In attesa di diventare sport olimpico, un altro grande riconoscimento da Guinness World Records ™ al Nuoto in Acque Gelide ed alle prestazioni certificate dalla International Ice Swimming Association – IISA (dai 500 metri al miglio).

Ricordiamo che la specialità del nuoto in acque gelide prevede di nuotare in acque con temperatura inferiore a 5°C, con abbigliamento standard da nuoto: costume, occhialini, cuffia.

La pratica è considerata un vero e proprio sport estremo, in particolare per le distanze dai 500 metri in su, ed il percorso di riconoscimento della specialità come sport olimpico è in corso, con prove dimostrative che potrebbero già essere incluse nel programma delle prossime Olimpiadi Invernali.

Diversi campioni di nuoto in acque libere si sono recentemente dedicati all’ Ice Swimming – ad esempio Christof Wandratsch e Petăr Stojčev, più volte Campioni del Mondo – ed anche in Italia c’è da tempo un gruppo di praticanti, che partecipano alle competizioni del circuito internazionale, ed hanno rappresentato l’Italia nelle varie edizioni dei Campionati Mondiali (leggi QUI l’articolo sul Mondiale a Burghausen 2017)

I Campionati del Mondo si tengono sulla distanza unica dei 1000 metri, che diverrebbe anche la distanza olimpica; nelle varie manifestazioni si tengono invece anche gare sulle varie distanze dai 25 ai 500 metri, spesso anche con gare in altri stili oltre allo stile libero.

Il Guinness World Record ™ (GWR) aveva già riconosciuto le migliori prestazioni sui 1000 metri. Recentemente, GWR ha annunciato che includerà tra i record riconosciuti anche altre distanze – dai 500 metri al miglio – e categorie.

Queste le nuove categorie riconosciute:

  • Ice Mile (miglio, 1609m) più veloce (maschile e femminile)
  • Più lunga Ice Swim mai percorsa
  • Ice Milers (nuotatori che hanno portato a termine il miglio in acque gelide) più anziani (maschile e femminile)

In accordo con IISA, non è invece stata introdotta la categoria degli Ice Milers più giovani, in considerazione del limite inferiore di età adottato per garantire la sicurezza in queste attività estreme, e che richiedono, oltre alle misure di sicurezza ed assistenza medica predisposte durante e dopo le gare ed i tentativi, piena consapevolezza ed allenamento dei praticanti.

Dal prossimo anno, verranno riconosciuti anche i 500 metri più veloci (maschile e femminile).

Super Olimpiadi 2020, doppietta USA nel dorso del day8

Nonostante ci sia assolutamente vietato fare domande fuori dai canali standard, in settimana ho provato a contattare qualche collega estero per chiedere quale fosse l’anticipazione che il Commissioner ha rivelato prima del termine della scorsa giornata. Totalmente...
Leggi

5 Consigli per Nuotatori principianti

Dopo un lungo di tempo di stop è tempo di rimettersi in forma, siete pronti a tornare in piscina o a iniziare una nuova avventura fra le corsie? Proviamo a darvi qualche consiglio, una mini guida per il nuoto e l'etichetta della piscina nel "nuoto libero", un buon...
Leggi

Luglio e Agosto 2020, pronti per i Campionati Italiani

La Federazione Italiana Nuoto ha approvato in sede di Consiglio Federale un programma per favorire la ripresa dell’attività agonistica federale, definendo, qualora possibile, lo svolgimento di competizioni di carattere regionale, nazionale e internazionale da...
Leggi

Super Olimpiadi 2020, l’Italia ha Fede. Oro nei suoi 200 stile

Per definizione, un visionario è qualcuno che riesce a vedere qualcosa con la propria mente laddove gli altri non arrivano, ma è anche un paranoico vittima di allucinazioni visive. Saper collocare le SuperOlimpiadi in uno solo di questi due scenari non è possibile, ma...
Leggi

Storie di Nuoto, re Giorgio… Lamberti

Anno 2020, il primo e attualmente unico italiano nella storia del nuoto maschile a detenere un primato del mondo in vasca lunga porta il nome di Giorgio Lamberti. Il suo record mondiale dei 200 stile libero realizzato nel 1989 agli Europei di Bonn con il crono di...
Leggi

