Select Page

Advertisement

Assoluti 2016 – day 3: 400 positivo per Detti, Codia-Rivolta farfalla atto secondo

Assoluti 2016 – day 3: 400 positivo per Detti, Codia-Rivolta farfalla atto secondo

Dopo gli squilli della seconda giornata al Campionato Nazionale Assoluto con il nuovo record italiano di Piero Codia nei 100 farfalla, la rivincita di Matteo Rivolta al pomeriggio e le grandi prestazioni “olimpiche” di Federico Turrini e Federica Pellegrini, si rientra in acqua per il terzo turno di eliminatorie.

Aprono la mattinata i 50 farfalla uomini, con la prima rivincita fra Codia e Rivolta. Entra in acqua per primo il neoprimatista italiano dei 100, vincendo in facilità la batteria con 23”52 davanti all’ “infiltrato” Luca Dotto con 24”05. Dopo di loro ecco Matteo Rivolta che risponde in 23”84 volando in finale con il secondo tempo. Tra i giovani il migliore è Lorenzo Glessi con 24”79 tempo che gli consente la finale B dove potrà provare ad avvicinare il tempo limite per gli Eurojunior.

Si passa ai 400 misti femminili, dove Stefania Pirozzi parte con i favori dei pronostici dato il miglior crono italiano dell’anno nuotato al Trofeo Città di Milano. Ma la mattina della napoletana non è delle migliori, e la corsia centrale nella finale lo conquista Luisa Trombetti che tocca in 4’45”67 davanti a Carlotta Toni con 4’45”95. Benissimo anche le giovani (classe 1999) Sara Franceschi e Ilaria Cusinato, terza e quarta con 4’46”53 (pass per Eurojunior) e 4’48”45. Quinta la Pirozzi in 4’51”53. La finale si preannuncia molto equilibrata, con il tempo limite per Londra alla portata delle più veloci (4’41”2) mentre quello olimpico è più difficile (il B è a 4’38”00).

Stessa distanza ma prova diversa, con i 400 stile libero maschili che aspettano l’ultima serie dove partiranno fianco a fianco Gabriele Detti e Andrea Mitchell D’Arrigo. Il toscano è il grande favorito e si conferma anche in batteria, dimostrando di non volersi risparmiare testandosi ad alto livello già al mattino. Chiude primo in 3’46”85, circa quattro decimi più lento del suo migliore nuotato a Milano, e pur ammettendo ai microfoni RAI di aver sentito un po’ di fatica nell’ultimo 100, vola in finale alla caccia del pass olimpico (3’46”1). Alle sue spalle bene Andrea Mitchell D’Arrigo, che chiude in 3’52”10 in gran facilità, mentre terzo è Nicolangelo Di Fabio al personale di 3’52”81.

Ci si gira sul dorso, e le prime a scendere in vasca sono le ragazze dei 200. Margherita Panziera conferma le aspettative toccando per prima in 2’12”18, (non troppo soddisfatta, sperava di nuotare sotto il 2’12”) con Carlotta Zofkova seconda in 2’14”02 e Letizia Paruscio terza con 2’14”62. Nel pomeriggio ci si aspetta un cambio di marcia perché per volare a Rio bisogna nuotare 2’09”0. Anche per Londra, non si scherza, con il tempo limite a 2’10”6. In finale A anche due giovanissime, Elisa Maloni e Camilla Tinelli (classe 1999) che cercheranno il non semplice assalto al pass per gli Eurojunior (2’12”5).

Tocca ai maschi, con il trio MencariniCiccareseSabbioni pronti a regalare spettacolo e incertezza. Il primo a entrare in acqua è Christopher Ciccarese che domina tre quarti gara rallentando l’ultimo 50 chiudendo in 1’59”99 ma facendosi superare da Matteo Restivo che tocca in 1’59”28. Risposta immediata di Luca Mencarini che dopo un primo 100 sonnacchioso cambia ritmo e chiude in 1’59”71, tempo di normale amministrazione per lui. L’ultima batteria vede al via Simone Sabbioni, che nonostante un passaggio in testa a 58”24 lascia il passo a Michele Malerba, primo con il personale di 1’59”33. Sabbioni è secondo in 2’00”49 e lo rivedremo in finale con il quinto tempo. Pass per Hódmezővásárhely (Eurojunior) trovato da Jacopo Bietti che con 2’00”59 entra in finale con il sesto tempo.

L’ultima gara della mattina sono i 100 farfalla donne: spicca l’assenza di Silvia Di Pietro, assente per precauzione a causa di un problema fisico che l’ha debilitata poco prima di questi Campionati Italiani. C’è comunque Ilaria Bianchi, che trova una prova molto solida, chiudendo in 58”18, dominio assoluto e unica sotto il muro del minuto. Oggi pomeriggio passerella per la Bianchi, che lotterà solo contro il cronometro per volare ai Giochi (ci vuole 57”7) mentre Elena Di Liddo e Laura Letrari, questa mattina seconda e terza in 1’00”04 e 1’00”28, si giocheranno il podio.

Oggi pomeriggio ci sarà grande attesa dunque per i 400 stile di Gabriele Detti, ma anche tutte le altre gare sono belle ed equilibrate. Qualche pass per Rio dovrebbe arrivare (Detti, Bianchi, Panziera) per poi chiudere il pomeriggio con due staffette, la 4x100 stile libero maschile, con Luca Dotto che riproverà un 100 di livello, e la 4x200 stile libero femminile, dove Federica Pellegrini farà le prove per la gara individuale di domani!

Photo credit: Fabio Cetti

About The Author

Alessandro Foglio

Istruttore e nuotatore, segue il mondo del nuoto assoluto e tutti i suoi appuntamenti!

Ultimi Tweet

?>