Select Page

Autore: Luca Soligo

ItalNuoto e Olimpiadi | Barcellona ’92 il bis di bronzo di Battistelli

1992, Barcellona, Giochi della XXV Olimpiade estiva, ci eravamo lasciati con il bronzo nei 400 misti di Luca Sacchi al secondo giorno. La spedizione italiana ha già centrato l’obiettivo minimo per i Giochi: andare a podio. Può sembrare strano, per una Nazionale in netta crescita come quella azzurra, doversi accontentare di una piccola apparizione a medaglia, ma non dobbiamo dimenticare che, storicamente, già l’approdo alla finale olimpica veniva accolto come un grande evento ed ogni medaglia come un’impresa. Ed eccoci all’ottavo appuntamento con la rubrica che ci accompagnerà – speriamo – verso le prossime Olimpiadi di Tokyo2020one. Dopo aver parlato dei numeri del...

Read More

Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, una nuova realtà del nuoto

A Roma ci sono stato, più di una volta, ma solo per le gare di nuoto, prima di tutto un ripassino di geografia. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo si trova al centro dell’Acqua Acetosa, lontano appena due curve del Tevere dal Foro Italico. In realtà ha anche una sede di rappresentanza, un palazzo vicino a Piazza del Popolo, ed una velica ad Anzio, ma è proprio qui, nel cuore di Roma accanto ed all’interno del galleggiante più grande d’Italia (dove sono ospitate tutte le imbarcazioni del canottaggio, oltre che parte degli spogliatoi e della palestra), che si svolgono tutte le...

Read More

I nuotatori, possono fare solo nuoto?

Nel 1968, il medico della NASA Kennet H. Cooper mise nero su bianco, in un libro chiamato Aerobics, i risultati dei suoi studi sui benefici dell’allenamento aerobico sull’essere umano. Il testo divenne presto un must per gli allenatori di tutto il mondo, ma il lavoro del dottor Cooper ha lasciato un’eredità anche ai non addetti ai lavori, arrivando a toccare molte più vite di quante potesse immaginare al momento dei suoi studi. Tra le varie teorie del suo lavoro, c’è un test tanto semplice quanto efficace, che consiste nel valutare lo stato di forma di una persona a seconda...

Read More

ItalNuoto e Olimpiadi | Luca Sacchi e la tradizione italiana dei misti

1992, Barcellona, Giochi della XXV Olimpiade estiva, come già accaduto nel 1988, per salvare la spedizione dobbiamo aspettare la finale dei 400 misti. Alla sua seconda apparizione tra gli otto più forti del mondo, il 24enne Luca Sacchi reduce da un biennio ad altissimo livello sembra poter invertire la tendenza di un’Olimpiade che rischia di diventare fallimentare Ed eccoci al settimo appuntamento con la rubrica che ci accompagnerà – speriamo – verso le prossime Olimpiadi di Tokyo2020one. Dopo aver parlato dei numeri del nuoto azzurro olimpico continuiamo il nostro viaggio nella storia degli azzurri del nuoto alle Olimpiadi. Tra Seul 1988 e Barcellona...

Read More

ItalNuoto e Olimpiadi | Stefano Battistelli la prima medaglia olimpica maschile

1988, Seul, Giochi della XXIV Olimpiade estiva, la Nazionale Italiana ripone la maggior parte delle speranze nel talentuoso Giorgio Lamberti. Il nuoto azzurro troverà invece la sua prima medaglia maschile grazie ad un 18enne romano. Ed eccoci al sesto appuntamento con la rubrica che ci accompagnerà – speriamo – verso le prossime Olimpiadi di Tokyo2020one. Dopo aver parlato dei numeri del nuoto azzurro olimpico continuiamo il nostro viaggio nella storia degli azzurri del nuoto alle Olimpiadi. Per parlare del nuoto italiano alle Olimpiadi di Seul 1988, innanzitutto, bisogna fare una premessa. Dopo il periodo d’oro di Novella Calligaris, che finisce...

Read More

Ultimi Tweet