Archiviate le prime due tappe della FINA UltraMarathon Swim Series è arrivato il momento delle 10 chilometri.

Sabato 16 febbraio a Doha in Qatar sarà disputata la prima tappa della FINA Marathon Swim Series, che per questa stagione prevede 9 appuntamenti, nove come gli azzurri che saranno in gara nell’evento che per molte nazioni sarà valido per le qualificazioni dei prossimi mondiali coreani.

Gli atleti gareggeranno percorrendo per quattro giri un circuito di 2,5 km; il quartiere centrale degli affari di Doha e le forme del Museo di Arte Islamica saranno lo scenario straordinario di questa gara. Le attuali condizioni climatiche sono buone con la temperatura dell’acqua nella baia a circa 20,5 °C e la temperatura dell’aria di circa 23 °C.

La gara femminile – 60 atlete – inizierà alle 9.00 mentre gli uomini – 88 atleti – scenderanno in acqua alle 13:00 ora locale (due ore avanti rispetto all’Italia).

Questi i convocati dal direttore tecnico Massimo Giuliani:

Arianna Bridi (Esercito/RN Trento), Rachele Bruni (Esercito/Unicusano Aurelia Nuoto), Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno), Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/Nuotatori Pistoiesi).

Matteo Furlan (Marina Militare/Team Veneto), Andrea Manzi (Fiamme Oro/Canottieri Napoli), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Simone Ruffini (Fiamme Oro/CC Aniene), Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli).

Completano lo staff il team manager e responsabile tecnico del settore Stefano Rubaudo, i tecnici federali Fabrizio Antonelli, Stefano Morini ed Emanuele Sacchi e il tecnico Massimiliano Lombardi.

Super Olimpiadi 2020, Codia sfiora la finale. Dominio USA nel day9

Un testimonial dal passato. L’indizio dato la settimana scorsa dal Commissioner è tanto succulento quanto vago, perché se è vero che con la tecnologia NASA le SuperOlimpiadi ci hanno già fatto parlare con diversi miti del nuoto degli anni che furono, è altresì vero...

Benvenuti in PHELPS, l’evoluzione del marchio MP Michael Phelps

Phelps offre gli stessi fantastici prodotti e le tecnologie leader del mercato con un nuovo look and feel Quando minimalismo e tecnicismo si uniscono per rinnovare un brand premium per il mondo del nuoto che prende il nome di: PHELPS. Il marchio Phelps è l’evoluzione...

Training Lab, Fluidodinamica computazionale applicata allo studio della bracciata

In tutte le tecniche di nuotata è di fondamentale importanza il ruolo svolto dalla componente mano-avambraccio per la sua notevole interazione con l’elemento fluido. Il come avviene tale interazione è oggetto di studio ormai da oltre mezzo secolo, e ha vissuto alcuni...

Ariarne “Arnie” Titmus, la nuova stella australiana

È difficile trovare un’altra nazione al mondo che straveda per il nuoto come l’Australia. In Italia, nonostante il movimento di utenti ed appassionati possa contare su numeri enormi, lo sport in sé trova spazio (sempre di più, va detto) solo in occasione dei...

Super Olimpiadi 2020, doppietta USA nel dorso del day8

Nonostante ci sia assolutamente vietato fare domande fuori dai canali standard, in settimana ho provato a contattare qualche collega estero per chiedere quale fosse l’anticipazione che il Commissioner ha rivelato prima del termine della scorsa giornata. Totalmente...

5 Consigli per Nuotatori principianti

Dopo un lungo di tempo di stop è tempo di rimettersi in forma, siete pronti a tornare in piscina o a iniziare una nuova avventura fra le corsie? Proviamo a darvi qualche consiglio, una mini guida per il nuoto e l'etichetta della piscina nel "nuoto libero", un buon...

Massimo Giuliani su Federnuoto:

Parte una stagione che per noi è importantissima e che ha nei Mondiali di Gwangju, che rappresentano la prima chance di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, l’appuntamento clou. La World Series FINA, così come la Coppa Len, è fondamentale perchè serve per testare la condizione dei ragazzi e verificare la loro condotta di gara.

I ragazzi stanno tutti bene, ovviamente non possono essere al top perchè siamo all’inizio dell’anno; solo Ruffini ha avuto qualche problemino fisico ma si sta riprendendo. Il gruppo su cui stiamo lavorando e che sarà al via a Doha è lo stesso di Abu Dhabi (ultima tappa della World Series 2018), poi potrà essere allargato con il passare dei mesi. Dipenderà dalle indicazioni che riceveremo nei prossimi mesi.

Simone Ruffini in conferenza stampa di presentazione:

Sono davvero felice di essere qui a Doha. Mi sento forte per questa gara e visto che questo è un evento di qualificazione per la squadra italiana per i Campionati del Mondo, questo è molto importante per me. Sono anche felice che ci siano molti nuotatori in questa gara.

Nell’edizione 2018 della tappa di Doha, l’Olanda ha dominato con la vittoria dei due campioni olimpici: Sharon van Rouwendaal e Ferry Weertman, che domani non sarà in gara perché in questa stagione non ha ancora iniziato gli allenamenti.

Le sedi confermate per la nuova edizione sono le seguenti:

16.02 #1 Doha (QAT)
12.05 #2 Seychelles (SEY)
08.06 #3 Setubal (POR)
15.06 #4 Balatonfured (HUN)
21.07 #5 Lac St. Jean (CAN)
03.08 #6 Lac Mégantic (CAN)
07.09 #7 Chinese Taipei (TPE)
28.08 #8 Ohrid (MKD)
29.09 #9 Chun’An (CHN)

Foto: FINA.org