Select Page

Training, la strada del successo inizia da qui!

di Luca Borreca (from blog Arena Italia)

La passione per il nuoto è ciò che ci accomuna. Per questo da oggi cercheremo di venire incontro alla tua curiosità sul nuoto, offrendoti ogni settimana una serie di spunti che potrai approfondire, divulgare o semplicemente testare su te stesso.

Il primo appuntamento è dedicato all’importanza della programmazione.

Chissà quante volte ti sei chiesto perché il tuo stato di forma stenti ad arrivare o perché, nonostante i numerosi sforzi fatti durante i tuoi allenamenti, non riesci a raggiungere i tuoi obiettivi. La risposta potrebbe essere proprio sotto i tuoi occhi: l’errata organizzazione degli allenamenti.

Nel mondo dei professionisti l’organizzazione degli allenamenti è chiamata programmazione. E’ risaputo che il “non programmare” equivale a programmare un fallimento.

Sia che tu sia un “amatore”, un Master o un agonista sono due le domande fondamentali che devi porti prima di iniziare i tuoi allenamenti:

1. QUAL E’ il mio obiettivo?

2. COME posso raggiungerlo?

Se sei un nuotatore amatoriale e il tuo interesse è il semplice benessere fisico, prova a fissare un obiettivo nel breve periodo: voglio nuotare 20 vasche in meno di 12 minuti, voglio riuscire a nuotare 8×25 delfino senza fatica, etc…

In ogni caso ricorda il consiglio più importante: diversifica!

– Diversifica la singola seduta di allenamento così come l’organizzazione dell’intera settimana, provando ad inserire esercizi diversi, che abbiano finalità differenti (miglioramento dello stile, incremento della velocità…).

– Diversifica l’intensità degli esercizi, alternando lavori di velocità (con maggior pausa, principalmente sui 25 metri) con lavori aerobici (con minor pausa ed eseguiti su distanze dai 100 metri in su).

-Diversifica le modalità di allenamento. Esercitati sia sui lavori a gambe (anche utilizzando le pinne) sia sui lavori a braccia (perché non provare le palette?) e non dimenticarti di dedicare del tempo alla tecnica di nuotata.

Se invece sei un Master o un agonista l’atteggiamento più corretto nell’approcciarsi ad una nuova stagione è quello del “beginner”: dimentica quanto fatto nella stagione precedente e chiediti cosa poter fare per migliorare. Le chiavi per un programma di successo, infatti, sono la novità e l’entusiasmo.

Focalizzato l’obiettivo, passa alla stesura del programma assieme al tuo allenatore. Preparate un piano partendo da quello che sai, confrontati con lui e sii propositivo. Non avere timore di sperimentare. Sviluppate il programma facendo come i “gamberi”: decidi la gara obiettivo e, andando a ritroso, stabilite insieme le gare “tappa” e attraverso quali e quante fasi di lavoro raggiungere il tuo target.

Considera sempre i tuoi impegni (lavorativi o scolastici) ricordando che la pianificazione è una successione di tappe, quindi non avere fretta. Valuta il piano “step by step”, giorno per giorno, settimana per settimana. Ogni considerazione dovrà essere appuntata, ti tornerà utile.

Infine ricorda alcuni semplici consigli:

1. Diventa una spugna: chiedi, osserva e prova. Non c’è metodo migliore per imparare che emulare.

2. Divertiti: il nuoto è passione e la noia è nemica della passione. Inserisci nei tuoi allenamenti esercizi divertenti utilizzando attrezzi della scuola nuoto (palline, cerchi subacquei) o più semplicemente sperimentando esercizi mai provati prima.

3. Appuntati qualsiasi cosa: tempi, sensazioni, problemi o idee. Tutto potrà tornarti utile in futuro.

Questo è solo l’inizio delle nostra avventura assieme. Torna a trovarci, abbiamo un sacco di cose da raccontarti e da farti provare!

(BLOG ARENA ITALIA)

About The Author

Ultimi Tweet

?>