23 giugno, si celebra l’Olympic Day 2020 con il più grande allenamento digitale

L'Olympic Day è una celebrazione dello sport, della salute e dell'essere il meglio che si può. Le Olimpiadi sono state fonte di ispirazione e motivazione in questi tempi difficili con la loro energia e positività. Quest'anno martedì 23 giugno 2020 il Movimento...
Leggi

Super Olimpiadi 2020, Panziera unica azzurra in finale. USA allunga nel medagliere

Day 6 significa anche giro di boa per queste SuperOlimpiadi 2020: 5 giornate alle spalle, altre cinque davanti prima del Gran Finale di “l’evento più strabiliante che lo sport abbia mai vissuto”. Non è una mia considerazione, ma solo una delle iperboli utilizzate dal...
Leggi

Il potere antistress del respiro il nuovo libro di Mike Maric

Il metodo per abbandonare definitivamente ansia, tensioni e stanchezza Il 4 giugno è uscito il nuovo libro, edito da Vallardi, dello scienziato del respiro Mike Maric, medico e coach di tanti atleti medagliati olimpici come il team di Michael Phelps - Giacomo Carini,...
Leggi

I Ragazzi della Bustese Nuoto “scaricati” dalla Società

Ripartenza. L’Italia sta cercando, faticosamente e con impegno, di tornare gradualmente alla normalità dopo aver affrontato la più grande emergenza sanitaria del recente passato. Ripartenza è la parola d’ordine in tutti i settori, da quello economico al sociale, così...
Leggi

Ginocchia e caviglie come rinforzarle per essere più efficace in acqua

Il vero nuotatore si riconosce sempre anche in mezzo ad una folla di persone “normali”. Spalle larghe, bacino stretto, e ginocchia iperestese! Il fisico del nuotatore viene plasmato dall’acqua, e in genere assume questa forma. Questa “forma” viene plasmata dalla vita...
Leggi

Questi, allo stato, i detentori dei record per le nuove categorie:

Ice swim più lunga

La più lunga Ice Swim maschile registrata dall’International Ice Swimming Association® è di 3,44 chilometri (2,14 miglia), percorsa da Hamza Bakircioglu (Turchia) nel Sonthofersee vicino alla città di Sonthofen, in Germania, il 7 febbraio 2018.
La temperatura media dell’acqua era di 4,13 °C.

La più lunga Ice Swim femminile registrata dall’International Ice Swimming Association® è di 3,30 chilometri (2,05 miglia), percorsa da Carmel Collins (Irlanda) in una piscina all’aperto d’acqua dolce presso Wild Water ad Armagh, Irlanda del Nord, Regno Unito, il 21 febbraio 2016.
La temperatura media dell’acqua era di 4,63°C.

Ice Mile più veloce

Maschile: 20 minuti e 29 secondi, Rostislav Vitek (Repubblica Ceca) in uno specchio di acqua dolce a Blansko, Repubblica Ceca, il 7 marzo 2015.

Femminile: 24 minuti e 5 secondi, Magda Okurková (Repubblica Ceca) in il lago d’acqua dolce a Dunajská Streda, Slovacchia, il 14 dicembre 2014.

Ice Miler meno giovane

Maschile: l’atleta più anziano a completare un Ice Mile secondo le norme codificate dall’International Ice Swimming Association® è Aleksander Zelenteskii, che aveva 64 anni e 35 giorni quando ha nuotato nelle acque a 4,7°C del lago Baikal in Russia, il 12 giugno 2017.

Femminile: l’atleta meno giovane che ha completato un Ice Mile è Elke Ortloff, che aveva 65 anni e 264 giorni quando ha nuotato a 4,97 °C in una piscina all’aperto a Volendam, Paesi Bassi, il 18 gennaio 2019.

I certificati GWR verranno consegnati ai record-holders al WOWSA Ocean Fest di Los Angeles il prossimo 5 ottobre 2019.

Siete interessati a praticare l’attività, o anche semplicemente ad approfondire la conoscenza del tema, potete visitare il sito IISA Italy

Oppure potete contattare:
Paolo Chiarino 349 6112482
Enzo Favoino 335 355446

visita il sito IISA Italy

Foto e testo: Enzo Favoino