Si è conclusa la seconda edizione della FINA UltraMarathon Swim Series con la classica italiana Maratona del Golfo Capri-Napoli – Trofeo Farmacosmo giunta alla 54ª edizione.

Sabato 7 settembre, 23 atleti – 10 donne e 13 uomini provenienti da 7 nazioni – hanno preso il via alla maratona di 36 km con partenza da Le Ondine Beach Club di Marina Grande a Capri e arrivo nelle acque antistanti il Circolo Canottieri Napoli.

Otto gli italiani in gara: Alice Franco, Barbara Pozzobon, Andrea Bianchi, Francesco Ghettini, Marco Magliocca, Alessio Matarazzo, Stefano Perta, Edoardo Stochino.

Gruppo compatto nelle prime due ore di gara, poi si definiscono due gruppi distinti dalla differente rotta e formati dall’argentino Damian Blaum, dal brasiliano Matheus Evangelista, dal macedone Evgenji Pop Acev e Marco Magliocca il primo e da Andrea Bianchi, Francesco Ghettini, Edaordo Stochino e l’argentino Matias Diaz.

Segue poi lo strappo dei due azzurri Ghettini e Bianchi che dopo 4 ore di gara si trovano in testa con poco distanti Pop Acev, Stochino, Blaum ed Evangelista che nella successiva ora si distacca dal gruppetto.

La prova si chiude con lo sprint fra i due azzurri e la vittoria decretata al fotofinish per Andrea Bianchi in 6h48’32″11 – a cui va anche il Trofeo CONI CAMPANIA “Giulio Travaglio” – su Francesco Ghettini a un centesimo, che si aggiudica il Trofeo “Filippo Calvino” come best under 25.

Sul podio Evgenji Pop Acev che chiude con circa 5 minuti di distacco (6h53’49”) e si aggiudica la classifica di Coppa del Mondo con 356 punti nonostante nessuna vittoria di tappa ma con altri due argenti in casa a Ohrid e a Novi. Edoardo Stochino che chiude 5° in 6h59’11” conquista la piazza d’onore iridata con 348 punti (per lui vittoria in Croazia e bronzo nella prima tappa di Santa Fe) e Francesco Ghettini è terzo (312 pti, oro a Santa Fe e altri due bronzi in Macedonia e Croazia).

Gli altri azzurri in gara: 6° Marco Magliocca (7h09’47”) vincitore del Trofeo “Partenope” come miglior napoletano, 11° Stefano Perta in 8h06’23”, ritirato Alessio Matarazzo.

Super Olimpiadi 2020, Codia sfiora la finale. Dominio USA nel day9

Un testimonial dal passato. L’indizio dato la settimana scorsa dal Commissioner è tanto succulento quanto vago, perché se è vero che con la tecnologia NASA le SuperOlimpiadi ci hanno già fatto parlare con diversi miti del nuoto degli anni che furono, è altresì vero...

Benvenuti in PHELPS, l’evoluzione del marchio MP Michael Phelps

Phelps offre gli stessi fantastici prodotti e le tecnologie leader del mercato con un nuovo look and feel Quando minimalismo e tecnicismo si uniscono per rinnovare un brand premium per il mondo del nuoto che prende il nome di: PHELPS. Il marchio Phelps è l’evoluzione...

Training Lab, Fluidodinamica computazionale applicata allo studio della bracciata

In tutte le tecniche di nuotata è di fondamentale importanza il ruolo svolto dalla componente mano-avambraccio per la sua notevole interazione con l’elemento fluido. Il come avviene tale interazione è oggetto di studio ormai da oltre mezzo secolo, e ha vissuto alcuni...

Ariarne “Arnie” Titmus, la nuova stella australiana

È difficile trovare un’altra nazione al mondo che straveda per il nuoto come l’Australia. In Italia, nonostante il movimento di utenti ed appassionati possa contare su numeri enormi, lo sport in sé trova spazio (sempre di più, va detto) solo in occasione dei...

Super Olimpiadi 2020, doppietta USA nel dorso del day8

Nonostante ci sia assolutamente vietato fare domande fuori dai canali standard, in settimana ho provato a contattare qualche collega estero per chiedere quale fosse l’anticipazione che il Commissioner ha rivelato prima del termine della scorsa giornata. Totalmente...

5 Consigli per Nuotatori principianti

Dopo un lungo di tempo di stop è tempo di rimettersi in forma, siete pronti a tornare in piscina o a iniziare una nuova avventura fra le corsie? Proviamo a darvi qualche consiglio, una mini guida per il nuoto e l'etichetta della piscina nel "nuoto libero", un buon...

Nella settore femminile dopo una prima parte con il gruppo compatto si distacco un trio che si gioca il podio composto da due azzurre e dalla argentina Imwinkelried. Netta vittoria finale per Barbara Pozzobon in 7h25’31” che lascia a 11 secondi Alice Franco che dopo aver aver guidato il gruppo per buona parte di gara accusa probabilmente la fatica accumulata in queste ultime tre settimane intense di gare. Romina Imwinkelried chiude terza con un distacco di 23 secondi.

Quarta posizone per l’argentina Pilar Geijo, anche lei nonostante nessuna vittoria di tappa (due argenti a Santa Fe e sul lago St. Jean) si aggiudica la classifica finale con 365 punti davanti alla connazionale Romina Imwinkelried con 296 punti anche lei a podio con tre bronzi qui a Santa Fe e a Novi, terza Alice Franco con 261 punti nonostante non abbia partecipato alle prime due tappe in Argentina ma sempre a medaglia con la vittoria in Macedonia, il bronzo in Canada e la’rgento delle ultime due tappe.

Calendario FINA UltraMarathon Swim Series 2019

03.02 #1 Santa Fe (ARG)
09.02 #2 Rosario (ARG)
27.07 #3 Lac St. Jean (CAN)
24.08 #4 Ohrid (MKD)
31.08 #5 Novi (CRO)
07.09 #6 Capri / Napoli (ITA)

Foto: Teambomber | F. Sodano