Select Page

Raccolti oltre 44.000 euro con la 2ª edizione di ‘Da Porto a Porto’, nuotata a favore dell’ATT

Raccolti oltre 44.000 euro con la 2ª edizione di ‘Da Porto a Porto’, nuotata a favore dell’ATT

È stato un successo al di sopra di ogni aspettativa la seconda edizione della Da Porto a Porto, nuotata nel mare dell’Argentario organizzata dalla Polisportiva Amatori Prato a favore dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T. che dal 1999 cura gratuitamente a domicilio i malati oncologici.

Tra iscrizioni e sponsorizzazioni la nuotata ha permesso di raccogliere oltre 44.300 e il maxi assegno simbolico è stato consegnato a Giuseppe Spinelli, Presidente A.T.T. da Lorenzo Massai ideatore e anima dell’iniziativa.

L’evento che si è svolto lunedì 5 Agosto 2019 ha visto protagonista l’eccellenza italiana del nuoto in acque Libere che si è cimentata in un percorso di oltre 21 km, da Porto Ercole a Porto Santo Stefano.

 

Sono stati più di 70 gli atleti che hanno partecipato a questa gara animati dalla volontà di sostenere i malati di cancro e le loro famiglie; fra loro anche una nuotatrice giapponese e c’è stato chi è arrivato addirittura dall’Inghilterra, Svizzera e dall’Australia.

A dare il loro sostegno alla nuotata anche personaggi noti come l’attrice Pamela Villoresi, per il secondo anno madrina della nuotata, e due campioni di ciclismo come Massimiliano Lelli e il “Re Leone” Mario Cipollini che hanno accolto al traguardo i partecipanti complimentandosi per l’impresa compiuta.

La Da Porto a Porto è stata una vera e propria giornata di festa a cui hanno partecipato anche le unità cinofile da salvataggio dell’Associazione “MAX S.I.C.S. Scuola Cani Salvataggio Toscana” che sono state protagoniste di una avvincente dimostrazione di soccorso in mare.

La cifra raccolta sarà impiegata dall’Associazione Tumori Toscana per acquistare un nuovo mezzo destinato al trasporto di presidi sanitari (letti, materassi, sedie a rotelle, aste per flebo) gratuiti ai propri assistiti e per portare avanti i progetti di ospedalizzazione domiciliare gratuita globale. L’A.T.T. infatti, si occupa non solo dei sintomi della patologia ma anche di tutti i bisogni pratici, sociali e psicologici dell’intero nucleo familiare coinvolto nel percorso della malattia.

FINA Champions Swim Series 2020, si chiude a Pechino

Seconda e conclusiva tappa per la FINA Champions Swim Series edizione 2020 che in quest'anno olimpico si riduce a una "toccata e fuga" in Cina. Un tiepido esordio a Shenzhen il 14 e 15 gennaio e si chiude questo fine settimana 18-19 gennaio a Pechino. Una scelta...

Champions Swim Series 2020, a Shenzen brillano Carraro e Di Liddo

Come fare ad organizzare la seconda stagione delle Champions Swim Series quando il conto alla rovescia in vista di Tokyo 2020 è già partito? La FINA ha deciso, nonostante le finestre disponibili siano davvero pochissime, di non abbandonare l’idea di un circuito...

Mike Maric, l’importanza del 5° stile per migliorare la fase subacquea

Il campione mondiale di apnea, membro del Team MP Michael Phelps, medico e coach di grandi campioni di nuoto, ci spiega l’importanza della gestione dell’apnea e cosa bisogna fare per migliorarla Già campione mondiale di apnea, oggi medico e docente universitario, Mike...

Italian Sportrait Awards 2020: votate i Campioni degli Sport Acquatici

Gli sport acquatici protagonisti agli Italian Sportrait Awards 2020 con cinque azzurri candidati del nuoto, due rappresentanti per i tuffi oltre alle due formazioni della pallanuoto maschile. Un segno che la dimenzione acqua dello sport sta finalmente acquisendo...

FINA Champions Swim Series, pronti per l’edizione numero 2

Tutto pronto per la seconda edizione della FINA Champions Swim Series che in quest'anno olimpico si riduce a sole due tappe, rispetto alle tre del 2019, ed entrambe in Cina. Si gareggerà infatti da domani, 14 e 15 gennaio a Shenzhen e nel fine settimana 18-19 gennaio...

Training Lab, la Rana moderna: tecniche a confronto

La rana, nota come nuotata artistica, è prima di tutto uno stile storico. Proprio perché si tratta della nuotata che più di tutti ha caratterizzato la storia del nuoto in ogni sua epoca, e continua tuttora a scrivere pagine di storia che raccontano l’evoluzione...

La manifestazione, patrocinata da Regione Toscana, Comune di Prato, Comune di Monte Argentario e Uisp Comitato Toscana Nuoto si è avvalsa del prezioso contributo di Luisa Via Roma e di Oji e di Argentario Nuoto, Associazione Amici del Guzzo Onlus, Porto Turistico Domiziano, Noleggio Tolu, Zeurino, Centro Ottico Marlazzi, Gruppo 3 D, Design Bunker Firenze, Salumi Mannori, Gradi e Venturini Assicurazioni, Pielle Vernici, Lollipet, Acqua Sphere, Ristorante La Locandina, Complesso Turistico La Caletta.

Desidero ringraziare la Polisportiva Amatori Prato, tutte le istituzioni e gli sponsor che hanno reso possibile questa maratona di nuoto. Il primo ringraziamento va però all’amico Lorenzo Massai, ideatore di questa bellissima manifestazione. È stato raggiunto un risultato davvero straordinario che ancora una volta conferma l’affetto e l’impegno che le persone ci dimostrano quotidianamente.

In futuro ci piacerebbe attivare anche all’Argentario le cure domiciliari oncologiche in modo da garantire ai malati oncologici, le cui condizioni fisiche lo consentono, di trascorrere in sicurezza una vacanza al mare seguiti da uno staff medico-sanitario dedicato. È un progetto sicuramente ambizioso ma speriamo che la Da Porto a Porto possa continuare a crescere per permetterci di realizzare questo obiettivo.

ha dichiarato Giuseppe Spinelli, Presidente A.T.T.

Sinceramente non mi aspettavo questo successo che è frutto di un grandissimo lavoro di squadra. Sono state coinvolte tante persone che si sono impegnate e sacrificate per tanti mesi, ma ogni fatica è ripagata dalla consapevolezza di poter fare qualcosa di importante per i malati di tumore e le loro famiglie.

Tutto ciò non sarebbe stato possibile però senza il sostegno dei tanti sponsor che hanno creduto in questa nostra impresa e grazie al cui contributo abbiamo raccolto una cifra record. Ho iniziato questa avventura quasi per scherzo ed oggi posso dire che è diventata una bella realtà che è riuscita a mettere a servizio della solidarietà le energie e l’entusiasmo dello sport. Adesso ci concediamo una breve pausa ma fra poco ripartiremo con l’organizzazione della prossima edizione, impegnandoci per fare sempre di più e sempre meglio.

ha commentato Lorenzo Massai.

Leggi QUI la Presentazione dell’iniziativa.

Comunicato Ufficio Stampa ATT

Foto: Da Porto a Porto

About The Author

Ultimi Tweet

?>