Select Page

Balatonfüred, World Series #4: Rasovszky e Cunha d’oro. Bridi seconda

Balatonfüred, World Series #4: Rasovszky e Cunha d’oro. Bridi seconda

Ultima tappa prima dell’appuntamento mondiale – la numero quattro per la FINA Marathon Swim World Series che dal Portogallo si sposta in Ungheria a Balatonfüred per gareggiare nelle acque del Lago Balaton, in gara per l’Italia le “solite” Arianna Bridi e Rachele Bruni e Mario Sanzullo.

Grande successo di partecipazione con 94 atleti al via – 44 donne e 50 uomini – che hanno gareggiato sullo stesso percorso utilizzato durante i Mondiali del 2017 composto da un circuito di circa 2.5 km da ripetere per 4 giri.

Nella gara femminile la brasiliana Marcela Cunha vince ancora una volta allo sprint su un’azzurra questa volta è Arianna Bridi a salire sul podio, mentre al maschile l’idolo di casa Kristóf Rasovszky soprannominato The Balaton Shark centra la vittoria.

 

Gara femminile compatta con il gruppo di testa di 14 atlete che si “accompagnano” fino al traguardo. Ancora una volta vince allo sprint la brasiliana Ana Marcela Cunha che chiude in 1h58’45″40 lasciando a otto decimi la nostra Arianna Bridi, terzo gradino del podio per la tedesca Leonie Beck con un distacco di 1″4.

Rachele Bruni ssciolva al settimo posto con un distacco di soli 7″7 dall’oro della brasiliana, che la scorsa settimana l’aveva “bruciata” allo sprint nella tappa di Setubal, consolidando la sua posizione ai vertici della World series.

Il commento dela nostra Bridi [fonte FINA.org]:

Ho cercato di tenere il passo di Ana Marcela e questa è stata una buona gara, un mese prima dei Campionati del Mondo.

Andrea Vergani vola al Mondiale di Gwangju

Andrea Vergani risulta iscritto nei 50 stile libero ai prossimi 18th FINA World Championships di Gwangju, in programma dal 12 al 28 luglio prossimi. La notizia non è ancora stata ufficializzata, ma dalle pagine del sito ufficiale FIN l'atleta risulta iscritto nella...

Swim Stats, cosa resta del Mondiale di Budapest 2017

Mancano davvero pochi giorni a Gwangju 2019, una delle edizioni dei Mondiali di nuoto più attese di sempre e di sicuro l’evento più importante del quadriennio in previsione delle Olimpiadi. Se Tokyo 2020 sarà la conclusione naturale del percorso di moltissimi atleti,...

Universiadi Napoli 2019, l’Italia chiude sesta nel medagliere del nuoto

Con la giornata di mercoledì 10 luglio si è conclusa la settimana di nuoto tra le corsie della trentesima edizione delle Universiadi. La rinnovata piscina Felice Scandone di Napoli è stata splendido teatro delle competizioni dedicate agli studenti universitari, alle...

Training Lab, la velocità nel nuoto: come e dove indirizzare l’allenamento

La sfida che da anni rappresenta un po’ una costante in tutto il nuoto mondiale da parte di atleti e allenatori riguarda la continua ottimizzazione della performance, che da un punto di vista pratico consiste nel cercare di trovare continuamente nuovi strumenti e...

Campionati Mondiali di nuoto paralimpico, i convocati per Londra

Ufficializzata la Nazionale che volerà a Londra per la IX edizione dei Campionati del Mondo di Nuoto Paralimpico, l'Aquatics Centre sede dei Giochi Olimpici e Paralimpici nel 2012 ospiterà la competizione dal 9 al 15 settembre prossimi. Saranno 22 atleti - 12 maschi e...

EuroJunior Kazan 2019, Italia terza in classifica e nel medagliere

In archivio anche i Campionati Europei juniores di nuoto che si sono svolti dal 3 al 7 luglio presso l'Aquatics Palace di Kazan (Russia). I 32 azzurrini - 19 ragazze e 13 ragazzi - convocati dal tecnico federale delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani hanno...

“Tutto è andato secondo i miei piani, anche gli altri ragazzi mi hanno aiutato un po'” ha dichiarato nel post gara il vincitore Rasovszky che ha sfoggiato un nuovo look a base di baffi portafortuna.

Ha nuotato sin dall’inzio in testa al gruppo per impostare il ritmo e gli altri lo anno seguito favorendo la sua condotta di gara. Nel terzo giro ha tirato un po’ il fiato rimanendo sempre a ridosso delle posizioni di testa per poi mettere in atto il suo finale incontenibile nell’ultimo giro. Nemmeno il campione olimpico Ferry Weertman è riuscito a tenere il passo di Rasovsky che conquista l’oro in 1h50’12″00 rifilando 7 secondi all’olandese, bronzo nuovamente alla Germania con Soeren Meissner a +10″ dalla vittoria.

Buona prova per l’azzurro Mario Sanzullo che chiude sesto a soli 13 secondi dall’ungherese.

Le sedi delle nove tappe previste per le World Series 2019:

16.02 #1 Doha (QAT) – leggi il REPORT
12.05 #2 Seychelles (SEY) – leggi il REPORT
08.06 #3 Setubal (POR) – leggi il REPORT
15.06 #4 Balatonfured (HUN)

21.07 #5 Lac St. Jean (CAN)
03.08 #6 Lac Mégantic (CAN)
07.09 #7 Chinese Taipei (TPE)
28.08 #8 Ohrid (MKD)
29.09 #9 Chun’An (CHN)

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Rispondi

Ultimi Tweet

?>