranco Cipresso (CC Aniene), argento in 31”63 (899,46 p). Francesco Sennis (Arvalia S.F.) è oro M55 in 32”66 (910,59 p), mentre Claudio Tomasi vince tra gli M65 in 36”11 (904,18 p).

50 sl
Ad aggiudicarsi l’ultima batteria delle donne in 27”68 (931,00 p) è la M25 Giulia Fucini (Chimera Nuoto), che precede all’arrivo Sara Alfonsi (CC Aniene), oro M35 in 29”10 (901,72 p); tra le M40 si impone in 29”13 (918,98 p) Silvia Latini (Piscine Stadio F.). Il secondo miglior tabellare della prova è della M45 Tiziana Pinna (Forum), che nuota in 29”07 (939,92 p), mentre il miglior punteggio assoluto (31”84 e 960,43 p) è della M60 Alessandra Cornelli, che precede nel podio di categoria Carole Smith (Roma N. Master), argento in 32”62 (937,46 p).
Tra gli uomini il più veloce è Patrizio Barbini (V.S. Eschilo), che con 24”08 (931,06 p) supera Mario Iacovone (24″39 e 919,23 p) nel podio M30; bronzo per Matteo Di Gennaro (25”06 e 894,65 p). Tra gli M35 vince in 25”01 (912,04 p) Filippo Tenneriello (Fonte Meravigliosa), mentre Marcellino Silani è oro M40 con 26”08 (898,77 p). Tra gli M50 il livello è altissimo: se Rico Rolli stabilisce il nuovo primato europeo, i primi sei sono oltre gli 890 punti: vanno a podio anche Alvise Rittore (CC Aniene), argento in 25”96 (949,15 p), e Luca Listanti (CN Bastia), bronzo in 26”42 (932,63 p).

400 sl
Nella prima gara della domenica, tra le donne miglior crono per la M45 Tiziana Tedeschini (Empire), che nuota in 4’52″80 (955,02 p); seconda alle piastre in 4’54”90 (917,46 p) è la M40 Silvia D’Agostino (SC Tuscolano). Emanuela Lanza (Nuotopiù A.) precede le altre M50 in 5’14”40 (904,01 p); Susanna Sordelli (Forum) è prima tra le M60 in 5’17”81 (1014,51 p).
Non stabiliscono nessun record, nonostante due tempi pazzeschi e ottimi tabellari oltre i 1000 punti, ma animano la vasca romana, l’M35 Nicola Nisato (N. Veneziani) e l’M40 Samuele Pampana (Nuotopiù A.), rispettivamente 4’00”98 (1007,43 p) e 4’01”49 (1013,33 p). Nelle classifiche di categoria, Nisato precede Alessandro Ruggeri (SC Tuscolano), argento in 4’27”82 (906,47 p), mentre tra gli M40 l’argento è di Paolo Rinaldi (4’24″72 e 924,41 p9. Tra gli M30 si impone Ivan Merli (Panta Rei) in 4’26″03 (904,56 p), mentre tra gli M45 è Maurizio Ridolfi a superare, con 4’36″17 (909,73 p), Michele Barbuscia (CC Aniene), argento in 4’37″02 (906,94 p). Gianluca Sondali nuota poco sopra il suo record italiano M50, vincendo in 4’22″12 (986,76 p), mentre l’M80 Giuseppe Bilotta si distingue col suo 6’59″00 (906,80 p).

50 ra
La M25 Melissa Tei si prende la rivincita della distanza più lunga superando con 34″85 (926,26 p) Alessia Lisetti (36″39 e 887,06 p); tabellare da oltre 1000 punti per la M50 Marzena Kulis (Nuotopiù A.), che si piazza tra le due M25 con 35″29 (1017,85 p). Bene anche Liana Corniani (Forum), che vince tra le M60 in 41″88 (958,69 p), a poco più di mezzo secondo dal suo recente primato italiano.
Tra gli uomini i più veloci sono due M35, con Andrea Benedetti (Sambenedettese) che con 30”06 (956,42 p) precede Stefano Messina (CC Aniene), argento in 30”67 (937,40 p). Anche gli M50 danno spettacolo, con Carlo Arturo Travaini che si ferma a due soli centesimi dal record italiano M50 di Rico Rolli: per lui 31”16 (995,51 p), con cui precede Marco Mattia Conti (CC Lauria), argento in 32”38 (958,00 p) e Renato Possanzini (Swim Team Abruzzo), bronzo in 32”70 (948,62 p). Bene anche Maurizio Piedimonte (Larus), oro M40 in 31″51 (918,44 p), Paolo De Laurentiis (Nuotopiù A.), primo tra gli M45 in 33”16 (900,18 p), e Antonio D’Oppido (Flaminio), che vince tra gli M70 in 40”94 (911,33 p).

