Select Page

Advertisement

Swimming World Cup 2016: si chiude a Hong Kong con il SuperTen della Hosszú

Ultimo giro, ultima corsa… tanti regali!

Si è chiusa nell’ultimo week end di ottobre la “Swimming World Cup 2016”, direttamente dal Victoria Park di Hong Kong, dopo due mesi in giro per il mondo e nove tappe sparse tra Europa e Asia.

Alla “cerimonia” di chiusura c’eravamo anche noi di Corsia 4, con il sottoscritto e Bierre ospiti speciali (ma di speciale non si è capito cosa avevamo!) della telecronaca di Canale Acqua con Enrico Spada e Cristina Chiuso.

E quale regalo migliore poteva arrivare per il nostro re della Spigolatura (quando torneranno?) se non l’incoronazione della sua atleta preferita, Katinka Hosszú? La magiara si merita il 10 in pagella datole da Enrico e Cristina, anche perché la doppia cifra la raggiunge proprio in questa ultima tappa. Dieci vittorie, “SuperTen” raggiunto e tanti saluti alla quinta vittoria consecutiva di World Cup.

Le ultime bracciate dell’Iron Lady non sono state proprio brillanti, ma il successo numero 73 stagionale arriva con i 400 misti, che non perde ormai da due anni. E nelle ore precedenti aveva infilato in serie 100 e 200 misti, 50-100-200 dorso, 200-400-800 stile e 200 farfalla. Una poliedricità unica, perché qualcuno/a che gareggia tanto così c’è, ma nessuno riesce a vincere tanto quanto lei. E non lamentatevi se le è mancato il tempone… arriverà ai Mondiali.

Per la cronaca vola a 225 ori individuali più due di staffetta. E il conto in banca non ve lo dico per non farci rosicare troppo!

Se Katinka è la regina, Vladimir Morozov è senza dubbio il re! Poco conta se sta simpatico o no, il russo ha dimostrato di volerla vincere questa Coppa già dal primo giorno, stampando due WR nei 100 misti e avvicinandosi a quel limite anche ad Hong Kong. Senza le fatiche dei 100 stile sulle braccia piazza un 50’’33 che fa tremare se stesso.

Con Coppa e assegno in tasca può decidere di sperperare energie per le vie di Hong Kong, rinunciando ai 100 rana ma confermandosi nei 50 stile, distruggendo un Ervin ancora in ritardo di condizione. Lo aspettiamo al Sapio!

Corsia Master, gli Amici del Nuoto raddoppiano alla loro 4ª edizione

La piscina Bellariva di Firenze vi aspetta per la 4ª edizione del Trofeo Amici del Nuoto, organizzato dall'omonima società fiorentina nel primo fine settimana di novembre. Riparte il Circuito Supermaster per l'edizione 2017-2018 e Corsia4 non può mancare, con la sua...
Leggi

FINA/HOSA World Cup 2017, 10 km: Bridi e Ruffini leader delle classifiche prima dell’ultima tappa

Tutto pronto per la settima e ultima tappa della FINA/HOSA 10km Marathon Swimming World Cup 2017. Il 21 ottobre a Hong Kong gli atleti di fondo della distanza olimpica si ritroveranno per chiudere i giochi della stagione partita a febbraio da Viedma in Argentina...
Leggi

Podcast: 54 – Salottino con Lorenzo Zazzeri

  Iniziamo la nuova stagione con l'intervista all'atleta artista! Perchè il nuoto non è tutto nella vita: ci sono gli studi, il lavoro, le passioni. E allora ascoltiamo Lorenzo Zazzeri, nuotatore, studente di Scienze Motorie, pittore. Alla faccia che l'attività...
Leggi

Magnini e Santucci indagati dalla procura NADO, è un atto dovuto.

La notizia ha immediatamente fatto il giro del web: Filippo Magnini e Michele Santucci indagati! Calma e sangue freddo. È un atto dovuto della procura NADO sulla vicenda del medico Guido Porcellini. In questo venerdì pomeriggio le grandi testate giornalistiche hanno...
Leggi

SWC 2017: a Doha Shemberev nella storia, Le Clos e Sjöström vicini al successo!

