Select Page

Advertisement

La qualificazione per gli Europei passa da Genova | 44° Nico Sapio

La qualificazione per gli Europei passa da Genova | 44° Nico Sapio

La stagione del nuoto azzurro entra nel vivo con il 44° Nico Sapio, manifestazione intitolata alla memoria del giornalista Rai che perì insieme agli azzurri nella tragedia di Brema nel 1966.

La piscina Sciorba di Genova – dal 10 al 12 novembre – sarà il campo gara della manifestazione valida come prova di qualificazione per gli Europei di Copenaghen che si disputeranno dal 13 al 17 dicembre.

Sono quasi 1500 gli atleti iscritti al trofeo organizzato dalla Genova Nuoto My Sport – primi due giorni dedicati ad Assoluti e Juniores, la domenica riservata a Esordienti e Ragazzi – fra questi un nutrito gruppo di azzurri che qui cercheranno di strappare il pass per gli Europei di corta e atleti stranieri di caratura internazionale.

Riflettori puntati su Federica Pellegrini, che torna a Genova dopo 8 anni, inaugurando la sua stagione “di svolta” cimentandosi in 100, 200 dorso e 100 stile libero, ma non avrà vita facile: a dorso troverà la ventenne americana Kathleen Baker campionessa olimpica e mondiale in carica nella staffetta 4x100 mista, argento nei 100 dorso a Rio e a Budapest, bronzo nei 200 sempre a Budapest. Anche a stile libero le avversarie non saranno da meno: Madison Kennedy campionessa del mondo in corta a Windsor 2016 con la staffetta 4x100 stile USA  e l’olandese Kim Busch bronzo a Budapest sempre con la staffetta veloce.

La vasca lunga del 2017: graduatorie e bilanci

La stagione 2017 in vasca da 50 metri può dirsi conclusa: è tempo di stilare bilanci e di guardare le graduatorie! Record Mondiali Così come nel 2016, anche nel 2017 sono stati migliorati due record del mondo maschili in vasca da 50: a gennaio fu Ippei Watanabe a...

Training Lab, paradigmi di allenamento del nuoto: un esempio pratico

Nelle ultime discussioni e riflessioni sempre in tema di allenamento del nuoto moderno ci siamo quasi sempre soffermati sugli stessi punti focali: Un allenamento volto a migliorare la tecnica sempre correlata alla prestazione, quindi un programma di lavoro con...

Swimming World Cup 2017: a Tokyo tris di WRJ per la Ikee, Li cancella Wang

Si torna subito in vasca a Tokyo allo Tatsumi Interantional Swimming Center, per la penultima prova di Swimming World Cup 2017. Con Chad Le Clos e Sarah Sjöström ormai a un passo dai rispettivi successi al maschile e al femminile, il settimo appuntamento della Coppa...

Livorno ospita il 41° Trofeo Internazionale di nuoto “Mussi Lombardi Femiano”

Nel week end attesi oltre 1000 atleti, sia italiani che stranieri, venerdì incontro alla Bastia con Federica Pellegrini Livorno, 15 novembre 2017 – La 41ª edizione del Trofeo internazionale di nuoto Mussi Lombardi Femiano che vede la collaborazione di Amministrazione...

Pagellino SuperMaster 2017-18: Saronno e Trieste a confronto

Ultimo fine settimana di calma appartente con soli due trofei al nord Italia e le Distanze Speciali Lazio. La prima tappa del Circuito Nord Ovest - il 9° Trofeo Città di Saronno - è stata la manifestazione più frequentata e ha ottenuto il miglior voto in pagella....

Lifestyle, Cosa definisce un ATLETA?

Chi si allena in una squadra di nuoto conosce bene il significato della parola confronto. Il primo di essi avviene con noi stessi quando ci mettiamo alla prova non soltanto in gara ma anche in allenamento; ma c’è un altro confronto che in misura ancora maggiore può...

Ritroveremo i protagonisti della rana Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi, la sfida su 50 e 100 è sempre stimolante anche se il primo ha già confermato in vasca corta a Bolzano di avere ancora quell’esperienza che fa la differenza, mentre Luca Pizzini farà il suo test nella distanza più lunga che lo ha visto alla ribalta internazionale nelle ultime due stagioni (semifinalista a Rio e Budapest).

Nella stessa specialità al femminile ci saranno Martina Carraro e Arianna Castiglioni ad animare le corsie, così come la delfinista Ilaria Bianchi e la dorsista Carlotta Zofkova e ancora Aglaia Pezzato, Stefania Pirozzi, e la rivelazione del Mondiale di Budapest Simona Quadarella nella stagione di conferma sulle distanze lunghe.

Riguardo al reparto maschile troveremo Luca Dotto e Filippo Magnini, il delfinista Matteo Rivolta, il dorsista Simone Sabbioni al primo test importante dopo il cambio di coach – si è trasferito a Verona sotto la guida di Matteo Giunta – e il veterano mistista Federico Turrini.

PROGRAMMA GARE e ORARI

Appuntamento oggi e domani a partire dalle ore 9:00 con le batterie e le Finali che seguiranno dalle ore 16.30.

Ricordiamo come da Regolamento i Criteri di selezione per i Campionati Europei in vasca corta – Copenaghen, 13-17 dicembre

Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:

a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei Campionati del Mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.

b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei Campionati Mondiali juniores o nei Campionati Italiani di Categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l’ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.

La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei Campionati Italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.

Per l’eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto – 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta: la partecipazione delle staffette e un’eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch’essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all’approvazione del Consiglio Federale.

About The Author

Responsabile sezione Master, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Rispondi

Ultimi Tweet

?>