A dieci giorni di distanza dalla tappa macedone del lago Ohrid, la FINA Marathon Swim World Series si trasferisce a Nantu (Taipei) per la prima gara organizzata dalla Chinese Taipei Swimming Association. Campo gara allestito presso il Sun Moon Lake, il lago più grande del paese, 25° C la temperatura dell’acqua, percorso allestito su un circuito di circa 2 km da compiere per 5 giri.

Decisamente più nutrita la partecipazione rispetto all’ultima tappa con 43 atleti al via – 21 uomini e 22 donne – in rappresentanza di 11 nazioni: Italia ancora una volta protagonista con la conquista di tre podi. Posizioni invertite rispetto a Ohrid per Arianna Bridi che si prende l’argento davanti a Rachele Bruni, bronzo che si ripete anche nella gara maschile con Matteo Furlan.

Fra le donne successo per la fuoriclasse brasiliana Ana Marcela Cunha alla quarta vittoria nel circuito, mentre fra gli uomini è l’australiano Nicholas Sloman a prendersi il suo primo oro dopo l’argento delle Seychelles.

Nelle gara femminile ritmo alto impostato subito nei primi due giri dalla nostra Bridi che ha spezzato il gruppo con solo cinque atlete in gradi di tenere il passo: l’azzurra Bruni, la brasiliana Cunha, la tedesca Spiwoks e l’australiana Lee che ha preso il comando nel terzo giro.

Nel quinto giro la Cunha cambia il ritmo e si invola verso il traguardo toccando prima in 2h02’37″6, argento per Bridi con un distacco di 2″4, mentre Bruni vinci la battaglia per il terzo posto (+2″6) per un decimo sulla Lee.

Prima della tappa conclusiva cinese di Chun’An la classifica generale vede Rachele Bruni rimanere al comando con 5050 punti tallonata dalla brasiliana Cunha con 4700 punti e terza Arianna Bridi con 4500 punti.

Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, una nuova realtà del nuoto

A Roma ci sono stato, più di una volta, ma solo per le gare di nuoto, prima di tutto un ripassino di geografia. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo si trova nel pieno del Villaggio Olimpico, a due passi dall'Acqua Acetosa e dal Circolo Canottieri Aniene, lontano...

I nuotatori, possono fare solo nuoto?

Nel 1968, il medico della NASA Kennet H. Cooper mise nero su bianco, in un libro chiamato Aerobics, i risultati dei suoi studi sui benefici dell’allenamento aerobico sull’essere umano. Il testo divenne presto un must per gli allenatori di tutto il mondo, ma il lavoro...

Assoluti Invernali FINP, a Lignano record mondiale per Barlaam, doppio europeo per Fantin

Archiviata anche la 14ª edizione dei Campionati Italiani Assoluti Invernali ospitati dalla piscina Bella Italia & EFA di Lignano Sabbiadoro, evento riconosciuto dal World Para Swimming che ha visto scendere in acqua un centinaio di atleti in rappresentanza di 38...

ItalNuoto e Olimpiadi | Luca Sacchi e la tradizione italiana dei misti

1992, Barcellona, Giochi della XXV Olimpiade estiva, come già accaduto nel 1988, per salvare la spedizione dobbiamo aspettare la finale dei 400 misti. Alla sua seconda apparizione tra gli otto più forti del mondo, il 24enne Luca Sacchi reduce da un biennio ad...

Assoluti 2021 confermati a Riccione dal 31 marzo al 3 aprile. Il 29 marzo fondo indoor

Il Campionato Assoluto primaverile di nuoto si svolgerà dal 31 marzo al 3 aprile allo Stadio del Nuoto di Riccione con la formula delle batterie e delle finali, eccetto che per gli 800 e 1500 stile libero che si disputeranno a serie. Il Campionato Italiano indoor di...

Raduni Nazionale: continua il lavoro a Cervinia e Roma. Il Salvamento riparte da Milano

Gli azzurri di interesse nazionale continuano la loro preparazione stagionale con diversi raduni. A Roma il Centro di preparazione olimpica Giulio Onesti vede alternarsi diversi gruppi - qui i precedenti convocati - sono al lavoro da domenica una selezione di...

Nella gara maschile tattica completamente diversa con l’australiano Sloman a dettare il ritmo, non particolarmente sostentuto, per i primi giri, al terzo lap l’olandese Schouten si è spostato in testa al gruppo per provare ad alzare il passo, mentre al quarto giro è stato l’atleta di casa Cho a trovarsi in testa al gruppo.

Nell’ultimo split Sloman ha ripreso le redini della gara sino al tocco finale in 1h56’31″2 lasciando a +5″6 il connazionale Hayden Cotter, mentre il nostro Matteo Furlan conquista un altro podio (+7″2) vincendo la concorrenza del tedesco Meissner (+8″).

Buona prova per Dario Verani che conclude al 5° posto con un ritardo di 9 secondi e 7 decimi.

La classifica generale vede saldamente al comando l’ungherese Kristóf Rasovszky (4250 pti) che ha optato per saltare questo evento, Matteo Furlan, consolida la seconda posizione con 2810 punti e il tedesco Andreas Waschburger la terza con 2620 punti.

Le sedi delle nove tappe previste per le World Series 2019:

16.02 #1 Doha (QAT) – leggi il REPORT
12.05 #2 Seychelles (SEY) – leggi il REPORT
08.06 #3 Setubal (POR) – leggi il REPORT
15.06 #4 Balatonfured (HUN) – leggi il REPORT

21.07 #5 Lac St. Jean (CAN) – leggi il REPORT
03.08 #6 Lac Mégantic (CAN)
28.08 #7 Ohrid (MKD) – leggi il REPORT

07.09 #8 Chinese Taipei (TPE)

29.09 #9 Chun’An (CHN)