200 fa
Tra le donne è la M30 Sara Papini a dominare la scena al femminile, sfiorando i mille punti e siglando miglior crono e tabellare con 2’22”78 (992,37 p); ottima prova anche per la M35 Valeria Damiani (Sambenedettese), seconda alle piastre in 2’28″24 (967,15 p).
Nell’ultima batteria dei maschi è l’M25 Federico Filosi il più veloce: col suo tempo da record italiano trascina Massimiliano Eroli (Amici N. Firenze) a 2’06”65 (1000 punti esatti), appena undici centesimi sopra il suo record italiano ed europeo. Alle spalle di Filosi, nella classifica M25, Luigi Saponaro (CC Aniene), argento in 2’11″68 (924,97 p); a quelle di Eroli Alessandro Francescangeli (SC Tuscolano), secondo M40 in 2’13″56 (948,26 p). Ottime prove anche per Andrea Toja, oro M50 in 2’17″82 (986,29 p), per il coetaneo Antonello Laveglia (Forum), argento in 2’17″99 (985,07 p) e per Francesco Sennis, primo tra gli M55 in 2’30″99 (952,65 p).

200 do
Miglior crono e tabellare femminile (2’22″89 e 965,01 p) per Desiree Cappa (V.S. Eschilo); buona prova per la M40 Clizia Borrello (ASA Cinisello), prima tra le M40 in 2’37″75 (909,03 p). Ottime prestazioni per tue M45, con Stefania Corvo che precede con 2’38″44 (938,40 p) Tiziana Tedeschini (2’39″32 e 933,22 p).
Maurizio Tersar è primo tra gli uomini col nuovo record europeo M40: all’arrivo supera Raffaele Lococciolo, argento M40 in 2’14″32 (951,24 p) e autore del secondo migliore crono e tabellare. Chiude primo tra gli M45 in 2’25″48 (905,42 p) Andrea Pantalei (Larus), mentre tra gli M50 di distingue Renato Possanzini con 2’31″02 (897,83 p). Domenico Bova (Flaminio SC) chiude al primo posto tra gli M65 con 2’55”44 (920,71 p).

100 sl
Dopo i 50 stile libero, la M25 Giulia Fucini è la più veloce anche nella doppia distanza: con 1’00”87 (923,61 p) supera all’arrivo Sara Alfonsi, oro M35 in 1’02″27 (930,95 p), la quale precede nella classifica di categoria Francesca Buttarelli (Flaminio), argento in 1’03″31 (915,65 p). Alessandra Tersigni (Larus) è prima tra le M30 in 1’03″17 (894,41 p), mentre Silvia Latini fa altrettanto tra le M40 (1’05″08 e 905,35 p). Tiziana Pinna è sul primo gradino del podio M45 in 1’03″46 (944,85 p), mentre sul secondo troviamo Laura Palasciano (1’05″84 e 910,69 p). Buona prova per le M50 in gara, con Marzena Kulis oro in 1’06″78 (929,02 p) davanti a Giordana Liverini (1’07″97 e 912,76 p) e a Karin Soederman (CN Bastia), bronzo in 1’09″05 (898,48 p). Alessandra Cornelli chiude prima tra le M60 in 1’10″73 (972,71 p), a cinque decimi esatti dal record italiano di Susanna Sordelli e davanti a Carole Smith, argento in 1’15″08 (916,36 p).
Nell’ultima batteria nettamente primo è l’M30 Patrizio Barbini (52″45 e 949,09 p); si aggiudica l’oro M35 Andrea Benedetti, che nuota in 56″32 (904,83 p). Ai primi due posti del podio M45 Marco Casati (Firenze N. Extremo), che supera con 58″41 (907,55 p) Alvaro Barbonari (58″79 e 901,68 p). Ancora una volta danno spettacolo gli M50, con cinque oltre i 900 punti e con Marco Mattia Conti che conquista l’oro di categoria in 56″68 (963,83 p) davanti ad Alessandro Salvatori (Larus), argento in 57″08 (957,08 p) e a Antonello Laveglia, bronzo in 57″81 (944,99 p). Buona prova per Giovanni Fanti, che s’impone tra gli M55 (1’02”90 e 900,16 p) e per Antonio D’Oppido, sul gradino più alto del podio tra gli M70 (1’12″42 e 895,61 p).

VIDEO gare

200 stile libero: Maschi / Femmine

50 farfalla: Maschi / Femmine

200 rana: Maschi / Femmine

50 dorso: Maschi / Femmine

50 stile libero: Maschi / Femmine

400 stile libero: Maschi / Femmine

50 rana: Maschi / Femmine

200 farfalla: Maschi / Femmine

200 dorso: Maschi / Femmine

100 stile libero: Maschi / Femmine

LINK utili

Album Fotografico (Facebook) Ph. Fabio Cetti

Presentazione Trofeo Aquaniene

Report Trofeo Travagliato

Report Trofeo Legnano

 

About The Author

Enrico Lippi

Di mestiere giornalista, copywriter e consulente in comunicazione. Per passione nuotatore master (naturalmente), sportivo e salutista.

Ultimi Tweet

?>