arena ha annunciato l’acquisizione dei diritti di marchio globale dello storico brand di costumi da bagno Diana.

L’accordo riunisce due marchi iconici italiani con un totale di 118 anni di eccellenza nel settore dell’abbigliamento sportivo acquatico.

Fondata nel 1947 a Merate, nel nord Italia, Diana ha preso il nome dall’antica dea della caccia della Grecia, da cui il logo aziendale – la freccia – è nato e depositato nel 1972. La società iniziò a produrre lingerie e intimo e nel 1955 si espanse nel mercato dei costumi da bagno.

Fondato sui principi di alta qualità, innovazione, ricerca diligente di tessuti e stili, affidabilità e competenza, nel 1975 Diana ha prodotto Il primo costume da pallanuoto anti-presa, nonché la prima cuffia monoblocco con protezione frontale per pallanuoto. Nel 1986 seguì il primo costume integrale femminile e nel 2000 fu lanciata la gamma full-body. Nel corso della sua storia, la società è stata sponsor di molte federazioni nazionali di nuoto e pallanuoto – tra cui Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Svezia, Norvegia, Jugoslavia, Slovenia, USA, Inghilterra, Ucraina e Portogallo- e i suoi prodotti hanno contribuito alla conquista di più di 500 medaglie internazionali.

Open 2020, in vasca a Riccione non solo per i titoli Assoluti

Sarà un Assoluto decisamente particolare quello che si disputerà da giovedì 17 dicembre fino a sabato 19 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione. La formula, simile a quella adottata questa estate per il Trofeo Sette Colli nel pieno rispetto delle norme...

Nuotare senza la linea nera: intervista a Carlotta Gilli, Alessia Berra e Salvatore Urso

Siamo ancora tutti ammaliati dalle meraviglie dell’International Swimming League, quest’anno più che mai ancora di salvezza per noi appassionati di nuoto. Gare, duelli, tempi mozzafiato ci hanno fatto divertire e staccare per qualche ora la spina in questi giorni...

Campionati Australiani in corta: tempi da record dai dolphins

Regali di Natale in anticipo in arrivo dalla terra di canguri! In Australia si gareggia, con i 2020 Hancock Prospecting Australian Virtual Short Course ovvero i Campionati Nazionali in vasca corta, che si sono disputati virtualmente, con cinque sedi differenti -...

Cosa resta di questa ISL2020? 5 lati positivi per ricordarla

Si può dire tutto della International Swimming League 2020 tranne che ci abbia lasciato totalmente indifferenti. Grazie anche al fatto che la pandemia ci ha tolto qualsiasi alternativa, nel mondo del nuoto abbiamo di fatto parlato per due mesi solo di ISL, sia nel...

Un po’ di (punti) FINA nella ISL2020: la TOP10 della Finale di Budapest

Avete ancora gli occhi dilatati e il battito accelerato per le luci psichedeliche della finale ISL? Siete pronti a partire e virare come Dressel, non appena la vostra piscina riaprirà? Niente di meglio che un po' di punteggi FINA, per riabituarsi alla grigia...

ISL2020 | Il primo Global Swimming Forum, Corsia4 c’è!

Cosa ha reso la International Swimming League così interessante e diversa dal solito? Molte cose, alcune delle quali approfondiremo nelle prossime settimane. Ma una cosa è certa: ha unito intorno al nuoto appassionati da ogni parte del mondo come pochi altri eventi...

L’allineamento della filosofia e dell’etica di arena con quelle di Diana ha reso l’acquisizione una scelta naturale per l’azienda con sede a Tolentino, come spiegato dai co-CEO Giuseppe Musciacchio e Luca Selvatici (foto copertina):

Il marchio Diana ha ancora una portata e una reputazione mondiale in tutta la comunità del nuoto. Riteniamo che il marchio abbia un grande potenziale per essere ulteriormente sviluppato e che la sua eredità e il suo DNA si adattino molto bene agli obiettivi strategici a medio e lungo termine di arena. Intravediamo interessanti opportunità con Diana, sia nell’ampliamento del nostro portafoglio di prodotti sia nell’espansione geografica in nuovi paesi e regioni, inclusa l’Asia.

Costituita nel 1973, arena da oltre 45 anni si pone all’avanguardia nella tecnologia dei costumi waterwear, realizzando prodotti rivoluzionari nel segmento pool per aiutare gli atleti nel performare al meglio. Con una competenza di base negli sport ad alte prestazioni, arena fa leva sulla sua esperienza di body-conscious nella idrodinamica e nella forma attiva del corpo per creare una “second skin” che fornisca ad ogni individuo la sicurezza di soddisfare le proprie aspirazioni.

Applicando i valori del marchio di innovazione, autenticità e passione, i team di ricerca e sviluppo dell’azienda lavorano a stretto contatto con professionisti cosi come appassionati per progettare gamme end-to-end di prodotti tecnologicamente avanzati da utilizzare sia dentro che fuori dall’acqua, rivolgendosi al contempo all’intera categoria dei nuotatori, dalle persone attente alla salute e appassionate di fitness, a quelle che si allenano e competono ai massimi livelli dello sport. L’attenzione della società sull’eccellenza del prodotto si riflette nei risultati delle competizioni più importanti al mondo, ove gli atleti che indossano prodotti arena salgono sul podio più di qualsiasi altro brand.

Foto e comunicato: arena