Archiviate le prime due tappe della FINA UltraMarathon Swim Series è arrivato il momento delle 10 chilometri.

Sabato 16 febbraio a Doha in Qatar sarà disputata la prima tappa della FINA Marathon Swim Series, che per questa stagione prevede 9 appuntamenti, nove come gli azzurri che saranno in gara nell’evento che per molte nazioni sarà valido per le qualificazioni dei prossimi mondiali coreani.

Gli atleti gareggeranno percorrendo per quattro giri un circuito di 2,5 km; il quartiere centrale degli affari di Doha e le forme del Museo di Arte Islamica saranno lo scenario straordinario di questa gara. Le attuali condizioni climatiche sono buone con la temperatura dell’acqua nella baia a circa 20,5 °C e la temperatura dell’aria di circa 23 °C.

La gara femminile – 60 atlete – inizierà alle 9.00 mentre gli uomini – 88 atleti – scenderanno in acqua alle 13:00 ora locale (due ore avanti rispetto all’Italia).

Questi i convocati dal direttore tecnico Massimo Giuliani:

Arianna Bridi (Esercito/RN Trento), Rachele Bruni (Esercito/Unicusano Aurelia Nuoto), Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno), Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/Nuotatori Pistoiesi).

Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto), Andrea Manzi (Fiamme Oro/Canottieri Napoli), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Simone Ruffini (Fiamme Oro/CC Aniene), Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli).

Completano lo staff il team manager e responsabile tecnico del settore Stefano Rubaudo, i tecnici federali Fabrizio Antonelli, Stefano Morini ed Emanuele Sacchi e il tecnico Massimiliano Lombardi.

Il Nuotatore Master ai tempi della quarantena

Non esiste pesce fuor d’acqua più fuor d’acqua del nuotatore master al tempo della quarantena. La chiusura delle piscine penalizza significativamente un pubblico vasto e variegato: i teneri infanti dei corsi di avviamento all’acquaticità, gli scalpitanti ragazzini...

Tokyo 2020ne, parlano i CT di nuoto e atletica Butini e La Torre

Il coronavirus ha cambiato la vita di ognuno di noi. Da più di un mese ci troviamo alle prese con piccoli e grandi problemi di riorganizzazione, di riadattamento, di ricalcolo delle nostre esistenze. Il lavoro, la scuola, lo sport, le relazioni, non sono - e...

L’International Swimming League avvia un programma di Solidarietà

L'International Swimming League ha scritto a tutte le società e atleti ISL in merito all'avvio del suo programma di solidarietà. Saranno previsti per tutti gli atleti ISL - o che firmeranno un contratto con essa - degli aiuti economici al fine di aiutare i nuotatori a...

SwimStats Tokyo2020 Special | i 400 Misti

Stesso posto, stesse date, ma nel 2021! I Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo2020 - si esatto si continueranno a chiamare così! - si terranno un anno dopo quanto precedentemente schedulato cioè dal 23 luglio all'8 agosto 2021. L'edizione speciale della nostra...

I Nuotatori sono Ottimisti

“Alessandro, tu sei un ottimista?” Non me l’aveva mai fatta nessuno quella domanda. “Sì prof, sa, sono un nuotatore, lo devo essere per forza!” Lo capii tardi, al liceo, e sapere il punto d’origine di questo lato del mio carattere era ormai impossibile. Lo ero sempre...

Tokyo 2020 le date del 2021: 23 luglio Olimpiadi, 24 agosto Paralimpiadi

Era nell’aria, ora è ufficiale: le Olimpiadi di Tokyo si svolgeranno nel 2021, dal 23 luglio all’8 agosto, le Paralimpiadi dal 24 agosto al 5 settembre. Lo comunica il CIO, con una nota ufficiale neanche una settimana dopo aver annunciato che i Giochi non si sarebbero...

Massimo Giuliani su Federnuoto:

Parte una stagione che per noi è importantissima e che ha nei Mondiali di Gwangju, che rappresentano la prima chance di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, l’appuntamento clou. La World Series FINA, così come la Coppa Len, è fondamentale perchè serve per testare la condizione dei ragazzi e verificare la loro condotta di gara.

I ragazzi stanno tutti bene, ovviamente non possono essere al top perchè siamo all’inizio dell’anno; solo Ruffini ha avuto qualche problemino fisico ma si sta riprendendo. Il gruppo su cui stiamo lavorando e che sarà al via a Doha è lo stesso di Abu Dhabi (ultima tappa della World Series 2018), poi potrà essere allargato con il passare dei mesi. Dipenderà dalle indicazioni che riceveremo nei prossimi mesi.

Simone Ruffini in conferenza stampa di presentazione:

Sono davvero felice di essere qui a Doha. Mi sento forte per questa gara e visto che questo è un evento di qualificazione per la squadra italiana per i Campionati del Mondo, questo è molto importante per me. Sono anche felice che ci siano molti nuotatori in questa gara.

Nell’edizione 2018 della tappa di Doha, l’Olanda ha dominato con la vittoria dei due campioni olimpici: Sharon van Rouwendaal e Ferry Weertman, che domani non sarà in gara perché in questa stagione non ha ancora iniziato gli allenamenti.

Le sedi confermate per la nuova edizione sono le seguenti:

16.02 #1 Doha (QAT)
12.05 #2 Seychelles (SEY)
08.06 #3 Setubal (POR)
15.06 #4 Balatonfured (HUN)
21.07 #5 Lac St. Jean (CAN)
03.08 #6 Lac Mégantic (CAN)
07.09 #7 Chinese Taipei (TPE)
28.08 #8 Ohrid (MKD)
29.09 #9 Chun’An (CHN)

Foto: FINA.org