Il 6 settembre 2020 le acque libere parlano al femminile con due imprese straordinarie: Arianna Bridi è la prima donna a vincere la classifica assoluta della Maratona del Golfo Capri-Napoli regolando tutti i partenti, partenti uomini compresi, e stabilendo anche il nuovo primato assoluto della gara con 6 ore 4 minuti e 26 secondi.

Più a nord Sabrina Peron diventa invece la prima italiana ad attraversare la Manica, seconda persona in Italia (e prima donna) a fregiarsi della Triple Crown delle 3 più importanti traversate mondiali.

Per la prima volta nella storia della Capri-Napoli le nuotatrici fanno meglio dei colleghi uomini e per giunta realizzando un tempo che mai nessuno aveva saputo nuotare finora: il crono di 6h04’26″7 ottenuto da Arianna Bridi cancella il precedente primato stabilito dal kazako Khudyakov nel 2014 (6h11’27”).

Una gara condotta dalla 24enne di Trento in testa insieme alla brasiliana Ana Marcela Cunha, premiate dalla scelta di rotta
verso Nisida a differenza di buona parte degli uomini, che invece hanno optato per il “diritto per diritto” Capri-Napoli. “Una intuizione del mio tecnico, Fabrizio Antonelli – spiega la vincitrice – ogni bracciata sentivo il mare che mi spingeva e aiutava la nuotata”.

Le due nuotatrici sono arrivate al Circolo Canottieri Napoli insieme e la vittoria è stata decisa allo sprint: Arianna ha preceduto al tocco la sudamericana di 9 decimi detentrice fino a questa edizione del record femminile della traversata con 6h24’47”.

Vittoria al rush finale anche per gli uomini con l’olandese Marcel Schouten (6.05.07.1), che mette dietro i due azzuri Matteo Furlan e Alessio Occhipinti, staccati rispettivamente di 9 e 11 decimi.

Classifica Assoluta - 55 Capri-Napoli Marathon

1. Arianna Bridi 6h 04′ 26″ – record assoluto e femminile
2. Ana Marcela Cunha 6h 04′ 27″
3. Marcel Schouten 6h 05′ 07″ – record maschile
4. Matteo Furlan 6.05′ 08″ 00
5. Alessio Occhipinti 6.05′ 08″ 02
6. Francesco Ghettini 6h 05′ 08″
7. Allan Do Carmo 6h 06′ 55″
8. Edo Stochino 6h 31′ 06″
9. Evgenij Pop Acev 6h 32′ 40″
10. Caroline Jouisse 6h 33′ 45″
11.Barbara Pozzobon 6h 48′ 04″
12. Lara Gherardini 7h 48′ 39″

Festa grande anche per la staffetta composta da atleti della nazionale italiana assoluta e paralimpica, con protagonisti Gregorio Paltrinieri, Domenico Acerenza, Martina Grimaldi, Simone Ercoli, Giulia Gabbrielleschi, Martina De Memme, Vittorio Abete, Roberto Pasquini e Giuseppe Spatola.

Soddisfatto al termine della prova Paltrinieri:

Si è trattata di una bella esperienza, che mi ha permesso di nuotare insieme ai compagni di nazionale ma soprattutto insieme ai nuotatori della nazionale paralimpica, con i quali ci siamo scambiati consigli e suggerimenti nei momenti in cui eravamo in barca mentre altri erano impegnati nelle frazioni in acqua.

Un futuro alla Capri-Napoli? Non nascondo che l’idea mi piace, certo non nell’immediato ma credo possa essere un mio obiettivo.

La stagione agonistica dei Master al tempo del coronavirus

  Ci eravamo lasciati a inizio estate, con il superamento del lockdown e le piscine che coraggiosamente riaprivano i battenti, consentendo alla nostra più o meno attempata comunità di irriducibili delle corsie di riprendere confidenza con l’elemento liquido e con...

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...

Alla mezzanotte del 6 settembre più a nord, Sabrina Peron avvocato con la passione del nuoto, ha iniziato immergendosi nelle acque dei pressi di Dover la sua personale impresa. Nonostante un mare costantemente increspato Sabrina ha portato a termine la Traversata della Manica arrivando a Wissant (a una ventina di km da Calais) dopo 14 ore e 46 minuti (tempo ufficioso) grazie al supporto della barca di appoggio Optimist.

Come anticipato Sabrina Peron è la prima nuotatrice italiana a portare a termine la Traversata, seconda persona in Italia (e prima donna) a fregiarsi della Triple Crown delle 3 più importanti traversate mondiali.

Stiamo parlando delle tre prove di nuoto a lunga distanza che vanno effettuate senza protezione dal freddo (solo costume, occhialini e cuffia di silicone) e senza aiuti:

  • lo Stretto di Catalina 32.3 km fra Los Angeles e l’omonima isola completata nel 2015,
  • la circumnavigazione dell’isola di Manhattan, circa 46 km sotto i venti ponti che collegano Manhattan alla terra ferma portata a termine nel 2018
  • la Traversata della Manica.

A supporto della nuotatrice Thomas Kofler, il primo e sinora unico italiano ad avere la tripla corona, che l’ha accompagnata a raccogliere la stessa, immensa gioia in fondo alla sua fatica.

News Ufficio Stampa Capri Napoli – Foto Capri-Napoli: Teambomber | F. Sodano

Foto: Sabrina Peron