“A 24 anni ha ottenuto il primo oro in Coppa del Mondo per il suo paese, l’Azerbaijan, ottimo lavoro Maksym!” Le parole arrivano direttamente dalla pagina Facebook della FINA, l’impresa è quella del mistista Masksyn Shemberev, che vincendo i 400 misti nella quinta...
Leggi

Swimming World Cup 2017: ad Hong Kong continua la sfida Sjöström – Hosszú

Arriva l’autunno ma le acque internazionali della World Cup ribollono come qualche mese fa’. Hong Kong è sede della quarta tappa della nuova Coppa del Mondo, stravolta e rivoluzionata dalla FINA dopo diversi anni di sedentarismo. Le nuove regole ci portano al via di...
Leggi

Giunta, Minotti, Morini: i finalisti del Premio Castagnetti per l’Allenatore dell’anno

La quarta edizione del premio "Allenatore di Nuoto dell'anno" intitolato ad Alberto Castagnetti ha i suoi tre finalisti: Matteo Giunta coach di Federica Pellegrini e responsabile tecnico del centro federale di Verona, Christian Minotti allenatore delle squadra...
Leggi

Campionati Italiani MASTER 2018: sarà Palermo la nuova sede

La notizia era nell'aria già in quel di Budapest, da mormorio ha preso sempre più corpo, ma adesso è ufficiale: i Campionati Italiani MASTER traslocano da Riccione alla sede di Palermo. Dopo 4 anni consecutivi a Riccione, quest'anno, la Federazione Italiana Nuoto ha...
Leggi

Meravigliosi 2017, il Galà dei Campioni azzurri

Gli Atleti protagonisti dei recenti Mondiali di Budapest al centro della festa organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto allo Spazio Novecento di Roma nella serata di lunedì 25 settembre. Fra gli invitati tecnici, dirigenti, cariche istituzionali, sponsor e i...
Leggi

Fatti e Misfatti, le notizie dal mondo del nuoto: la nuova stagione ai nastri di partenza

Il meteo ci conferma che l'estate è agli sgoccioli, ripartiamo in maniera soft con una versione compatta dei nostri “Fatti e Misfatti” di questo settembre caratterizzato dal nuoto mercato, da partenze illustri e con gli Stati Uniti che hanno selezionato già i loro...
Leggi

Morozov ha la meglio su Chad Le Clos e Daiya Seto, che per demeriti diversi non sono stati all’altezza del rivale. Il neovincitore di Coppa ha dominato tutte le prove di 50 stile e 100 misti, vincendo cinque volte i 100 rana e sette i 100 stile, senza contare le migliori prestazioni, arrivate in quasi tutte le tappe grazie ai misti.

Chad Le Clos ha comunque onorato questa Coppa, rimanendo in giro per il mondo e lontano dalle difficoltà riscontrate in Sudafrica. Ci ha fatto divertire con passaggi folli e subacquee da ‘scuola nuoto’, dominando la farfalla dal breve al lungo. Ad Hong Kong si riprende anche i 200, oltre alle solite certezze su 50 e 100.

Seto ha saltato il primo cluster, rendendo matematicamente impossibile la sua rincorsa al primo ma anche al secondo posto. Peccato perché la qualità del giapponese in assenza del suo spauracchio Hagino è altissima, e il dominio nei 200 e 400 misti, vinti anche in quest’ultima occasione, lo dimostra.

Protagonista fino all’ultimo anche Alia Atkinson, nel day 1 nuovamente vicina al limite mondiale dei 100 rana. Con 1’02’’68 sfiora ancora quel muro già appaiato due volta in carriera. Windsor sarà l’occasione per renderlo tutto suo? Intanto si è presa quello dei 50 a Tokyo.

Menzione finale per gli ucraini: se Mykhailo Romanchuk ha dato spettacolo all’ultimo cluster, provandoci anche ad Hong Kong con un ottimo 14’18’’53, la connazionale Daryna Zevina lo ha fatto specialmente nella prima parte, dominando i 200 dorso. Dato curioso è che sono gli unici, esclusi Morozov e Atkinson che sono arrivati al WR, ad aver migliorato un record di Coppa (1500 lui, 200 dorso lei).

La Swimming World Cup tornerà nel 2017 dopo i Mondiali di Budapest, probabilmente ancora in vasca corta. Ma il nuoto internazionale non si ferma, anzi arriva in Italia con il 43° Trofeo Nico Sapio (31 ottobre, 1 novembre), lo Swimmeeting di Bolzano (5 e 6 novembre) e il 40° Trofeo Mussi-Lombardi-Femiano (18 e 19 novembre).

Se comunque volete farvi male, QUI trovate tutti gli incassi di questa ricca World Cup!

(Foto copertina: G.Scala | FINA.org)

Tutte le info della SWC2016... clicca QUI

QUI tutti i risultati della tappa di Tokyo: CLICCA QUI

WC2016 – Tokyo: Day 1 e 2

WC2016 – Singapore: Day 1 e 2

WC2016 – Doha: Day 1 e 2

WC2016 – Dubai: Day 1 e Day 2

WC2016 – Pechino: Day 1 e Day 2

WC2016 – Parigi: Day 1 Day 2

WC2016 – Berlino: Day 1 Day 2

WC2016 – Mosca: Day 1 e Day 2

About The Author

Alessandro Foglio

Istruttore e nuotatore, segue il mondo del nuoto assoluto e tutti i suoi appuntamenti!

Ultimi Tweet

?>